10 principi fondamentali della filosofia Zen

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Sebbene il termine Zen si riferisca ad una particolare e specifica scuola di buddhismo di origine giapponese, oggi questo termine ha assunto una connotazione molto più generalista nel nostro quotidiano. La filosofia Zen è una filosofia orientale che mira al benessere psico-fisico dell'individuo, seguendo delle semplici regole che puntano alla pace e alla serenità, con molte influenze derivate dalle religioni orientali. Anche se non sei interessato a questo tipo di filosofia, molti dei principi della filosofia Zen sono condivisibili anche in Occidente.

212

Amati

ll primo principio della filosofia Zen sostiene che l'individuo deve amare se stesso. Tu sei il centro del tuo mondo ed è proprio con te stesso che devi avere la relazione più sana, longeva e duratura. Sei l'unica persona con cui passerai realmente tutta la vita e devi volerti bene. Se non ti vuoi bene tu, come possono volertene gli altri?

312

Vivi il presente

Il secondo principio della filosofia Zen dice che bisogna viversi il presente. Non devi pensare al futuro, non devi farti carico di pensieri e preoccupazioni "a venire". Vivi il qui e l'ora e fallo con anima e corpo. Il presente è tutto ciò che hai e solo vivendolo al massimo puoi raggiungere i tuoi obiettivi.

Continua la lettura
412

Presta attenzione

L'attenzione è molto importante nella filosofia Zen. Qualsiasi cosa tu faccia, qualsiasi attività tu svolga o con qualsiasi persona tu ti relazioni, presta attenzione. Respira spesso, per ricordarti che ci sei. Senti il tuo corpo e ripetiti più volte "sto prestando attenzione a quello che faccio"? Diventerà una tua abitudine quotidiana.

512

Sii responsabile e consapevole

Il quarto principio della filosofia Zen sostiene che si debba essere sempre persone responsabili e consapevoli. Porta avanti una condotta di vita ligia e rigorosa, datti delle regole e rispettale. Limita i vizi ma concediti sempre ciò che ti rende felice. Con responsabilità e consapevolezza puoi arrivare ovunque.

612

Sii onesto

Anche l'onestà fa parte dei principi fondamentali della filosofia Zen. Devi sempre essere onesto verso gli altri, nel lavoro come nelle relazioni interpersonali. Ma per prima cosa devi essere onesto con te stesso, avendo chiari i tuoi reali bisogni e i tuoi desideri.

712

Trova la pace

Cerca di trovare la pace interiore. Prova a capire quali sono gli elementi per la tua serenità e sforzati di ottenerli e mettere in pratica azioni che ti portino verso il fine ultimo della pace dell'anima. Se ti sai guardare dentro tutto ti apparirà chiaro. Non seguire le mode, sii sempre te stesso e focalizza il tuo essere, prima dell'apparire.

812

Focalizza i tuoi obiettivi

Secondo la filosofia Zen bisogna sempre aver chiari i proprio obiettivi. Scava dentro te stesso, medita e non farti distrarre dal caos che regna nel mondo. Prenditi i tuoi momenti per l'autoanalisi e comprendi cosa vuoi realmente. Solo così potrai perseguire i tuoi sogni e desideri con intensità.

912

Segui i sentimenti

Cerca sempre di non tralasciare i tuoi sentimenti. Dagli spazio, ascoltali e ascolta il tuo cuore. Secondo la filosofia Zen i sentimenti sono la manifestazione tangibile delle emozioni e quindi vanno provati e vissuti con tutto te stesso. Non nasconderti mai ma sii sempre felice del tuo essere e di ciò che provi.

1012

Non possedere più del dovuto

Il nono principio della filosofia Zen sostiene che non sia necessario possedere più del dovuto. Non avere preoccupazioni che riguardano i soldi, anche se ne hai pochi o non ne hai proprio. Circondati di essenza e non di apparenza. Oggetti, vestiti, macchine costose lasciano il tempo che trovano. Compra solo ciò di cui hai realmente bisogno e non dar adito ad un consumismo sfrenato. Sii consapevole e responsabile anche nei tuoi acquisti, di ogni genere.

1112

Lascia andare

L'ultimo principio fondamentale della filosofia Zen sostiene che bisogna lasciar andare. Lasciar andare persone, lasciar andare cose. Devi permettere alla vita di seguire il suo corso. Non opporti ad un amore che finisce, non opporti ad una persona che ti lascia. È così che deve andare. Tanto meno non lasciarti turbare se perdi qualcosa di prezioso. La vita toglie ma la vita dà anche molto, con gli interessi.

1212

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Meditazione per il quarto chakra

Il quarto chakra, chiamato anche "Anahata", è situato nel cuore e quindi coinvolge per intero l'area dei sentimenti. Il blocco del quarto chakra dunque potrà essere causa di problemi emotivi e di relazione, non solo con il proprio partner, ma anche...
Psicologia

Consigli su come dormire quando c'è rumore

Tutti sanno che per vivere bene bisogna dormire bene. Il corretto riposo è l'elisir di lunga vita, rilassa, distende, garantisce salute e pace interiore. "Fate dei bei sogni" dicevano i nostri nonni per assicurarci una giornata tranquilla ed avevano...
Psicologia

Psicologia: la classificazione delle emozioni

L'emozione è definita una reazione affettiva intensa, di breve durata e con insorgenza acuta, determinata da uno stimolo ambientale o interno, che può essere naturale o appresa. La comparsa di ogni emozione comporta modificazioni a livello fisiologico...
Psicologia

Come reagire a un insulto dei compagni di scuola

Il bullismo è uno spiacevole aspetto della vita scolastica. Si manifesta con comportamenti violenti fisici, verbali o indiretti (discriminazioni, molestie, coercizioni, plagio, offese, mormorazioni). Viene praticato da un compagno di classe o da un...
Psicologia

Come funziona l'effetto placebo

Molti di noi ci rechiamo dal medico quando non ci sentiamo bene, ma questo non significa che dobbiamo essere necessariamente malati. Tuttavia, può accadere che ci sentiamo meglio soltanto all'idea che il medico ci ha prescritto delle cure è ancora...
Psicologia

3 metodi per sfogare lo stress in modo salutare

La vita di ogni giorno, ci sottopone a pressioni costanti che arrivano da ogni luogo. Che sia il lavoro, la famiglia o le situazioni sociali. Le scadenze soprattutto possono davvero affaticare i nostri poveri nervi. Ma come rimediare a tutto questo stress...
Psicologia

Come aiutare una persona a superare un periodo difficile

Nella vita di ognuno di noi capitano momenti difficili. Magari la perdita di una persona cara, una malattia, o semplicemente avvertiamo un mal di vivere che ci attanaglia. Anche se non abbiamo subito nessuna perdita importante e in apparenza nulla ci...
Psicologia

Come gestire le emozioni nello sport

Per qualunque sportivo, apprendere come gestire le emozioni nello sport è fondamentale. L'attività fisica infatti non è solo sforzo fisico, ma anche mentale. Occorrono concentrazione, motivazione, capacità di gestire lo stress, la rabbia, gli insuccessi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.