Colon irritabile: la frutta che puoi mangiare

Tramite: O2O 10/04/2019
Difficoltà: media
16
Introduzione

Una delle patologi più diffuse in Italia è la sindrome del colon irritabile, nota anche come colon irritabile o colite spastica. Si tratta di una serie di disturbi cronici che colpisce il colon, un tratto dell?intestino crasso.
Una delle convinzioni più diffuse intorno a questa patologia è quella che chi ne è affetto non può consumare frutta. Questo è un mito da sfatare, poiché la frutta, in quanto alimento ricco di fibre aiuta a mantenere il colon rilassato.
L?importante è non mangiarne quantità esagerate, perché un consumo eccessivo potrebbe causare effetti indesiderati, sopratutto di pesche, pere, prugne e uva. Questi ultimi alimenti sono sconsigliati per chi soffre di colite.
Diversamente, possono essere consumati i frutti contenuti nel seguente elenco.

26

Banana

La banana, in virtù del suo alto contenuto di potassio, magnesio e vitamina B svolge la doppia funzione di rilassante naturale e di stimolante digestivo. Queste due caratteristiche rendono la banana particolarmente indicata nella dieta di chi soffre di colon irritabile perché previene la comparsa della colite ulcerosa ed evita altri disturbi di natura intestinale.

36

Papaya

La papaya nella sua polpa contiene una grande quantità di beta-carotene, pro-vitamina A, vitamina C, vitamina K e alcune vitamine del gruppo B, sali minerali quali potassio, calcio, ferro, magnesio, fosforo, oltre a pectina, oli volatili e tannini. Questi enzimi sono presenti sopratutto quando questo frutto tropicale è acerbo. Per tale motivo la sua polpa viene utilizzata per contrastare i disturbi intestinali, come la colite spastica, in quanto diminuisce gonfiore e dolori.

Continua la lettura
46

Avocado

Il consumo dell?avocado produce notevoli benefici a livello intestinale, perché le sue fibre, ricche di potassio, vitamina B6, magnesio e calcio, regolano la proliferazione della flora intestinale. Ma non solo, essendo un calmante naturale, l?avocado riesce anche a limitare le contrazioni nervose dell?intestino, con notevoli vantaggi per chi soffre della sindrome del colon irritabile.

56

Cocco

Il cocco, ricco di potassio, fosforo, sodio, calcio, magnesio, ferro, vitamina C, E e B3, aiuta a mantenere l?equilibrio gastrointestinale. Le sue fibre ottimizzano il funzionamento dell?apparato digerente, migliorando la digestione. Inoltre, allevia stress e fatica, riducendo le contrazioni del colon che causano infiammazioni.

66

Mandorla

Non solo frutta fresca, anche quella secca può essere consigliata nell?alimentazione di chi soffre di colite. Le mandorle, oltre a possedere delle fibre ricche di potassio e magnesio utili a chi soffre di stitichezza, hanno una qualità imporporante, quella di fungere da calmante. Un consumo non eccessivo di questi frutto secco riduce stress, ansia e depressione, andando ad agire sugli spasimi meccanici del colon di natura nervosa, riducendone l?intensità e la frequenza.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

5 cibi da evitare quando si ha l'intestino irritabile

Quando si ha la predisposizione ad avere l'intestino irritabile, è possibile gestirlo abbastanza bene, prestando attenzione all'alimentazione. Sono infatti tantissimi i cibi da evitare per non incorrere in sintomi molto fastidiosi, come ad esempio...
Alimentazione

Come mangiare la frutta secca a colazione

La frutta secca, considerata per anni un alimento dannoso per l'organismo, ultimamente ha visto rivalutato il suo ruolo; sono state riconosciute, infatti, le sue molte proprietà e la ricchezza di sostanze nutritive. Ricca di fibre, vitamine, sali minerali...
Alimentazione

5 estratti che aiutano il tuo intestino

La differenza fondamentale fra estrattore e frullatore risiede nel fatto che il primo funziona essenzialmente a freddo, estraendo lentamente il succo da frutta e verdura e separandolo dalle fibre. Il frullatore invece lavora velocemente, emettendo calore...
Alimentazione

5 motivi per non mangiare la frutta dopo i pasti

In una dieta sana, è importante sempre inserire moltissima frutta e moltissima verdura. La frutta viene erroneamente mangiata molto spesso subito dopo i pasti principali (pranzo e cena) ma questa abitudine, non è del tutto sana per l'organismo. La frutta...
Alimentazione

La frutta che non fa ingrassare

Molte persone ritengono che la frutta contribuisca all'ingrassamento ma non è esattamente così. In determinate diete dimagranti, il consumo di frutta viene addirittura proibito, in quanto essa viene considerata una fonte di zuccheri da ridurre. La verità...
Alimentazione

Le 10 colazioni a base di frutta più gustose

La frutta è uno degli elementi base che compongono la dieta mediterranea, tanto utilizzata nel nostro paese. Iniziare la giornata con una ricca colazione a base di frutta e cereali può notevolmente determinare la corretta funzionalità di tutto il nostro...
Alimentazione

Come riconoscere la frutta non trattata

Un'alimentazione sana e bilanciata prevede, tra le tante, anche l'assunzione di frutta e verdura. Questi sono alimenti fondamentali, in quanto ricchi di vitamine, minerali, e zuccheri sotto forma di fruttosio, migliore rispetto al saccarosio. La frutta...
Alimentazione

Come disinfettare frutta e verdura

La frutta e la verdura, sono sicuramente degli alimenti indispensabili per il benessere del nostro organismo. Tuttavia, prima di consumare un frutto o una verdura, è importante lavarli e soprattutto disinfettarli accuratamente per eliminare l'eventuale...