Alchemilla: proprietà e usi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'Alchemilla vulgaris L., semplicemente conosciuta come Alchemilla, è una pianta che cresce spontaneamente ed appartiene alla famiglia delle Rosaceae. Generalmente predilige i luoghi montuosi. È anche conosciuta come erba stella o erba ventaglia, ed è utilizzata per le svariate proprietà curative e non solo. In questa coincisa ma dettagliata guida spiegheremo alcuni usi e proprietà di questa pianta.

25

L'Alchemilla, come accennato in sede di introduzione, presenta differenti proprietà curative. Innanzitutto, ha importanti funzioni antinfiammatorie e cicatrizzanti, grazie alle quali può utilizzata sulla cute e sulle mucose, in modo da favorire la completa guarigione delle ferite e delle irritazioni. È altresì sfruttata contro le gengiviti, i mal di denti, e per le sue rinomate proprietà sedative può anche essere utilizzata contro il mal di gola. Svolge, inoltre, una funzione febbrifuga, astringente ed antidiarroica.

35

In particolar modo, questa pianta può risultare essere molto utile per le donne, dal momento che riduce i tipici sintomi della fase premestruale, come i dolori, la tensione mammaria, la fame, il malumore ed uno stato di malessere generale. Tra l'altro, è molto utile di fronte ai flussi ematici molto abbondanti, durante i ciclo mestruale. Ha anche un importante effetto antinfiammatorio, sia nei confronti delle irritazioni che colpiscono l'apparato genitale, nonché verso le lesioni provocate dal parto. Gli estratti di questa pianta, dalle foglie o dal fusto, sono anche utilizzati per curare la cute screpolata ed arrossata.

Continua la lettura
45

Una volta che abbiamo esposto le principali proprietà che questa particolare pianta presenta, è opportuno concentrarsi sulle varie modalità di utilizzo. Dalle foglie di Alchemilla, raccolte generalmente durante il periodo estivo, si possono preparare il tè, i decotti e gli infusi, da impiegare per alleviare i sintomi quali la diarrea, la cefalea e la dismenorrea. Come detto, può essere usata per trattare il mal di denti, le gengiviti ed il mal di gola. In questi casi, è necessario eseguire degli sciacqui e dei gargarismi. Le foglie di questa pianta, ricche soprattutto di tannini e di acido silicico, possono essere utilizzate sia fresche che essiccate, dal momento che mantengono inalterate le loro proprietà. Le foglie fresche possono anche essere assunte per via orale, come una semplice insalata.

55

Per la preparazione degli infusi, occorre immergere circa tre pizzichi di foglie essiccate in una tazza d'acqua, per poi lasciare riposare il tutto per 10 minuti. Successivamente, è necessario filtrare e berne tre tazze al giorno tra un pasto e l'altro. Nei casi di obesità o di dismenorrea, occorre aumentare la quantità di pianta ad una intera, da assumere insieme ad un litro di acqua bollente. Anche in questo caso, è opportuno lasciare riposare, per poi filtrare e berne tre tazze al giorno lontano dai pasti. Il procedimento per la preparazione dei tonici è il medesimo di quello appena descritto. Per ottenere dei bagni per le mani, dei pediluvi e delle lavande vaginali, occorre procedere alla stessa maniera, utilizzando un litro d'acqua e circa due manciate di erba essiccata. Questa erba è anche utilizzata come ingrediente principale di creme ed altri prodotti cosmetici, dal momento che rende la pelle maggiorente elastica. Tra l'altro, è particolarmente indicata per la cute molto grassa. Può anche essere usata per trattare varie forme di cicatrici, di piaghe e di irritazioni. In questi casi, viene utilizzata sotto forma di olio essenziale, tonico, creme e bagni.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Olio essenziale di vaniglia: proprietà, benefici e usi

Gli oli essenziali, grazie alle loro proprietà benefiche, vengono utilizzati per molti scopi, soprattutto per trattamenti specifici per il corpo. Ognuno di questi oli viene utilizzato per un apportare una tipologia di benessere diversa, che si serve...
Rimedi Naturali

L'olio di lino: usi e proprietà

I semi di lino, dalle origini antichissime, possiedono notevoli proprietà benefiche. La fibra vegetale, infatti, veniva coltivata a Babilonia già dal 3000 a. C. L’olio si ricava dalla spremitura a freddo dei semi ed ha molteplici usi. Perfetto in...
Rimedi Naturali

Olio di melaleuca: proprietà ed usi

L'olio essenziale di melaleuca, o Tea Tree oil (olio dell'albero del tè), è un ottimo rimedio naturale dalle proprietà antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie. Viene solitamente ben tollerato, per cui è possibile utilizzarlo sia puro che...
Rimedi Naturali

Vilucchio comune: usi e proprietà curative

Convolvulus Arvensis è il nome scentifico della pianta che comunemente viene chiamata convolvolo oppure vilucchio comune. Le sue origini si trovano nel continente asiatico ed europeo, per cui in Italia è largamente diffuso. Essa è una pianta selvatica...
Rimedi Naturali

Olio essenziale di mirto: proprietà e usi

Molti rimedi naturali vengono spesso utilizzati per dare benefici al corpo e alla mente. Tra questi vi è anche l'olio essenziale di mirto, pianta facente parte del gruppo delle Mirtaceae, che possiede al suo interno molti elementi utili al nostro organismo....
Rimedi Naturali

Nocciolo: usi e proprietà curative

Il nocciolo (conosciuto nel gergo scientifico con il nome di Corylus Avellana) è un arbusto facente parte della famiglia delle "Betulaceae". Il suo nome deriva del greco "kurl" ed è originaria del paese di Avella, una città in provincia di Avellino....
Rimedi Naturali

Ortica bianca: usi e proprietà curative

L'ortica bianca, è un arbusto che fa parte della famiglia delle Lamiaceae. Scientificamente essa è conosciuta con il termine di Lamium Album. Inoltre, è considerata dagli esperti una pianta piccola perenne e specialmente erbacea. In questo articolo,...
Rimedi Naturali

Proprietà e usi del rosmarino

Il rosmarino è una pianta che si può trovare allo stato spontaneo lungo tutto il Mar Mediterraneo. Infatti il suo nome lo mette in evidenza perché rosmarino significa arbusto di mare. Quindi, è una pianta dalle proprietà particolari, basta ricordare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.