Classificazione e caratteristiche delle contrazioni muscolari

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La contrazione muscolare è il risultato di una serie di modificazioni intracellulari coordinate che porta al movimento della fibra muscolare e, di conseguenza, del muscolo stesso. La contrazione avviene in tutti i tipi di muscolo; è meglio rappresentata nel muscolo scheletrico, dove esiste una struttura metamerica (il sarcomero) dotata di particolarità morfologiche e funzionali. In questa semplice e veloce guida vi spiegherò, nella maniera più chiara e comprensibile possibile, la classificazione e le caratteristiche delle contrazioni muscolari.

24

Nozioni generali

La contrazione muscolare avviene per mezzo di un processo endoergonico attraverso la conversione dell'energia chimica immagazzinata nell'ATP in energia meccanica.
Il processo è ciclico: l'ATP si lega all'apposito sito di legame sulla testa della molecola di miosina e viene idrolizzata (scissa per effetto dell'acqua) in ADP (adenosindifosfato, ossia ATP con 2 gruppi fosfato anziché 3) e Pi (fosfato inorganico); infine anche l'ADP viene liberata e la testa della miosina rimane strettamente ancorata all'actina nello stato di contrazione muscolare.
Le contrazioni muscolari vengono suddivise in due tipologie principali: contrazioni muscolari statiche e contrazioni muscolari dinamiche.

34

Contrazioni muscolari dinamiche

Contrazioni muscolari dinamiche:
isotonica (a tensione costante), il muscolo si accorcia per muovere un carico costante, viene divisa in una fase concentrica (accorciamento e tensione) e una fase eccentrica (successivo allungamento);
isocinetica, il muscolo si accorcia a velocità costante, perciò la tensione è variabile e lo sforzo risulta essere massimale;
auxotonica, la resistenza aumenta progressivamente e proporzionalmente all'accorciamento muscolare, avviene prevalentemente quando ci si allena con gli elastici in quanto essi si oppongono alla contrazione muscolare che li allunga cercando di recuperare la posizione iniziale;
pliometrica, il muscolo sfrutta l'energia potenziale accumulata in una fase eccentrica nelle sue strutture elastiche e la scarica in una contrazione concentrica esplosiva.

Continua la lettura
44

Contrazioni muscolari statiche

Contrazioni muscolari statiche:
isometriche, il muscolo non varia la propria lunghezza perché l'accorciamento è bilanciato e ostacolato da un carico che richiede uno sforzo uguale o superiore alla tensione muscolare; il muscolo quindi attua una contrazione, tuttavia essa non è in grado di generare una tensione sufficiente a spostare il carico.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Esercizi semplici per evitare le contratture muscolari

È importante fare attività motoria, ma è indispensabile saperla fare bene per prevenire malesseri inopportuni. Infatti, se praticando la disciplina sportiva desiderata ci astenessimo dal buon riscaldamento iniziale o, stimolassimo durante la stessa,...
Fitness

5 consigli per evitare i crampi muscolari

I crampi muscolari possono colpire davvero chiunque e non solamente gli sportivi, amatoriali o agonisti che siano. Questo disturbo è in sostanza un irrigidimento, o tenace contrazione sempre involontaria di un determinato muscolo, che appunto non si...
Fitness

Come sviluppare i gruppi muscolari più difficili

Tutti i culturisti naturali sanno che esistono gruppi muscolari che mostrano una notevole reticenza alla crescita, sebbene vengano allenati regolarmente e con varie tecniche diverse. Si tratta, in primis, dei polpacci, già perennemente stimolati e quindi...
Fitness

Come Fare Ginnastica Da Fermi

Per mantenersi sempre in ottima forma è importante eseguire in maniera costante dell'esercizio fisico. Tuttavia, lo stile di vita frenetico spesso ci impedisce di dedicarci ad attività sportive che richiederebbero troppo tempo. Ad ogni modo, per mantenere...
Fitness

Esercizi per disabili su sedia a rotelle

Se si è sulla sedia a rotelle, può essere facile trascurare la forma fisica e l'esercizio ma per restare attivi esistono diversi esercizi che porteranno importanti benefici per la salute, aiutando a gestire meglio la vita quotidiana. Regolare l'esercizio...
Fitness

5 dritte per fare bene gli squat

Fare lo squat ovvero degli esercizi che interessano gambe e glutei, è sicuramente l’opzione migliore per chi intende tenere queste due parti del corpo sempre forti, sode ed attraenti. Di fondamentale importanza è seguire delle linee guida ben precise...
Fitness

Esercizio: Scrollate Con Manubri

Le scrollate con manubri sono un ottimo esercizio per allenare il trapezio e per scolpire al meglio il nostro fisico. Sappiamo quanto sia importante prenderci cura del nostro corpo e ritagliarci sempre del tempo libero utile per il nostro benessere. Conosciamo...
Fitness

Come riscaldare i muscoli prima di correre

Ogni qualvolta ci apprestiamo a svolgere un'attività sportiva o fisica, è necessario prepararci con un riscaldamento muscolare. Si tratta di un tipo di allenamento da non trascurare e che impiegherà circa dieci-quindici minuti del nostro tempo. È...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.