Cassia: proprietà e utilizzo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La guida che andremo a proporvi si occuperà di una pianta avente delle proprietà particolari: la Cassia. Per essere più precisi, come avrete già compreso con la veloce lettura del titolo che accompagna la guida, ora ci occuperemo di trattare le varie proprietà e l'utilizzo di questa pianta. Incominciamo con le nostre valutazione.
La Cassia angustifolia è una pianta medicamentosa con notevoli proprietà officinali. Perfetta a scopo ornamentale, vanta fioriture di estrema bellezza. L'arbusto di origine africana ed asiatica appartiene alle Cesalpinacee. Può essere annuale oppure perenne. La coltivazione non richiede particolari attenzioni. La pianta infatti è resistente e duratura.

27

Occorrente

  • Tisane ed infusi a base di Cassia, per stipsi e gonfiore.
  • Compresse per combattere diabete ed obesità
37

Le varie proprietà della Cassia

La Cassia ha delle proprietà di carattere lassativo osmotiche, in quanto i principi attivi in essa contenuti riescono ad andare a stimolare particolarmente l'attività dell'intestino. I suoi principi attivi, riescono ad agire anche a livello del colon, in quanto vengono trasportati per via linfatica ed ematica. I frutti della Cassia contengono pectine, tannini, acido citrico ed antrochinoni che stimolano la peristalsi. Vantano inoltre interessanti proprietà purificanti. L’utilizzo regolare di tisane a base di Cassia risolverà eventuali problemi intestinali. Pertanto, preparare l'infuso lasciando i frutti in acqua calda per almeno 15 minuti. Filtrare con un colino dalle maglie larghe e bere tiepido. Anche le radici svolgono una buona azione anti-gonfiore e rigenerante.

47

Le proprietà antibatteriche

La Cassia possiede notevoli proprietà antibatteriche ed antiossidanti. Il suo regolare utilizzo ostacola il diabete. La luteolina, inoltre, blocca l’azione della lipasi, riducendo l’assorbimento dei grassi. Consumata regolarmente la Cassia controlla il colesterolo ed i trigliceridi. Rigenera la pelle di mani e viso, con azione ringiovanente. Snellisce fianchi e pancia. La Cassia, se unità con un'attività fisica a cadenza giornaliera, riesce ad avere un effetto benefico che aiuta il rassodamento delle gambe e va a ridurre le smagliature e la cellulite. Tramite degli sciroppi con l'aggiunta di fruttosio e glucosio, la Cassia riesce a porre delle proprietà rigeneranti e rinfrescanti.

Continua la lettura
57

Controindicazioni

Ora, andiamo a valutare quelli che potrebbero essere gli effetti non positivi della Cassia e, per questo motivo, è consigliato un utilizzo molto prudente e sotto un controllo specialistico consigliato. La Cassia potrebbe interagire negativamente anche con i farmaci. Solitamente, ne limita l’assorbimento e ne inibisce l'azione. Consultare sempre il medico di famiglia. Inoltre, per evitare ulteriori malesseri, leggere attentamente le indicazioni sulle confezioni di compresse ed integratori. Un sovradosaggio della Cassia potrebbe comportare dissenteria e dolori addominali. Inoltre, l’utilizzo eccessivo di Cassia provoca assuefazione, con gonfiore ed intestino pigro. In genere, meglio non assumere la Cassia durante la gestazione. Può generare, infatti, pericolose contrazioni addominali. Potrebbe comportare seri problemi anche durante l’allattamento o in caso di diverticolosi.
Eccovi, in chiusura, un link che potrebbe esservi utile: http://www.riza.it/dieta-e-salute/dimagrire/3368/ingrassi-su-glutei-e-fianchi-usa-la-cassia.html.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultare sempre un medico prima dell'utilizzo. Non somministrare la Cassia a bambini di età inferiore ai 14 anni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

5 cibi da evitare quando si ha l'intestino irritabile

Quando si ha la predisposizione ad avere l'intestino irritabile, è possibile gestirlo abbastanza bene, prestando attenzione all'alimentazione. Sono infatti tantissimi i cibi da evitare per non incorrere in sintomi molto fastidiosi, come ad esempio...
Alimentazione

5 cibi da evitare per ridurre il gonfiore

Chi soffre di particolari disturbi gastrointestinali, oppure si ritrova spesso gonfio, subito dopo aver mangiato, per problemi di digestione, di colite o di nervosismo psicosomatico, sa quanto possa essere fastidioso ed imbarazzante il gonfiore, accompagnato...
Rimedi Naturali

Consigli per il gonfiore addominale

Prendersi cura del proprio corpo è molto importante, anzi è imperativo per poter condurre una vita sana e completa. Purtroppo però a causa della vita stressante e movimentata a cui siamo soggetti, non sempre è possibile curare il nostro corpo a dovere....
Fitness

Esercizi: addominali sulla panca

Sogno di uomini e donne è quello di raggiungere una splendida performance fisica: un ventre piatto e addominali scolpiti sono gli obiettivi che ognuno si prospetta di raggiungere. Trattandosi di un tipo di esercizio apparentemente facile, escludendo...
Rimedi Naturali

5 abitudini da evitare per prevenire il ventre gonfio

Molti malesseri che tutti noi avvertiamo almeno una volta nella vita sono dovuti alle cattive abitudini durante la giornata. Uno di questi malesseri è la pancia gonfia, dovuta a diverse cause sia alimentari che biologiche. La pancia gonfia è la conseguenza...
Rimedi Naturali

5 erbe per depurare l'intestino

Quotidianamente, nell'intestino si accumulano tossine e veleni. A lungo andare, l'organismo subisce seri danni. Pertanto, il malfunzionamento si ripercuote sulla qualità della vita. Infatti, la costipazione, la stanchezza, il peso, una cattiva digestione,...
Alimentazione

Come Eliminare I Problemi Dell'Intestino Irritabile

Prendersi cura del proprio corpo e della propria salute è molto importante per condurre una vita sana. Pero' non sempre è possibile farlo a causa della vita stressante che conduciamo, e lo stress spesso si ripercuoto sul nostro sistema alimentare. La...
Alimentazione

6 alimenti da evitare per la pancia gonfia

Circa il 60% della popolazione italiana, soffre di gonfiori addominali. È un fenomeno abbastanza diffuso, soprattutto tra le donne. Non è solo un disagio estetico, ma un vero e proprio malessere. Le cause possono essere diverse, come lo stress, uno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.