5 modi per difendersi dai ragazzi prepotenti

Tramite: O2O 16/06/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il bullismo, purtroppo, è una vera piaga che sta dilagando sempre di più ai nostri giorni. Una causa di ciò può essere ricercata nella società che chiede sempre di più alle nuove generazioni, mettendo continuamente i ragazzi sotto stress ed in un'eterna sensazione di inadeguatezza. Le famiglie, dal canto loro, sono prese da mille impegni lavorativi, costringendo molto spesso anche le mamme ad assentarsi da casa per gran parte della giornata, demandando a baby sitter e nonni il compito di crescere ed educare i propri figli. Le cause, insomma, possono essere davvero molteplici e molto complesse, ma come fare per mettere in guardia i propri figli, tranquilli ed educati, da quelli che invece mostrano segni di squilibrio con comportamenti prepotenti e a volte persino violenti? Ecco 5 validi modi per difendersi, specialmente quando questo tipo di incontri avviene lontano dagli occhi dei genitori, come ad esempio a scuola o in palestra.

26

Mantenere la calma ed evitare lo scontro

Il primo sistema da mettere in pratica consiste nel mantenere la calma di fronte alle provocazioni. Molto spesso, infatti, i bulli non attendono altro che trovare il minimo appiglio per iniziare ad attaccar briga. Se possibile, quindi, evitare di rispondere alle loro provocazioni: probabilmente si stancheranno e cercheranno un altro soggetto che si lasci più facilmente trascinare dalla rabbia. Potrebbe essere utile contare fino a 10 (o anche fino a 100!) concentrandosi sulla conta invece che sulle parole indisponenti. Gli individui prepotenti hanno bisogno di dar sfogo alla loro rabbia repressa e se non otterranno una reazione immediata molto probabilmente demorderanno o cambieranno obiettivo.

36

Riferire gli atteggiamenti più gravi

In caso di atteggiamenti prepotenti molto gravi, sia che riguardino direttamente sia che si sia assistito a scene che coinvolgevano altri ragazzi come vittime, in particolar modo se la situazione sia già sfociata in atti di violenza o manchi poco perché ciò accada, sarà bene avvisare subito il responsabile di turno: insegnanti e presidi se ci si trova a scuola, i propri genitori e anche le forze dell'ordine nei casi più gravi. Non bisogna mai lasciar correre questo tipo di atteggiamento che può diventare anche molto pericoloso.

Continua la lettura
46

Imparare a reagire

Non che si debba diventare a propria volta dei bulli o dei prepotenti, si tratta semplicemente di autodifesa. Bisognerà necessariamente imparare a reagire e sapersi difendere. Nel caso ci si trovi coinvolti in situazioni violente, prender botte senza muovere un dito non è proprio la migliore delle soluzioni. Per quanto possa essere bella teoricamente la teoria della non violenza, tornare a casa con un occhio nero o una costola rotta può essere davvero deprimente (oltre che doloroso!). E se non si sarà reagito minimamente, è probabile che si diventi vittime costanti dei bulli. Quindi meglio far capire subito di sapersi difendere: alla prossima occasione il bullo ci penserà due volte o cambierà obiettivo. Potrebbe essere utile, inoltre, specie a chi è di statura più esile, imparare un'arte marziale, così da essere in grado di difendersi con efficacia in caso di necessità.

56

Giocare d'astuzia

Se si riuscisse a non essere mai coinvolti in casi di prepotenza sarebbe l'ideale. Una tecnica c'è, quanto meno per scoraggiare i bulli e non diventare le loro vittime preferite. Assumere un atteggiamento sicuro di sè, non curarsi mai di loro e della loro presenza, ignorarli il più possibile e sentirsi vincenti e padroni del mondo (in senso buono, ovviamente!). Tutto ciò servirà anche a migliorare la propria autostima, e persino la popolarità ne gioverà. I prepotenti, nella maggior parte dei casi, si terranno alla larga, preferendo soggetti da poter sottomettere con più facilità.

66

Rimanere in compagnia

Rimanere in compagnia è sicuramente uno dei migliori metodi per cercare di dissuadere i bulli prepotenti dal voler attaccar briga. Molto spesso, infatti, questi ragazzi tendono a prendere di mira soggetti soli, in luoghi semi deserti dove è più difficile essere scoperti perché non si attira troppo l'attenzione di responsabili o addetti alla sicurezza. Girare quindi sempre in comitiva, meglio se con amici di statura robusta, costituirà certamente un ottimo deterrente. Se poi si è fortunati e si possiede una corporatura massiccia, è molto probabile che i prepotenti si terranno alla larga. Pertanto, potrebbe essere utile iscriversi in palestra per rinforzare il fisico: anche la salute ne trarrà giovamento.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come difendersi da persone aggressive

Capita spesso, purtroppo, di ricevere insulti e provocazioni durante la giornata e di venire sopraffatti dalle ingiurie di qualcuno. Reagire in tempo e in modo corretto può essere piuttosto complicato, soprattutto se non si sa come fare. In questa guida...
Psicologia

I modi migliori per interrompere una convivenza

Una convivenza non è mai semplice. Che sia una semplice convivenza tra ragazzi oppure una convivenza tra due persone mature, ci sono sempre dei problemi e delle difficoltà. Spesso questi problemi si possono superare, ma in alcuni casi la gravità è...
Psicologia

Blocco emotivo: 5 modi per superarlo

Un blocco emotivo può dipendere da molteplici fattori, come un lutto in famiglia o una notizia negativa. Le reazioni possono essere varie a seconda della persona. Esistono, però, dei modi per poter superare tale blocco emotivo. Nella guida di oggi,...
Psicologia

5 modi per rilassarsi prima di un appuntamento

A chi non è capitato un primo appuntameno? Magari al buio, organizzato da amici o parenti perché “stareste così bene assieme”. Ebbene è normalissimo essere agitati, con le gambe che tremano, il cuore che batte e le mani che sudano. Ma si possono...
Psicologia

5 modi per capire che tuo marito ti nasconde qualcosa

Il matrimonio, si sa, è un serio impegno per la vita tra due persone che si amano. Durante la convivenza, i coniugi possono affrontare alti e bassi. Le vicissitudini quotidiane possono infatti provocare stress, ansia e attrito tra marito e moglie. Il...
Psicologia

5 modi per rilassarsi prima di dormire

Quante volte ci sarà capitato di non riuscire a dormire: ci mettiamo a letto stanchi, dopo una giornata di lavoro, e pensiamo che Morfeo ci accoglierà tra le sue braccia in un batter d'occhio. E invece è proprio il contrario. Ci giriamo e rigiriamo,...
Psicologia

10 modi per superare una giornata NO

Ci sono giornate che vorresti scrollarti di dosso il più presto possibile. Un esame in cui hai fatto quasi scena muta, la rimozione dell'auto che hai lasciato in sosta vietata, un brutto voto a scuola, problemi sul lavoro... Una di quelle giornata in...
Psicologia

5 modi per non soffrire il solletico

Il solletico è una reazione incontrollata e fisiologica data dallo sfioramento di zone molto sensibili alla stimolazione tattile come ad esempio la pianta dei piedi, prima fra tutte, poi fianco, ascelle. Le zone e l'intensità del solletico cambiano...