Come abbinare correttamente i cibi per il benessere intestinale

tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

Il benessere intestinale è assicurato quando si ha uno stile di vita sano composto da un’alimentazione equilibrata, da una buona flora intestinale, da un’attività fisica costante, da relazioni soddisfacenti, da benessere mentale e da ridotte forti emozioni quali rabbia, stress, ansia e depressione. Tutto il sistema gastrointestinale e, soprattutto, l’intestino hanno uno stretto legame con il cervello, pertanto un loro squilibrio determina numerosi disturbi quali il gonfiore addominale, il meteorismo, il malessere generale, la cattiva e lenta digestione, la stipsi e molto altro. Con questa guida, scopriremo come abbinare correttamente i cibi per raggiungere il benessere intestinale ed evitare questi fastidiosi sintomi.

210

Non sempre facciamo attenzione a ciò che mangiamo e tanto meno valutiamo il cibo che potrebbe influire sui nostri processi digestivi. Infatti, le proteine, i grassi, ed i glucidi sono metabolizzati da enzimi differenti che possono, soprattutto nelle persone predisposte, interagire negativamente tra loro dando origine ad una digestione lenta, ad una fastidiosa fermentazione ed al malassorbimento dei nutrienti. Pertanto, alcuni cibi, benché non dovrebbero scatenare meteorismo, creano gonfiore quando vengono associati in modo scorretto.

310

Le combinazioni alimentari sbagliate, quindi da eliminare, sono quelle formate da cibi ricchi di amido come ad esempio la pasta, le patate ed il pane con alimenti proteici di origine animale ovvero carne, salumi, pesci, uova e formaggi. Unica associazione corretta è quella composta da riso e pesce. Inoltre, i cibi ricchi di amido non dovranno essere consumati insieme né a cibi acidi quali pomodori, ananas, ceci, arachidi, formaggi stagionati, eccetera né a bevande acide ovvero arance, limoni, kiwi, eccetera. Meglio evitare di consumare la pasta al ragù, l’insalata di patate e pomodori oppure il panino con il salame. Tutto questo per non rallentare o peggio ancora bloccare la digestione degli amidi.

Continua la lettura
410

Altra combinazione da evitare è quella formata da diversi alimenti proteici ossia carne, formaggi, uova, frutta secca, latte e legumi, in quanto per poterli digerire e, conseguentemente, assimilare sono necessarie reazioni enzimatiche diverse. Sconsigliate le lasagne con carne e formaggi, il gorgonzola con le noci, le uova con la carne o il formaggio, i legumi con la carne, eccetera. Da tenere presente anche le proteine con i grassi non devono essere associati poiché i condimenti quali burro e panna, bloccano la digestione a livello dello stomaco. Quindi, tutti i grassi non dovrebbero essere combinati con gli altri cibi che andrebbero conditi a crudo con olio extra vergine d'oliva. Meglio abolire l’uovo al tegamino o la bistecca cotta con il burro, la pancetta o il lardo.

510

Per quanto riguarda la frutta ed il latte, sarebbe meglio consumarli da soli. Il latte, una volta entrato in contatto con lo stomaco, si coagula a causa dell’acidità ivi presente creando grumi che possono rallentare il processo digestivo. La frutta, invece, essendo formata da zuccheri semplici si metabolizza velocemente e, se la si consuma con cibi più elaborati, rimane nello stomaco più a lungo dando origine a fermentazione. Proprio, per questo, è raccomandabile consumare la frutta lontana dai pasti e non al termine del pranzo o della cena.

610

Le combinazioni perfette che non creano difficoltà digestive sono quelle formate da verdure ed ortaggi, ad esclusione delle patate e dei legumi, con alimenti proteici di origine animale ossia pesce, uova e carne con aggiunta di grassi a crudo quali l’olio extra vergine d’oliva o l’olio di riso. Perfetta anche l’unione di cibi con amido ossia, patate e riso con verdure ed ortaggi tranne i legumi.

710

Consigliabile anche la combinazione di cibi proteici di origine vegetale ossia i legumi con verdure ed ortaggi, in particolare sono da preferire le verdure dal sapore amaro come cicoria, radicchio, tarassaco e rucola. Ottimo il consumo di formaggi freschi con verdure ed ortaggi ed esclusione di pomodori, patate e legumi.

810

Da sottolineare che alcuni alimenti sono perfetti per sconfiggere il gonfiore e garantire un benessere intestinale. Tra questi predomina il riso che come cereale non crea disturbi anche se associato a carni o pesce. Anche la banana non è responsabile di fermentazioni, inoltre ha la proprietà di rilassare la muscolatura addominale. Suggeribile anche il consumo di sedano, cetrioli, e pesce, alimenti che aiutano sia a combattere sia il gonfiore addominale che la ritenzione idrica oltre che l'infiammazione intestinale, a tutto vantaggio del benessere intestinale.

910

Per raggiungere e mantenere il benessere dell'intestino oltre che ad evitare le combinazioni alimentari errate sarà necessario anche mangiare lentamente, ridurre il consumo di zuccheri, soprattutto a sorbito e fruttosio, assumere meno grassi ed mangiare verdura preferibilmente cotta per renderla più digeribile.

1010

Un ultimo consiglio è quello di ridurre il consumo di alimenti ricchi di aria quali panna montata, maionese, salse molto elaborate, pasta sfoglia e tutti gli alimenti molto lievitati, per non rendere la digestione lenta e faticosa. In particolare è da tenere sotto controllo l’ansia e lo stress praticando la respirazione diaframmatica, un’attività fisica e l'automassaggio dell’addome, accorgimenti che garantiranno il benessere intestinale.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come Aiutare L'Attività Intestinale

L'attività intestinale rappresenta, sicuramente, una delle funzioni corporali fra le più importanti, dal momento che libera l'organismo umano dalle scorie che il nostro corpo scarta dagli alimenti e che possono essere dannose. In effetti quando per...
Alimentazione

Come Usare Correttamente Gli Integratori Naturali

Molti alimenti funzionano da integratori naturali, capaci di aumentare il benessere e di preservare la salute dell'organismo umano. Si tratta di prodotti di origine prevalentemente vegetale che, come la frutta e la verdura, colmano le carenze nutritive....
Alimentazione

Meteorismo: i principali cibi da evitare

Per meteorismo si intende un disturbo gastrointestinale causato da un'eccessiva produzione e un eccessivo accumulo di gas nel tratto intestinale. Questo porta a distensione addominale, addome gonfio e, a volte, dolorante. È consigliato mangiare finocchio,...
Alimentazione

I migliori cibi anti-influenza

La stagione invernale predispone l'organismo ai malanni. Freddo, pioggia, neve, escursioni termiche e vento comportano tosse e febbre. Per salvaguardare la salute, evitare preferibilmente farmaci e rimedi chimici. I cibi adeguati prevengono efficacemente...
Alimentazione

10 cibi che rendono felici

La parola ''Felicità'', già in se, ci fa sentire come se potessimo conquistare il mondo. Essere felici è importante per sentirsi bene con se stessi e con gli altri, per essere sereni e per vivere la vita con maggiore intensità. Secondo vari studi...
Alimentazione

5 cibi da evitare per ridurre il gonfiore

Chi soffre di particolari disturbi gastrointestinali, oppure si ritrova spesso gonfio, subito dopo aver mangiato, per problemi di digestione, di colite o di nervosismo psicosomatico, sa quanto possa essere fastidioso ed imbarazzante il gonfiore, accompagnato...
Alimentazione

5 cibi che combattono l'acne

L'acne è una patologia a carico della pelle, provocata dall'infiammazione del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea ad esso associato. Tipico soprattutto dei ragazzi in età adolescenziale, rappresenta spesso un handicap estetico, oltre che un...
Alimentazione

Alimentazione: i cibi che rendono felici

Esistono dei cibi così detti "della felicità", poiché la loro assunzione può incrementare la produzione di determinati ormoni che incrementano il nostro livello di benessere e la sensazione diffusa di felicità. L'assunzione di questi cibi ci permette...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.