Come affrontare la paura del vuoto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

La paura del vuoto, conosciuta anche con il termine "acrofobia", è considerata a tutti gli effetti un disturbo invalidante in quanto può impedire alla persona lo svolgimento di una vita serena. Infatti, si può avere persino paura di una semplice rampa di scale oppure dell'ascensore. All'interno di questa guida, vi fornirò alcune semplici indicazioni su come affrontare la paura del vuoto. Se, però, l'acrofobia diventa un problema, è indispensabile rivolgersi ad un medico specializzato.

27

Occorrente

  • Visita dal medico
  • Ansiolitici
37

Risolvere questa paura in campo medico

Anzitutto, è fondamentale che l'acrofobia della quale si soffre non sia legata ad un danno dei diversi organi che regolano il senso dell'equilibrio nel proprio corpo, come ad esempio un'alterazione del labirinto. Questa problematica, infatti, può provocare forti sensazioni di vertigini e deve essere risolta in campo medico. Tuttavia, se non esistono danni di questo tipo si può parlare, senza alcun dubbio, di acrofobia. Quest'ultima, come tutte le fobie, è legata principalmente ad uno stato d'ansia.

47

Superare la paura di volare

Pallore diffuso, sudorazione abbondante, bradicardia, sensazione di nausea sono i sintomi di una manifestazione acrofobica. Altre volte, invece, è la percezione del vuoto a far bloccare chi soffre di questa fobia. Per questo motivo, le persone che soffrono di questo disturbo evitano di salire sulle torri, sulle funivie oppure sui ponti. Spesso, l’acrofobia è associata anche alla paura di volare e, in questo caso, l’acrofobico non sale mai su un aereo. Ovviamente, ciò comporta un notevole disagio a chi ha un bisogno effettivo di utilizzare questo mezzo di trasporto.

Continua la lettura
57

Consultare il proprio medico di base

Per curare questo disturbo della psiche, è indispensabile intervenire direttamente su ciò che in partenza provoca l’ansia. Il proprio medico di base può essere di aiuto nella risoluzione di questa problematica prescrivendo degli ansiolitici. Oltre a ciò, anche la psicoterapia può avere un ruolo importante in questa situazione. I colloqui “di gruppo” danno la possibilità di avere contatto con persone che hanno lo stesso tipo di disagio, e ciò può essere sicuramente un aiuto per cercare di trovare una via d’uscita per la guarigione.

67

Accedere ad altezze sempre maggiori accompagnati da qualcuno

Nei casi originati da attacchi d’ansia d'intensità molto modesta l’acrofobia si può risolvere anche da soli. In questo caso, è consigliabile iniziare “per grado”: bisogna accedere ad altezze sempre maggiori accompagnati da qualcuno, in modo da superare nel migliore dei modi questa situazione. L’utilizzo di sostanze naturali calmanti come la camomilla possono dare una mano forse a vincere l’ansia e superare questo disturbo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Ritenzione idrica: che cosa mangiare

La ritenzione idrica è un problema che affigge molte persone, in modo particolare le donne. Tale disturbo non è però solo una prerogativa prettamente femminile, sono infatti tanti gli uomini che accusano la stessa problematica. Le cause di questo fastidioso...
Rimedi Naturali

Le migliori tisane contro il meteorismo

Il meteorismo è un disturbo molto comune, caratterizzato dall'eccessivo accumulo di gas nell'intestino. Questa fastidiosa condizione causa anche indolenzimento e gonfiore dell'addome e può essere, per chi ne soffre, una grande fonte di imbarazzo e disagio....
Fitness

Come eliminare la pancia

Sia nel caso in cui si tratta dell’avvicinarsi alla prova costume oppure si ha il semplice desiderio di piacersi maggiormente, migliorando il proprio aspetto fisico, l’eliminazione della pancia rappresenta un vero e proprio “must” di chi ha l'intenzione...
Psicologia

Come aiutare chi soffre di DOC

Doc: Disturbo Ossessivo Compulsivo. È questo il significato dell'acronimo col quale si identifica questo tipo di disturbi. Chi è affetto da Doc solitamente è consapevole di quanto gli accade, di quanto i suoi comportamenti possano risultare non convenzionali....
Alimentazione

Cosa mangiare per ridurre i dolori da ciclo

Una grande percentuale di donne in età fertile soffre di dolori mestruali. Questo disturbo in medicina è meglio conosciuto come "dismenorrea". Nei casi più gravi, la dismenorrea è in grado di precludere ogni attività sia fisica che psicologica, rendendo...
Rimedi Naturali

Come ridurre l'acufene in modo naturale

Prima di dare dei consigli su come ridurre l'acufene, bisogna darne una definizione. Si tratta di un fastidioso disturbo che si manifesta con ronzio alle orecchie e può essere accompagnato da sibili e fischi a volte permanenti. Le cause di questa malattia...
Salute

Come superare la metereopatia

La metereopatia è un tipo di disturbo psichico e fisico collegato al variare delle condizioni meteorologiche e al succedersi dei cambiamenti climatici stagionali. Chi soffre di tale disturbo (una persona generalmente predisposta e sensibile al clima)...
Psicologia

Le caratteristiche del burnout

Il burnout è un termine utilizzato in ambito psicologico per definite uno specifico tipo di esaurimento nervoso a lungo termine che si verifica a causa di una diminuzione di interesse per il lavoro che si svolge. Si tratta, essenzialmente, di uno stress...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.