Alimenti senza nichel

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

IIcibo è la principale fonte di esposizione al nichel. Principalmente, gli alimenti di origine animale e vegetale ne sono sempre ricchi, per cui l'assunzione totale di nichel al giorno varia a seconda del consumo di alimenti vegetali ed animali. Il nichel si trova nella crosta terrestre e si diffonde nel suolo, nell'aria, nell'acqua e nella biosfera. Per questo motivo, tutti gli esseri viventi sono inevitabilmente esposti a questo elemento onnipresente, anche seppur in quantità trascurabili. Il nichel è un elemento chimico che si può trovare solitamente nei metalli e quindi negli oggetti di uso comune. Tuttavia, esso è presente un minima parte anche in alcuni alimenti, provocando delle allergie nei soggetti che li consumano. Per questo motivo, è importante sapere quali sono gli alimenti privi di questo elemento. Scopriamolo attraverso i passi della seguente guida.

25

Frutta e verdura

Gli alimenti senza o a basso contenuto di nichel sono: la frutta, specialmente le pesche, le pere, il rabarbaro, le banane, l'ananas, i mirtilli, le fragole, le more e i frutti di bosco in genere. Ognuno di questi può essere consumato cotto o fresco, ma non in scatola. Anche la maggior parte delle verdure contiene poco nichel e si possono inserire tranquillamente nelle diete alimentari. Quelle principalmente consigliate sono: i peperoni, i cetrioli, le melanzane, le patate, il sedano, i broccoli, i cavolfiori e i cavoletti di Bruxelles. Questi preferibilmente non devono provenire da scatolame.

35

Prodotti lattiero caseari e bevande

Altri alimenti permessi nella dieta di chi è allergico al nichel sono i prodotti lattiero-caseari: il latte, la panna, il formaggio, il burro, lo yogurt ed altri. Tra gli alimenti consentiti ci sono anche i cereali, il frumento raffinato e la maggior parte dei prodotti a base di mais, la carne di pollo, di tacchino di manzo e le uova. Anche le bevande alcoliche, il caffè ed il tè sono bibite con basso contenuto di nichel, pertanto si possono consumare liberamente. Il contenuto di nichel o la sua assenza varia da luogo a luogo e anche in diversi lotti dello stesso cibo.

Continua la lettura
45

Stagioni

Perfino le stagioni influenzano la concentrazione di nichel negli alimenti: i vegetali contengono nichel in quantità maggiore in primavera e in autunno. I sintomi di allergia al nichel sono una forma costante di spossatezza e affaticamento, nausea e dolore di stomaco. Anche la scelta del contenitore in cui riporre e preparare il cibo è molto importante: evitare soprattutto l'acciaio inox perché potrebbe rilasciare una certa dose di nichel.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa guida è redatta a solo scopo informativo, perciò chiedete sempre suggerimento a persone esperte nel settore.
  • Leggere attentamente la guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Allergia al Nichel: cibi e oggetti da evitare

Le allergie sono sempre più diffuse nella popolazione e una delle più fastidiose e insidiose è l'allergia al nichel. Il nichel è un elemento chimico semplice, appartenente alla categoria dei metalli. Viene ampiamente utilizzato in molti campi per...
Alimentazione

Allergia al Nichel: cosa mangiare

Il nichel costituisce un elemento presente in grandi quantità in natura e la sua ottima resistenza all'ossidazione lo rende particolarmente apprezzato nella formazione di leghe metalliche. La sua diffusa presenza negli oggetti di uso quotidiano risulta...
Alimentazione

10 alimenti per disintossicare il corpo dai metalli pesanti

Durante il giorno siamo soliti mangiare moltissimi tipi di cibi differenti. Ma non tutti sanno che all'interno di alcuni di essi sono presenti dei metalli che nel corso del tempo potrebbero creare seri fastidi all'organismo umano e alla lunga dei danni...
Rimedi Naturali

Come mantenere la pelle giovane

A tutti noi piace apparire al meglio e mostrare agli altri un aspetto ordinato e piacevole. Il nostro bigliettino da visita è la nostra pelle. Un aspetto sano e radioso non solo è indice di buona salute ma ci fa apparire in forma. Spesso la pelle, però,...
Salute

Come trattare l'infezione di un piercing all'orecchio

Nonostante avere un piercing, soprattutto all'orecchio, sia davvero molto comune, non sono da sottovalutare i rischi che l'esecuzione della procedura comporta: bisogna prestare molta attenzione agli strumenti utilizzati e controllare che siano adeguati....
Alimentazione

Grassi idrogenati: cosa sono e dove si trovano

Cosa sono i grassi idrogenati? Sono dei grassi artificiali creati con dei processi particolari durante la lavorazione degli alimenti. I grassi polinsaturi vengono trasformati in altri tipi di grassi, chiamati "grassi trans". Ma questi tipi di grassi causano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.