Che cos'è l'alluce valgo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Cos'è l'alluce valgo, quello viene chiamato volgarmente "cipolla"? Si tratta di una deformazione delle articolazioni che si trovano alla base dell'alluce. Sebbene provochi un certo dolore nella zona interessata (un dolore non legato necessariamente al movimento, visto che di solito si prova anche quando si tiene il piede a riposo), non si tratta di una malformazione grave. Al contrario, è piuttosto frequente e dati i sintomi tipici, inconfondibili, è diagnosticabile con una certa facilità anche da soli. La diagnosi vera e propria, tuttavia, spetta a un medico podologo. Una nota curiosa che riguarda questa patologia è che interessa più frequentemente le donne che non gli uomini; ciò probabilmente deriva dalla tipologia di calzature utilizzate, non di rado molto più strette e scomode.

25

I sintomi

Tra i primi sintomi dell'alluce valgo c'è senza dubbio il dolore, che interessa tutta la zona colpita e che spesso si estende a tutto il piede. Particolarmente intenso quando si cammina, il dolore - simile alla puntura di tanti aghi - viene avvertito anche quando il piede è a riposo. Non di rado si notano anche tumefazione e arrossamento, tutti sintomi che aggiungono ulteriore fastidio e nei casi più gravi rendono difficoltoso camminare a lungo. Se non si interviene prontamente, tutti questi sintomi tendono a peggiorare, diventando progressivamente invalidanti.

35

La diagnosi

La diagnosi di alluce valgo viene fatta dal medico, generalmente un podologo, senza bisogno di effettuare esami particolari, semplicemente osservando e toccando la zona interessata. Per confermare l'impressione iniziale ci si avvale dell'esame baropodometrico, il quale consente di misurare la distribuzione dei carichi sul piede, sia a riposo che in movimento, e di capire quanto realmente sia compromesso l'alluce. Successivamente, se necessario, il medico può ordinare anche una radiografia volta a definire il grado di deformità e il conseguente intervento.

Continua la lettura
45

La cura

Curare l'alluce valgo ed evitare che la patologia degeneri è possibile, tuttavia va detto che per guarire definitivamente occorre necessariamente sottoporsi a un intervento chirurgico, necessario soprattutto se gli altri interventi non sortiscono effetto e se il dolore interferisce troppo con la vita quotidiana, minandone la qualità. L'intervento praticato più di frequente si chiama osteotomia, percutanea o a cielo aperto, la cui finalità principale è quella di ridare all'alluce la sua posizione anatomicamente corretta. Gli interventi conservativi, invece, sono costituiti da impacchi di ghiaccio, plantari, calzature adeguate, ortesi su misura e ovviamente farmaci (soprattutto assunti per via iniettiva).

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Fascite plantare: cos'è e come si cura

Detto in termini semplici, la fascite plantare è un'infiammazione cronica o acuta che colpisce la pianta del piede. Qui si trova il legamento arcuato, ossia la fascia fibrosa che parte dal calcagno e arriva fino alle dita, e che è l'esatta sede della...
Salute

Cervicalgia: che cos'è

Uno stile di vita pigro e sedentario può causare problemi magari non immediati, ma che col passare del tempo possono diventare fastidiosi e difficili da eliminare. Ti è mai capitato, ad esempio dopo una giornata passata davanti al PC in ufficio, di...
Salute

Cos'è il microbioma

Che cos'è il "microbioma"? La parola, di per sé, (da micro-) fa pensare a qualcosa di piccolo, ma non di unico. Infatti, il microbioma, rappresenta un insieme di cose. Nel dettaglio, rappresenta il patrimonio genetico e le relazioni ambientali dei microrganismi...
Salute

Palming: cos'è e come eseguirlo

Computer, TV, smartphone affaticano la vista, causando la fastidiosa sensazione di corpo estraneo, ipersensibilità alla luce, annebbiamento o sdoppiamento della visione, bruciore e secchezza oculare. Il Palming, tecnica assolutamente naturale, rilassa...
Salute

Come alleviare il mal di testa con la riflessologia plantare

Il mal di testa può avere origini differenti, le quali possono essere sia di natura muscolare che "organica". Sono infatti anche i problemi agli organi e agli apparati che possono generare emicrania, come ad esempio una cattiva digestione oppure un sonno...
Salute

Proprietà e benefici dell'inulina

Che cos'è l'inulina? È un elemento che si ricava dalle radici e dalle parti aeree di una pianta selvatica erbacea che fa parte della famiglia delle asteracee, note anche come composite (il cui nome botanico è Cichorium intybus). Si tratta di una fibra...
Salute

Equilibrio e postura: 5 semplici esercizi

Vi siete mai chiesti cos'è l'equilibrio? È una combinazione tra sensi e muscoli, una capacità che va sempre mantenuta in allenamento. In verità, l'equilibrio viene esercitato quotidianamente dal nostro corpo: dal camminare al salire le scale mettiamo...
Salute

Cefalea: 5 rimedi omeopatici

Emicrania, cefalea o mal di testa: il nome conta poco rispetto ai disagi che provoca. Un disturbo fastidioso, ma non sempre sintomo di qualche cos'altro. Il mal di testa può essere anche passeggero e dovuto solo al vissuto della giornata o alle emozioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.