Cibi contro la ritenzione idrica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La ritenzione idrica è provocata, principalmente, da uno squilibrio presente nella distribuzione dei liquidi nel corpo umano. Questo può essere causato da una cattiva circolazione oppure da un metabolismo rallentato che produce un accumulo di liquidi tra una cellula e l'altra. La ritenzione idrica rappresenta un problema, per fortuna, che si può risolvere, grazie ad alcuni alimenti che verranno indicati in questa semplice ed esauriente guida. Vediamo, pertanto, quali sono i cibi contro la ritenzione idrica.

27

Occorrente

  • Frutta, Verdura, Pesce, Latte, Acqua, carboidrati integrali
37

Bere acqua, latte e mangiare yogurt

La prima regola per abbassare il livello dei liquidi nel proprio corpo, è quella di bere molta acqua, la quale idrata, laddove serve, apportando la corretta dose di sali minerali come il potassio, oppure di fibre e di vitamine. L'acqua, infatti, può essere assimilata anche attraverso gli alimenti che ne sono ricchi. È buona abitudine bere almeno 8 bicchieri di liquidi al giorno. Questi possono essere sia l'acqua che i succhi di frutta, e tra questi i migliori sono quello al pompelmo, al mirtillo e all'ananas. Naturalmente anche tisane vanno benissimo per l'obiettivo prefissato. Un'altra modalità con cui si può provare ad eliminare la ritenzione idrica è quella di bere quotidianamente il latte, oltre ad alimentarsi con lo yogurt, dal momento che entrambi sono ricchi di calcio (un altro importante sale minerale).

47

Le proprietà degli agrumi, del fico, dell'uva, della pesca e dell'ananas

Un altro alimento che aiuta a contrastare il fenomeno della ritenzione idrica è la frutta. I meloni e gli agrumi, ad esempio, contengono un'elevata quantità di acqua e di potassio, fondamentali per eliminare la ritenzione. Il fico è un frutto diuretico, nonché ricco di calcio, di magnesio, di vitamina A, di vitamina B1, di vitamina B2 e di vitamina C. Insomma è un alimento abbastanza completo. L'uva presenta importanti effetti drenanti e diuretici, vista la notevole quantità di potassio, in essa contenuta, ed è particolarmente ricca di tannini che sono di aiuto alla protezione dell'apparato cardiovascolare. La pesca, invece, è ricca di acqua, e possiede anche poche calorie, oltre ad aiutare ad attivare il processo della digestione. Per concludere, l'ananas, rappresenta un frutto ricco di potassio, di acido citrico, di vitamina A, di vitamina B, di vitamina C, oltre ad avere delle proprietà rinfrescanti diuretiche e disintossicanti non indifferenti.

Continua la lettura
57

L'importanza di alimentarsi con pesce e con verdure

Anche le verdure sono molto importanti. Si prediligono le verdure che sono a foglia verde come il sedano, i pomodori, le cipolle, le carote, la lattuga, i peperoni, i cetrioli ed il prezzemolo, che rappresenta il vegetale con il più alto contenuto di vitamina C. Il pesce è importantissimo, soprattutto quello che presenta una elevata concentrazione di omega tre, come il salmone, il tonno, le sardine e lo sgombro. Si consiglia, per questo motivo, di inserirlo nella propria dieta almeno due volte a settimana, in modo tale da poter eliminare un po' di ritenzione idrica.

67

Dosare l'assunzione di carboidrati, di sale, di insaccati e di patatine

Per eliminare la ritenzione idrica, è molto importante introdurre nella propria alimentazione un normale quantitativo di carboidrati integrali, come il riso, la pasta, ed i cereali. Invece, sono assolutamente da limitare il consumo del sale, il quale deve essere consumato in maniera estremamente parsimoniosa e solo quando è necessario. Per eliminare il problema della ritenzione idrica, inoltre, è fondamentale rimuovere dall'alimentazione tutti i quanti gli alimenti conservati sotto sale, nonché gli insaccati e le patatine.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di limitare il consumo di cibi confezionati

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Le migliori tisane contro la ritenzione idrica

Normalmente i reni filtrano i liquidi del corpo, ma a volte piccole quantità rimangono comunque intrappolate, provocando gonfiore intorno ai piedi e alle caviglie. Questo può portare ad un senso di pesantezza e disagio. Spesso, la causa di questa disfunzione...
Alimentazione

Cosa mangiare per prevenire la ritenzione idrica

Moltissime persone soffrono di ritenzione idrica, un problema molto diffuso dell'organismo che trattiene i liquidi che si accumulano nelle aree principalmente delle cosce, dell'addome e dei glutei dove è presente più tessuto adiposo. Questo problema...
Rimedi Naturali

Ritenzione idrica: 10 modi efficaci per combatterla

La ritenzione idrica è un accumulo patologico di liquidi nei tessuti. Provoca gonfiore, pesantezza e l'antiestetica pelle a buccia d'arancia, o cellulite. Si concentra in particolare sulle zone critiche come addome, glutei, cosce, braccia e mani. Si...
Rimedi Naturali

Tisane contro la ritenzione idrica

Uno dei disturbi maggiormente diffuso soprattutto tra la popolazione femminile è quello della ritenzione idrica. Questa può essere causata da gravi patologie renali o da disfunzioni, anche se nella maggior parte dei casi è dovuta ad un errato stile...
Alimentazione

Alimenti per eliminare i liquidi

La ritenzione idrica ha molte possibili cause, ma probabilmente un consumo eccessivo di sodio rientra fra le principali ragioni. È fondamentale limitare la quantità di cibi salati al fine di ridurre la ritenzione idrica. Consumare cibi ricchi di potassio...
Fitness

10 consigli per drenare i liquidi in eccesso

La ritenzione idrica è un problema che accomuna molte persone. A soffrirne sono soprattutto le donne, che si ritrovano a combattere gli inestetismi tipici del problema. La cosiddetta "pelle a buccia d'arancia" è uno dei sintomi della ritenzione idrica....
Alimentazione

Centrifugati drenanti post parto

Il momento del parto e l'esperienza della maternità sono momenti unici nella vita di ogni donna.ll tempo sembra non bastare mai, fra bavaglini e vestitini da lavare, pannolini da cambiare e notti insonni. Nonostante la felicità per l'arrivo del bebè,...
Alimentazione

I migliori alimenti per drenare

Nemica di molte donne è la ritenzione idrica, cioè la tendenza dell'organismo a trattenere liquidi in eccesso. Si manifesta sotto forma di gonfiore che colpisce principalmente le zone del corpo già predisposte all'accumulo di grassi, quindi cosce e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.