Come adattarsi alle lenti progressive

Tramite: O2O 19/08/2017
Difficoltà: facile
16
Introduzione

Quelle progressive, sono delle lenti particolarmente comode perché, senza dover cambiare continuamente gli occhiali, permettono di vedere sia da lontano, sia da vicino, ed allo stesso tempo aiutano la vista anche a distanza intermedia. Il tutto con un solo paio di occhiali, senza dover cambiare le lenti nel corso della giornata. Ma le lenti progressive hanno anche un difetto: per alcuni abituarcisi non è sempre una facile operazione e richiedono del tempo di "assuefazione". Eppure non c'è bisogno di cambiare la soluzione ai propri problemi di vista! È sufficiente seguire alcuni piccoli accorgimenti per riuscire ad utilizzarle senza alcun problema. Vediamo insieme, quindi, come adattarsi alle lenti progressive.

26

Conoscere il funzionamento delle lenti

Per riuscire a convivere con le lenti progressive bisogna innanzitutto conoscerne bene il funzionamento in modo da sapere come utilizzarle nel modo più semplice e corretto. Si tratta di lenti che hanno due funzioni, una per la visione da vicino (a circa trenta centimetri) e una da lontano (a circa due metri): la stessa lente comprende quindi due gradazioni diverse, che sono unite da un settore (il canale di transizione) che rende graduale il passaggio dell'occhio da una porzione di lente all'altra. Questa zone di lente può inoltre essere usata per vedere a distanza intermedia, ovvero ad una distanza che va dai cinquanta centimetri ai due metri.

36

Come abituarsi alle lenti progressive

Sicuramente chi ha adoperato finora delle lenti normali proverà un certo disagio ad utilizzare le lenti progressive, ma ci sono dei piccoli trucchi che è possibile attuare per abituarsi presto. Ad esempio si può provare a puntare l?oggetto che si vuole vedere immaginando di avere un mirino fissato sulla punta del proprio naso. Questo è un trucco che è possibile utilizzare per qualunque distanza a cui si trovi l'oggetto.

Continua la lettura
46

Richiedere una consulenza

Una buona idea è quella di richiedere, inoltre, una consulenza personalizzata presso un bravo ottico poiché i nostri occhi sono certamente unici ed unico sarà il loro modo di adattarsi ad un cambiamento come quello apportato dal primo utilizzo delle lenti progressive. Sarà utile, ad esempio, specificare al medico consulente quali sono la vostra professione e le vostre abitudini ed hobby per capire come adattarsi meglio. Anche la postura è un indicatore importante nello studio della vista.

56

Aspettare i dieci giorni necessari all'adattamento

Generalmente sono necessari circa dieci giorni perché l'adattamento sia completo e in questo periodo il consiglio è di seguire le piccole tecniche ed i trucchi di questa guida e, se necessario, rivolgervi al vostro ottico per averne di ulteriori.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come dilatare il lobo da soli

All'interno della presente guida andremo a parlare di moda. Nello specifico, come avrete già potuto comprendere tramite la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come dilatare il lobo da soli.Abbellire il corpo è una pratica...
Salute

Occhio che lacrima: cause e cure

Una piccola irritazione potrà provocare dei disagi al fisico nella visione, ed anche purtroppo dolore. È perciò fondamentale e molto importante prestare attenzione a ciascuna alterazione della fisiologia dei nostri occhi e della funzione, in modo da...
Salute

Ritenzione idrica: come riconoscerla

La ritenzione idrica, chiamata anche edema, si riscontra quando il corpo comincia ad accumulare una quantità eccessiva di liquidi nei tessuti, che generalmente vengono irrorati dalla circolazione sanguigna. In condizioni normali, il sistema linfatico...
Salute

5 esercizi per alleviare gli effetti della cervicale

In questa guida abbiamo deciso di affrontare un argomento molto importante, che può interessare veramente tante persone. Stiamo parlando della cervicale e nello specifico cercheremo di capire meglio quali possono essere i 5 esercizi, che si devono eseguire...
Salute

I benefici della digitopressione

Oggigiorno possiamo seguire mille metodi per prenderci cura del nostro corpo.Tra questi, possiamo provare la digitopressione.La digitopressione è un metodo naturale, che ci permette di curare tanti tipi di disturbi.Questo metodo consiste nello stimolare...
Salute

5 consigli per prevenire i mali di stagione

Chiamarli mali di stagione è, almeno in parte, una scelta fuorviante, in quanto questi malanni non sono semplicemente legati ad una stagione ma piuttosto ad una condizione imperfetta del nostro sistema immunitario.Detto questo, tosse, raffreddore ed...
Salute

5 punti da massaggiare per ridurre il mal di testa

Se il problema che affligge voi come milioni di altre persone nel mondo è un fastidioso mal di testa, è bene sapere che si potrà facilmente ridurre semplicemente utilizzando cinque punti da massaggiare e di seguito ve li andrò ad illustrare.Non è...
Salute

Come allenarsi per ridurre il battito cardiaco

Sia che si tratti di esercizi per la meditazione o semplicemente per rilassarsi e contro l'ansia, sia che rallentare il proprio battito cardiaco serva per scopi terapeutici, esistono dei sistemi per riuscire ad ottenere buoni risultati semplicemente con...