5 esercizi per allungare i muscoli delle gambe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo stretching ha il compito di migliorare il cosiddetto ROM, ovvero il range of motion, che in italiano si riferisce all'ampiezza del movimento. Attraverso lo stretching viene applicata per alcuni secondi una tensione al gruppo muscolare che si intende allungare, così da indurre un procedimento biochimico e fisiologico che determina il rilassamento e l'allungamento muscolare. Esistono diverse tipologie di stretching, che si differenziano tra loro sia per il tempo in cui viene applicata la tensione, sia per la modalità di utilizzo. Possiamo quindi distinguere lo stretching statico, quello dinamico, lo stretching balistico e il PNF: ognuno di essi ha dei vantaggi e la possibilità di essere utilizzato nell'ambito di diversi sport. Con i passaggi seguenti cui occuperemo di capire come applicare correttamente lo stretching agli arti inferiori, in particolare vedremo 5 esercizi per allungare i muscoli delle gambe.

26

Allungare il quadricipite

Il quadricipite è senza dubbio il muscolo più forte degli arti inferiori e compie gran parte del lavoro in tutti gli sport, pertanto è importante eseguire lo stretching nel modo corretto. Per allungare il quadricipite bisogna posizionarsi in piedi, portare indietro e sollevare la gamba tenendola per la caviglia. È importante mantenere la posizione eretta, senza inclinarsi in avanti, indietro o di lato. Per facilitare il mantenimento di tale posizione è importante guardare un punto fisso o mantenersi ad un supporto. La posizione va mantenuta per 30 secondi e ricordate di allungare entrambi i quadricipiti.

36

Allungare il tricipite surale

Il tricipite surale è il muscolo del polpaccio: anch'esso viene coinvolto in modo rilevante durante gli allenamenti, pertanto bisogna eseguire lo stretching anche in questo distretto. Per allungare il polpaccio, dalla posizione eretta bisogna portare una gamba in avanti, puntare il tallone sul terreno e tirare la punta del piede verso di sè, anche aiutandosi con una mano. Ricordate di eseguire lo stretching su entrambi gli arti, mantenendo la posizione per 30 secondi.

Continua la lettura
46

Allungare gli adduttori

I muscoli adduttori solo quelli che si trovano all'interno della coscia e sono coinvolti in tutti quei movimenti che prevedono l'avvicinamento della gamba a quella controlaterale. Per allungare gli adduttori bisogna posizionarsi in piedi a gambe divaricate, quindi spostarsi con il busto su un lato piegando la gamba corrispondente: così facendo si sentirà tensione a livello della gamba opposta. Anche in questo caso è importante eseguire lo stretching per entrambe le gambe e mantenere la posizione per 30 secondi.

56

Allungare il bicipite femorale

Il bicipite femorale appartiene ai muscoli posteriori della coscia. Si tratta di un muscolo apparentemente poco utilizzato, ma in realtà è coinvolto nella maggior parte dei movimenti che eseguiamo quotidianamente e in ambito sportivo. Si tratta di un importante muscolo stabilizzatore, pertanto necessita di essere allenato e sottoposto a stretching. Per allungare il bicipite femorale sarebbe bene procurarsi una fascia elastica per allenamenti, posizionarsi supini, avvolgere la pianta di un piede con l'elastico, afferrare le estremità dello stesso e portare la gamba tesa verso l'alto. Mantenere la posizione per 30 secondi, quindi cambiare gamba.

66

Allungare lo psoas

I'ileo psoas viene anche definito il muscolo dell'anima, visto che è coinvolto in gran parte dei movimenti. Si tratta di un muscolo fondamentale per il mantenimento della posizione eretta, per la deambulazione, per la corsa e per tanti altri movimenti, visto che si estende dalla porzione inferiore della colonna vertebrale al femore. Per allungare tale muscolo bisogna assumere la posizione dell'affondo, quindi un ginocchio poggiato in terra e una gamba in avanti con il piede sul terreno, e portare il busto in avanti, così da avvertire una tensione a livello della porzione superiore della coscia. Mantenere la posizione per 30 secondi, quindi cambiare gamba.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Pilates con la sedia: esercizi di tonificazione per gambe e glutei

L'allenamento chiamato pilates, è principalmente basato sul sincronismo tra mente e corpo, e serve per controllare l'estensione dei muscoli, che aiutano a tenere il corpo ben bilanciato, e quindi in posizione ideale per fare da supporto alla colonna...
Fitness

Come rilassare i muscoli delle gambe

Mantenersi in forma non dovrebbe essere una abitudine riservata solamente ad alcuni. Ognuno di noi, e ad ogni età dovrebbe riuscire a ritagliarsi qualche minuto al giorno per allenare i propri muscoli. Il minimo indispensabile. In qualsiasi luogo e in...
Fitness

Esercizi di riscaldamento delle gambe

Gli esercizi di riscaldamento, forse per pigrizia o a volte per ignoranza, non vengono quasi mai tenuti in considerazione. Facendo cosí, peró, ci si espone ad inutili, quanto pericolosi rischi, per la propria integrità fisica. Aumenteranno le probabilitá...
Fitness

Esercizi per i muscoli dell'anca

Con il passare del tempo, i muscoli e le ossa possono indebolirsi a causa di movimenti scorretti, a causa della vecchiaia e a causa della sedentarietà. Le anche specialmente, diventano molto fragili ed è importante fare molta attenzione a prevenire...
Fitness

Elastiband: esercizi per le gambe

L'elastiband è una fascia elastica, utilizzabile per rafforzare braccia, gambe, glutei, schiena, busto... Tutte le parti del corpo che vorrete! In commercio l'elastiband presenta diversi gradi di elasticità: dai più morbidi ai più duri. Scegliete...
Fitness

Come snellire le gambe con gli esercizi in acqua

Con la bella stagione andare al mare può essere un'ottima occasione per sostituire la palestra al chiuso. Potremmo ad esempio continuare ad allenare le gambe. L'acquagym, praticata in piscina o al mare, può essere divertente ma soprattutto efficace....
Fitness

Crossfit: esercizi per le gambe

Avete perso tonicità ai muscoli e volete rassodarvi? Avete da poco perso dei chili di troppo e vi serve qualche esercizio per tonificarvi? Ecco la giusta guida per voi. Attraverso semplici passi, vi spiegheremo degli utilissimi esercizi per le gambe...
Fitness

Running: i migliori esercizi di forza per addominali e gambe

Il running non consiste solamente nell'atto del correre. Gli appassionati del running sanno che per evitare i frequenti dolorini ed infortuni occorre svolgere esercizi di forza per addominali e gambe. Ciò permette di migliorare le proprie performance....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.