10 piante per dormire bene

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questa guida, che abbiamo deciso di proporvi, vogliamo aiutarvi ad imparare quale siano le più famose 10 piante, per essere in grado di dormire bene ed anche più a lungo, evitando e mettendo da parte, i classici ed anche molto diffusi, problemi d'insonnia, che spesso colpiscono migliaia di persone nel mondo. L'insonnia, infatti è un problema da non sottovalutare mai. Le consuetudini comportamentali moderne: il computer, il tablet, il televisore, allontanano il sonno e ci allontanano anche dalle buoni abitudini: abbassa le luci, dedicati alla lettura di un libro o ad un passatempo, come lavorare ai ferri, ascolta il silenzio, impara a creare un ambiente rilassante intorno a te in modo da favorire il rilassamento. Impara anche a mangiare in modo equilibrato la sera, spesso una dieta corretta favorisce il sonno. Al di là di tutte queste buone abitudini ci possono favorire a combattere l'insonnia anche le piante officinali, ecco l'elenco di 10 piante che ti aiutano a dormire bene.

27

Occorrente

  • Kava
  • camomilla
  • melissa
  • tiglio
  • biancospino
  • oli essenziali
  • luppolo
  • escolzia
  • lavanda
  • valeriana
  • passiflora
37

Lavanda

La prima erba è la profumatissima Lavanda, il suo profumo possiede virtù calmanti e facilita il sonno. Quindi nel bagno serale aggiungi gocce di olio essenziale di Lavanda, qualche goccia di Sandalo e un cucchiaio di foglie di Salvia; se non hai la vasca, lascia cadere alcune gocce sul cuscino, oppure massaggia le tempie e il Plesso Solare. La seconda è la Valeriana con i suoi effetti benefici atti a ridurre lo stress, l'ansia e l'affaticamento mentale, da prendere in tisane o gocce.

47

Camomilla

La terza, la Camomilla, possiede proprietà sedative, rilassanti ed antinfiammatorie. La quarta: il Biancospino o il Tiglio in tisane; ricorda di dolcificare con un cucchiaino di miele. La quinta è l'olio essenziale di Rosa che influisce sul rilassamento: massaggiarsi con alcune gocce di olio prima di coricarsi. La sesta pianta proviene dall'America Centrale: La Passiflora che agisce sul sistema nervoso centrale allentando ansia e stress. Ricordati di consultare sempre l'erborista prima di assumere tisane e decotti.

Continua la lettura
57

Kava

La settima è il Kava, un arbusto di origine polinesiana, si prepara una bevanda con effetti sedativi e ansiolitici: infatti rilassa il corpo ed aiuta a combattere l'insonnia. È contro indicato in caso di malattie epatiche e non va ingerito insieme a bevande alcoliche. L'ottava è l'Escolzia o Papavero della California, cura i disturbi ansiosi e facilita il sonno, inoltre ha proprietà analgesiche, antibatteriche e antinfiammatorie. È un ottimo antidolorifico per i disturbi mestruali.

67

Melissa

La nona è la Melissa, prova a fare un bagno con questa erba: aggiungi 100 grammi di foglie di melissa in un litro di acqua bollente, lascia riposare trenta minuti, filtra ed aggiungila all'acqua della vasca. La decima è il Luppolo, con spiccate qualità sedative e calmanti, può essere assunto sotto forma di capsule, tintura madre o con un decotto preparato con un cucchiaino di strobili di Luppolo tritati in un quarto di litro di acqua bollente, fatto riposare e poi bere due o tre volte al giorno, ottimo dopo cena e se hai ancora appetito mangia una banana e delle mandorle, e grazie al magnesio e il triptofano ti aiuteranno a conciliare il sonno.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Curare l'insonnia con l'aiuto di piante naturali, è davvero utile e semplice da imparare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

8 cose da fare prima di andare a dormire

Ormai si sa che la qualità del sonno insieme alle ore, influiscono moltissimo su come si affronterà poi la giornata che seguirà ed anche quindi la vita. Quello che farete perciò, prima di andare a dormire è cruciale per il vostro sonno e, quindi...
Rimedi Naturali

Come Rilassarsi Prima Di Dormire

Dormire bene è importante. "Il sonno è il filo dorato che tiene insieme la nostra salute ed il nostro corpo" (Thomas Dekker). Un italiano su quattro manifesta seri problemi nel riposare correttamente la notte. In alcuni casi, l'insonnia può dipendere...
Rimedi Naturali

Come preparare una tisana per dormire bene

Riuscire ad avere una notte di buon sonno è fondamentale per svegliarsi di buon umore e carichi di energie per affrontare la giornata. Tuttavia, una fetta sempre più alta della popolazione fatica a dormire bene. Numerose possono essere le cause che...
Rimedi Naturali

5 tisane per dormire tranquilli

Lo stress quotidiano, l'ansia, i ritmi frenetici a cui quotidianamente siamo sottoposti, i malesseri vari, i problemi familiari o lavorativi, i tanti pensieri che la sera a letto affollano la nostra anima ci impediscono di riposare in modo sano. Il sonno...
Rimedi Naturali

10 piante che possono favorire il sonno

Dormire la notte è diventata un'impresa? Le lunghe ore di riposo continuato sono solo un lontano ricordo? Nel letto non fai altro che girarti e rigirarti nel vano tentativo di prendere sonno? Nessun problema. Per conciliare il riposo e tornare ad addormentarsi...
Rimedi Naturali

Controindicazioni di alcune piante medicinali

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di piante e, nello specifico, lo faremo trattando la tematica delle piante aventi delle funzioni curative. Infatti, andremo a spiegarvi in pochi passi quali siano le controindicazioni di alcune piante...
Rimedi Naturali

5 piante che aiutano la circolazione delle gambe

Le piante offrono numerose proprietà benefiche per il corpo e specialmente per il trattamento di alcune malattie o patologie (come, ad esempio, la pessima circolazione degli arti inferiori): nel caso della medicina vascolare, infatti, le piante potrebbero...
Rimedi Naturali

Tecniche di estrazione delle piante officinali

Le piante officinali sono dei veri toccasana naturali, ideali per utilizzi alimentari, medici, erboristici ed anche per scopi igienici e cosmetici, oltre ad essere molto spesso così aromatici da rivelarsi anche degli ottimi profumi. Ma come ottenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.