Ciaspole: regole di sicurezza per bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'inverno si avvicina ma le prime nevi iniziano a coprire le cime delle montagne. Chiunque ami l'inverno inizia il conto alla rovescia già da ferragosto in attesa di poter praticare il proprio sport invernale preferito. Sulla neve ci si diverte in qualsiasi modo, costruendo un simpatico pupazzo, sciando, facendo zig-zag giù per la montagna su di uno snowboard; grandi e piccini si divertono un mondo sulla neve. In termini di sicurezza, sicuramente i bambini sono più a rischio degli adulti perché non riescono a rendersi conto del grado di pericolo in cui si imbattono. Per questo motivo spesso si sceglie un'attività meno spericolata come andare sulle ciaspole. Sono degli "zatteroni " attaccati sotto gli scarponi da montagna che permettono di galleggiare sulla neve fresca, evitando di sprofondare e permettendo di esplorare la montagna in modo unico e divertente scegliendo ogni volta percorsi diversi. Se siete in compagnia dei più piccoli, attenzione, ecco le regole di sicurezza per i bambini con le ciaspole sulla neve.

26

Informatevi sulle previsioni meteo

Controllate sempre il meteo prima di fare uscire i bambini in giro sulla neve. Le ciaspole divertono moltissimo ma solo se la giornata garantisce neve fresca ma compatta. Di fatto bisogna fare attenzione che la neve non ghiacci e soprattutto che non siano in arrivo bufere. Si sa, in montagna il tempo cambia rapidamente, le correnti di aria fredda portano nebbia e bufere per cui tenete sotto controllo il meteo e mettete al riparo i vostri bambini.

36

Non lasciate mai soli i bambini

Se i bambini iniziano a spazientirsi ed annoiarsi, insistono per uscire e andare a divertirsi con le ciaspole, bene, non fate i pigroni, siate responsabili e accompagnate i più piccoli nella lunga camminata. Non perdeteli mai d'occhio, è facile perdersi sulla neve soprattutto se non conoscete bene la zona di montagna.

Continua la lettura
46

Studiate bene il luogo in cui vi recate

La prima regola della montagna è che bisogna iniziare l'escursione consapevoli di ciò che si affronta, importante è conoscere i sentieri e i luoghi di sosta. Esatto, la montagna va prima studiata e poi vissuta così da non avere brutti imprevisti ed avere sempre sotto controllo la situazione. I bambini amano scorrazzare sulla neve con le loro ciaspole ma non sottovalutateli, sono piccoli ma a volte anche attenti e intelligenti. Spiegate loro dove andare, quali sono i luoghi pericolosi e perché, rendeteli responsabili e non vi deluderanno.

56

Scegliete l'attrezzatura giusta

La prima volta sulle ciaspole può essere difficile, i bambini spesso si stancano e non sono abituati a certi sforzi in alta montagna quindi cercate di non dimenticare nulla e iniziate la vostra avventura con le giuste precauzioni. L'attrezzatura deve essere controllata e non deve mancare nulla. "In primis" scarponi e ciaspole ma anche guanti, cappello, occhiali da sole, acqua, burro di cacao e crema solare, barrette energetiche e tuta da sci. In questo modo i vostri bambini avranno ciò di cui si ha bisogno per un'avventura coi fiocchi.

66

Scegliete itinerari semplici

Sicuramente gli amanti della montagna vorrebbero esplorare luoghi remoti e sentieri più difficili ma non dimenticatevi dei vostri bambini. Loro vogliono solo divertirsi, non importa quale sentiero esplorino, anche se fosse lo stesso ogni anno loro non devono dimostrare niente ai grandi, vogliono solo godersi la giornata in piena allegria. Sarà più facile per voi scegliere per loro itinerari semplici così da farli divertire ma riuscendo a tenerli sotto controllo avendo la situazione sempre sotto mano. Voi non vi stancherete, vi divertirete in sicurezza e i bambini torneranno a casa felici.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come scegliere il kimono di karate per i bambini

Il Karate è un arte marziale adatta allo sviluppo psico-fisico dei bambini. Non è da considerarsi una pratica pericolosa, perché chi pratica questo sport, oltre ad irrobustirsi fisicamente, svilupperà agilità, equilibrio psichico e sicurezza in se...
Fitness

Le regole della ginnastica artistica

Uno degli sport più scenografici è sicuramente la ginnastica artistica, in cui il ginnasta o la ginnasta eseguono acrobazie e volteggi a corpo libero o con degli attrezzi accompagnati o meno dalla musica. Ogni esercizio in gara viene classificato secondo...
Fitness

Flirtare in palestra: 5 regole per fare colpo

La palestra, si sa, non è solo luogo di allenamenti ma anche di incontri e socializzazione e, perché no, di esibizione di muscoli e prestanza fisica. Allora, siamo tutti d'accordo, non si può che approfittare di una tale occasione di contatto con l'altro...
Fitness

Come Insegnare Ai Bambini A Danzare Con I Nastri

L'acquisizione dei concetti fondamentali del ritmo e dell'educazione musicale privilegia l'esperienza corporea in quanto, già a tre anni i bambini imparano ad accorgersi di poter dare ai movimenti dei significati che anche altri possono capire, nella...
Fitness

Esercizi per migliorare la coordinazione motoria dei bambini

Il movimento è importante fin dalla nascita per non avere problemi alle articolazioni o problemi legati alle ossa. Anche i bambini devono sempre essere seguiti nei primi movimenti per non rischiare di avere problemi con l'avanzare dell'età. Solitamente...
Fitness

Come fare ginnastica: bambini

Muoversi, si sa, fa bene alla salute! Uno stile di vita equilibrato, che comprenda anche attività sportiva, va acquisito fin da bambini. Per questo, a partire dalle scuole primarie, vengono inserite, nell'orario scolastico, delle ore di ginnastica. Buona...
Fitness

Esercizi di ginnastica da fare con i bambini

Introdurre nei bimbi la passione per lo sport è fondamentale già in tenera età. Risulta anche una cosa relativamente semplice da fare! Si sa, i bambini sono sempre pronti a muoversi e giocare. Gli esercizi per la postura sono importanti per correggere...
Fitness

Come far eseguire degli esercizi di predanza ai bambini

Alcuni genitori appassionati di ballo sognano per il proprio figlio o figlia un futuro brillante nella danza. Quest'ultima è una disciplina che richiede dedizione e pratica sin dalla tenera età per cui è consigliabile indirizzare il proprio bambino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.