5 modi per far pace dopo un litigio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si litiga con qualcuno, ci si sente irritati, svalutati, offesi. I sentimenti possono farsi contrastanti soprattutto se il conflitto avviene con una persona cara, un amico, un fidanzato, una moglie o un figlio. Non sempre si ha la voglia o la possibilità di ricucire una frattura ma in molti casi vale la pena fare un tentativo. Vediamo assieme 5 modi efficaci per far pace dopo un litigio.

26

Affrontare un percorso introspettivo

Cos'è un percorso introspettivo? È una tecnica che mira a svelare la vera natura dei nostri sentimenti. Prima di pensare ad una riconciliazione, infatti, dobbiamo capire cosa davvero ha generato la lite. Spesso litighiamo per un nonnulla, per qualcosa di poco conto e, questo atteggiamento, nasconde sentimenti di astio, di invidia o di insicurezza. Prendetevi del tempo e riflettete sui vostri errori. Provate a mettervi nei panni dell'altro, cercate di empatizzare con il suo punto di vista. Cercate di razionalizzare e osservare la vicenda in modo oggettivo, dall'esterno. Contattate l'altra persona e spiegatele che siete dispiaciuti per l'accaduto. Ditele che avete avuto modo di riflettere e che vorreste poterne discutere assieme. Una telefonata basterà per avere un riscontro e, nel caso in cui questo fosse positivo, per fissare un appuntamento chiarificatore.

36

Tentare un approccio comunicativo diretto

Il primo consiglio non ha sortito i risultati tanto agognati? Se avete chiare le idee sulla dinamica della lite, tentate un approccio comunicativo differente. Potete decidere di contattare tramite messaggio, lettera, mail oppure potete affrontare l'altro in modo diretto. La scelta dipende da voi ma, attenti: il sociologo McLuhan disse "il mezzo è il messaggio". Affrontare faccia a faccia l'altro, senza paure, è un messaggio che indica urgenza, trasparenza, comunicazione sia verbale che non verbale. Chi usa questo metodo, non ha paura, intende risolvere la questione e non vuole negoziare un "sì". Chi lascerà che siano i mezzi telematici a vicariare, comunicherà una maggiore difficoltà, uno stato di ansia, di sfiducia. Se affrontate il discorso a viso aperto, il vostro interlocutore sarà obbligato a darvi una risposta; se usate un mezzo indiretto, come una mail, l'interlocutore potrebbe decidere di non rispondervi.

Continua la lettura
46

Cercare alleanze e mediatori

Se anche i tentativi di approccio diretto ed indiretto hanno fallito, cercate dei mediatori: amici in comune, parenti. Non coinvolgete un gran numero di persone, scegliete quella più affidabile che saprà perorare la vostra causa. Spiegatele di essere dispiaciuti e di voler porgere personalmente le vostre scuse alla persona offesa o con la quale avete avuto un diverbio. Mostratevi in tutta la vostra naturalezza, non nascondete il vostro dispiacere dietro una maschera di orgoglio perché ciò sarebbe improduttivo. La persona da voi selezionata potrà esservi alleata e, perché no, oltre a farvi recuperare il legame appena spezzato, potrà diventarvi amica.

56

Porgere le scuse e fare un dono oppure invitare fuori

Quando incontrerete la persona con la quale avete litigato, portate con voi un dono. Se si tratta di un compagno di banco o un collega di lavoro, questa forma di approccio potrà essere diretta, efficace, immediata e non necessiterà di altre tattiche. Il dono non è un oggetto iper-costoso, gli indiani solevano fumare il calumet della pace poiché ciò aveva un potere aggregativo. Portate con voi qualcosa che abbia la stessa funzione sociale, come un dolce, oppure invitate l'altro a prendere un gelato, una pizza o un semplice caffè. Qualsiasi discussione, se affrontata con toni civili, in presenza di ottimo cibo, può solo evolversi verso il meglio. Durante l'incontro non siate rigidi, chiedete scusa per i vostri errori e, candidamente, spiegate perché, a vostro dire, anche voi avete subito un torto. Siate gentili e non usate la frustrazione come mezzo per inalberarvi ulteriormente.

66

Fare un'esperienza assieme per appianare le divergenze

Sia che abbiate già appianato le divergenze sia che vi sia ancora un muro tra voi, fare un'esperienza assieme potrà essere risolutivo. Proponetelo voi stessi: una gita in montagna, un'escursione in un luogo insolito, un corso di pasticceria o una serata in compagnia di amici, bibite e racconti dell'orrore. Qualsiasi esperienza che vi renda parte di un gruppo o parte di una storia nella quale siete voi i protagonisti, riuscirà a calcificare le unioni oppure ad avvicinarvi e, in seguito, ad aprire il tavolo delle trattative. Se il vostro superiore vi chiede di lavorare assieme, non fuggite. Se vostro figlio giocherà una partita di calcio, non assentatevi perché arrabbiati. Se vostra moglie vi chiederà di venire ad un incontro con un consulente per coppie in crisi, non rifiutate ritenendo l'idea poco gradevole. Cercate invece di sfruttare questi momenti in cui avete l'occasione di scrivere assieme un capitolo della storia della vostra vita.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

5 cose da fare dopo aver litigato con un amico

Litigare con una persona è sempre un'esperienza poco piacevole. Specie se si tratta di un amico caro, l'esigenza di dover risolvere la situazione è sempre più impellente. Si cerca in tutti i modi una soluzione, senza successo da entrambe le parti in...
Sessualità

10 motivi poco romantici per fare l'amore

Fare l'amore rappresenta un istante magico, eccitante e davvero rilassante. Questo poiché ci permette di sentirci una cosa unica con il nostro amato partner. Mentre si fa l'amore, tutto quello che c'è intorno si spegne ed in quella occasione si pensa...
Psicologia

Come affrontare la prima discussione con l'amica del cuore

L'amicizia è un condizionale della nostra vita. Se abbiamo pochi ma buoni amici possiamo considerarci fortunati e non tutti ne hanno la possibilità. Gli amici ci aiutano a superare ogni difficile momento della nostra vita supportandoci ed una roccia...
Psicologia

Come mediare le discussioni in famiglia

Anche nelle famiglie più unite talvolta può succedere di litigare. Le dispute che accadono tra membri della stessa famiglia non significano affatto che non ci sia amore e affetto, ma vogliono soltanto dire che si hanno opinioni diverse in merito ad...
Psicologia

10 segreti per essere felici

Essere felici è la prerogativa di ogni individuo per poter stabilire sane relazioni interpersonali, avere successo e vivere la propria vita a pieno, in modo sereno e soddisfacente. Purtroppo essere felici è più facile a dirsi che a farsi e spesso...
Psicologia

Come riconciliarsi con se stessi

L'uomo non è di certo una macchina e molto spesso, è difficile domare i vari sentimenti di gioia, di rabbia o di felicità. Quando scatta in voi una rabbia e un nervosismo esagerato causato da questioni complesse, spesso non è facile controllarsi e...
Psicologia

10 principi fondamentali della filosofia Zen

Sebbene il termine Zen si riferisca ad una particolare e specifica scuola di buddhismo di origine giapponese, oggi questo termine ha assunto una connotazione molto più generalista nel nostro quotidiano. La filosofia Zen è una filosofia orientale che...
Psicologia

Come ritrovare la pace interiore

Quando si parla di pace interiore ci si riferisce, in sostanza, all'equilibrio psicofisico di una persona. La ricerca della pace e della serenità risulta essere, spesso, un percorso tutto in salita: occorre una forte volontà per arrivare alla meta,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.