5 modi per abbassare il livello di acido urico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'uricemia è un parametro che descrive la quantità di acido urico presente nel sangue. Nel caso in cui tale è elevato rispetto alla norma, si dovrebbe intervenire il prima possibile, in quanto le persone affette dall'iperuricemia corrono il rischio di ammalarsi gotta o di avere dei gravi problemi a livello renale o cardiovascolare.
L'acido urico è il prodotto terminale della degradazione delle purine: adenina e guanina, due delle quattro basi azotate che costituiscono il DNA animale e vegetale. La gran parte delle purine nel nostro organismo deriva dalla sintesi endogena di esse mentre solo una minima parte deriva dagli alimenti introdotti con la dieta. L'organo deputato alla rimozione dell'acido è il rene, che lo elimina sia attraverso le urine sia attraverso le secrezioni digestive. L'alterazione nella produzione o la difficoltà nell'eliminazione dell'acido urico dall'organismo, che portano al suo accumulo e quindi all'iperuricemia, possono avere cause legate alla predisposizione genetica ma anche ad eccessivo consumo di alcol, vita sedentaria o un'alimentazione particolarmente ricca di proteine.
Per fortuna la gotta non è incurabile ed è possibile evitare tale patologia intervenendo in tempo utile, abbassando il livello di acido urico nell'organismo attraverso qualche accorgimento. Vediamo insieme 5 modi per farlo.

26

Evitare il consumo dei cibi ad alto contenuto purinico e proteico

Per quanto siano squisiti le sardine, acciughe, cozze, lo sgombro ed in generale il pesce ad alto contenuto di grassi, chi soffre di iperuricemia purtroppo deve imporsi il tabù su tali elementi insieme al fegato e la selvaggina. Sarà necessario invece introdurre più verdure, latte, uova e formaggi, insieme alla pasta, riso e frutta. Attenzione però a moderare anche il consumo dei piselli, fagioli, spinaci, asparagi, funghi, carni e degli insaccati: il loro contenuto purinico è medio, ma se consumati in eccesso possono comunque generare fastidi.

36

Consumare cibi ricchi di potassio e carboidrati complessi

Il potassio previene la formazione dei cristalli dell'acido urico favorendone la rimozione. Quindi, mentre siete al supermercato, iniziate a considerare le banane, le albicocche, le fragole, i pomodori, le patate ed i carciofi come parte integrante della vostra spesa. Anche l'assunzione di carboidrati complessi (amido) favorisce l'escrezione dell'acido.

Continua la lettura
46

Limitare il consumo di alcolici, cibi grassi e dolci

L'alcol, soprattutto la birra, il cui contenuto proteico è più alto rispetto ad altri alcolici, interferisce con la funzione drenante dei reni, favorendo così l'accumulo dell'acido urico. Analogamente anche i cibi ad alto contenuto di lipidi o fruttosio portano ad una minore rimozione dell'acido dall'organismo. Non è necessario eliminare del tutto tali elementi dalla vostra dieta, ma sicuramente un uso più moderato di essi non potrà farvi che bene.

56

Bere molta acqua

Sembrano risaputi i benefici dell'acqua sull'organismo, però per qualche ragione rimane comunque difficile berne i fatidici 2 litri al giorno. In verità, per chi è soggetto ad iperuricemia, diventa indispensabile apportare una giusta quantità di liquidi all'organismo sia per favorire l'eliminazione dell'acido attraverso le urine sia per prevenire spiacevoli e dolorosi calcoli renali. Se non vi ispira l'idea di bere solo acqua, potete integrare i liquidi anche attraverso gli infusi a base di erbe e tisane diuretiche. Moderate inoltre l'assunzione del caffè e delle bevande gassate.

66

Fare attività fisica

Per quanto possa sembrare banale, l'ultimo consiglio è proprio questo: muoversi. Facendo qualche movimento in più infatti è più difficile che si accumuli il grasso nei tessuti, è favorita la digestione e la rimozione delle tossine attraverso le urine. Non è necessario iscriversi subito in palestra o arrivare da zero ad agonismo in una qualche disciplina; basterà sostituire al solito percorso in macchina una passeggiata in bici o a piedi, ed all'abitudine di prendere l'ascensore quella di salire le scale.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

5 consigli per abbassare il battito cardiaco nella corsa

Pratichi sport, in particolare la corsa? Ti sei reso conto che durante le tue sessioni d'allenamento il tuo battito cardiaco è molto elevato? Innanzitutto è bene che tu sappia che non esistono valori assoluti di battiti al minuto da rispettare quando...
Salute

I 10 modi più efficaci per riaddormentarsi

L'insonnia è un problema a cui bisogna prestare particolare attenzione, in quanto dormire e, ancor più, sognare è necessario per una vita sana. Le cause sono varie: stress, stanchezza estrema e alimentazione sono le più comuni quanto le più facili...
Salute

5 modi per avere una vita più equilibrata

Vivere bene non è sempre semplice. La vita spesso può essere frenetica, a causa del lavoro, della famiglia, dei figli e di molti altri fattori che non vi lasciano spesso il tempo di prendervi cura di voi stessi. Prendersi cura del proprio aspetto fisico...
Salute

Colpo di calore: 5 modi per evitarlo

L'estate sta arrivando e il caldo delle giornate si fa sempre più forte. State pensando ad una soluzione ma non sapete come fare? Questa guida in cinque semplici passi vi aiuterà ad evitare il colpo di calore in 5 modi. A chi non è mai capitato trovarsi...
Salute

5 modi per mantenere la tua pelle sempre idratata

In qualsiasi periodo dell'anno, sia quando siamo nella stagione estiva e sia quando siamo nel periodo invernale, la nostra pelle necessita continuamente di una corretta idratazione. Alcune volte pensiamo di occuparcene con cura, ma talvolta anche contro...
Salute

10 modi per rafforzare il sistema immunitario

L'inverno rappresenta il periodo dell'anno in cui l'organismo è esposto ai vari malanni di stagione tale da indebolire sempre di più il sistema immunitario. Ma durante tutto l'anno potrete assumere alimenti ideali e buone abitudini in modo tale da tenere...
Salute

5 modi per evitare mal di schiena da scrivania

Il mal di schiena da scrivania è uno dei malesseri più ricorrenti e considerati di natura moderna. Purtroppo i lavori sedentari e che costringono ad ore e ore in posizione seduta sono moltissimi e spesso sono anche causa di cattiva circolazione alle...
Salute

5 modi per tornare in forma dopo l'influenza

Chi nei mesi invernali non ha mai beccato l'influenza? Il rischio di incorrere in questo malanno di stagione è sempre in agguato e chi riesce a scamparvi può ritenersi davvero fortunato. Mal di testa, congestione nasale, debolezza, sono solo alcuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.