10 oggetti che teniamo in casa che possono far male alla salute

Tramite: O2O 03/06/2017
Difficoltà: media
111

Introduzione

Ognuno di noi possiede in casa un numero indefinibile di oggetti. Alcuni di questi vengono lasciati in fondo ai cassetti mentre altri, vengono utilizzati quotidianamente per svariate ragioni. La cosa a cui, forse, non avete mai pensato è che molti degli oggetti di uso quotidiano possono trasformarsi in vere e proprie armi a dispetto della loro apparenza innocua. Molte delle cose che tocchiamo ogni giorni si rivelano un ricettacolo di batteri diventando potenzialmente dannosi. Leggendo questo articolo scoprirete i 10 oggetti che teniamo in casa che possono far male alla salute.

211

Doccia

La doccia è all'apparenza una degli oggetti e degli spazi più sicuri che abbiamo in casa. In realtà può rivelarsi pericolosa per almeno due ragioni. La prima è proprio una questione d'igiene, infatti, le fughe fra le piastrelle, il box, il piatto doccia, favoriscono l'accumulo di batteri e muffe che possono provocare infezioni fungine, micosi e verruche. Non diamo per scontato che sia sempre ben pulita ma laviamola almeno una volta a settimana con aceto e bicarbonato. Un'altra ragione che rende pericolosa la doccia è il materiale con cui è costruito il piatto che, con l'acqua ed il sapone diventa scivoloso e rischia di farci cadere. Cadere in uno spazio così angusto facilita la possibilità di sbattere la testa e di farsi anche parecchio male.

311

Spugne

Rimanendo in tema di doccia, in molti hanno l'abitudine di utilizzare delle spugne per lavarsi la schiena e tutte quelle parti del corpo che altrimenti sembrano difficili da raggiungere. Il guai è che anziché lavarsi per bene, si rischia di diffondere sulla nostra pelle tutti i batteri che si accumulano nella spugna. Non solo la spugna usata per la doccia è potenzialmente pericolosa ma anche quelle che normalmente vengono utilizzate per lavare piatti e stoviglie sporche su cui si accumulano un numero di batteri molto elevato dovuto all'umidità e al contatto con i residui di cibo. Andrebbero, pertanto pulite con disinfettanti e sostituite frequentemente con spugne nuove.

Continua la lettura
411

Cotton fioc

I bastoncini di cotone sono molto utilizzati per la pulizia delle orecchie ma, ancora una volta, si rischia di cadere in errore. Il cerume che si accumula nelle orecchie non è un nostro nemico ma una barriera protettiva che evita l'accesso a polvere ed agenti patogeni. Come se non bastasse, inserire il bastoncino nel condotto uditivo rischia di creare danni al timpano oltre che di spingere il cerume ancora più in profondità. Se proprio avvertite la necessità di pulire le orecchie, chiedete in farmacia prodotti appositi che favoriscono la fuoriuscita del cerume.

511

Maniglie degli elettrodomestici

Gli elettrodomestici, in particolare le maniglie, sono altri oggetti che favoriscono, a nostra insaputa, il proliferare di diversi batteri. Quando cuciniamo o mettiamo piatti e bicchieri nella lavastoviglie, tendiamo ad aprire e chiudere forno, frigo e lavastoviglie con le mani umide e sporche. Questo modo di fare, oltre a sporcare le superfici fa si che i residui passino dalle nostre mani alle maniglie permettendo la creazione di muffe. Sarebbe bene pulirci prima di utilizzare questi elettrodomestici.

611

Telecomando

Il telecomando, che sia della tv, dello stereo o dell'apertura centralizzata dell'auto, è un altro degli oggetti che viene spesso e volentieri toccato con le mani sporche o lasciato in giro ad accumulare polvere. Quello della tv poi, spesso e volentieri viene tenuto accanto al piatto durante la cena beccandosi schizzi di sugo, olio e bevande. Inutile dire che tale sporcizia è terreno fertile per batteri pericolosi, andrebbero puliti con un panno imbevuto di alcool almeno ogni due giorni.

711

Cellulare

Lo smartphone ed il tablet guadagnano un posto d'onore accanto al telecomando. Lo schermo viene toccato decine di volte al giorno e, qualunque cosa stessimo facendo prima di toccare il cellulare, difficilmente ci preoccupiamo di lavare le mani ad ogni utilizzo. Oltretutto oltre che alle mani, il cellulare è spesso vicino al viso venendo a contatto con sudore e scorie della pelle. È di sicuro uno degli oggetti più sporchi in assoluto.

811

Frullatore

Nel rapporto del 2013 dell'organizzazione per la salute e la sicurezza dei prodotti di consumo, il frullatore guadagna il terzo posto degli elettrodomestici più sporchi, e di conseguenza pericolosi, presenti in casa. Pare che per quanto venga pulito di frequente, la vite che mantiene la lama tende a trattenere residui di cibo che vi restano incastrati. Ovviamente, quei pezzetti di cibo saranno a contatto con i detergenti, andranno a male, e potrebbero riversarsi nelle pietanze che frulleremo successivamente. È necessario, pertanto, che il frullatore venga smontato e pulito in ogni sua parte dopo ogni utilizzo.

911

Trucchi

I trucchi sono i migliori amici delle donne ma, insieme ai pennelli per l'applicazione, rischiano di diventarne i nemici procurando infezioni. Gli applicatori vanno lavati con sapone neutro dopo ogni utilizzo se vogliamo evitare che attirino polvere e sporcizia che si attacca ai residui di trucco. Dovremmo anche evitare di applicare ombretti direttamente con le dita o il rossetto direttamente passandolo sulle labbra. Il contatto con la pelle favorisce inevitabilmente il formarsi di batteri che passeremo sul nostro viso insieme al prodotto. I pennelli, dunque, vanno utilizzati sempre e poi puliti immediatamente. Il mascara e tutti gli altri prodotti che non possono essere applicati se non direttamente, vanno sostituiti ogni sei mesi almeno.

1011

Spazzolino da denti

Lo spazzolino da denti fa parte di quella serie di oggetti che, seppur utilizzati per l'igiene personale, rischiano di diventare tutt'altro che igienici. Il fatto stesso che sia spesso a contatto con la nostra bocca - normalmente ricca di batteri - e con i residui di cibo che restano fra i nostri denti, la dice lunga su quanti microrganismi possano accumularsi sulle setole. Ancor peggio se, dopo l'utilizzo, non viene asciugato e viene lasciato senza cappuccio, le muffe troveranno pane per i propri denti. Pare, addirittura, che se gli spazzolini sono tenuti in prossimità del wc possano essere raggiunti da schizzi di acqua provenienti dalla sciacquone.

1111

Sciacquone

Come dicevamo, gli schizzi di acqua provenienti dallo scarico del bagno possono arrivare a raggiungere lunghe distanze posandosi sulla superficie del bidet, sugli asciugamani, e sugli spazzolini da denti. Questo è il motivo principale che dovrebbe spingerci ad abbassare la tavoletta prima di tirare lo sciacquone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come rafforzare la salute con l'aglio

L'aglio è una pianta che ha senza dubbio delle importanti proprietà terapeutiche, viene spesso citato nelle favole in quanto da leggenda avrebbe tenuto a distanza dovuta i vampiri succhia sangue. L'aglio al suo interno contiene delle sostanze benefiche...
Salute

10 idee green per uno stile di vita sostenibile

Il problema ambientale del nostro pianeta è oggi sotto gli occhi di tutti e per questo è necessario sviluppare una globale consapevolezza ecologica. Uno stile di vita sostenibile in equilibrio con la natura non solo aiuta il nostro pianeta, ma aiuta...
Salute

Aria condizionata in ufficio: 5 accortezze da seguire

17 Luglio 1902. Stazione di Pittsburgh. C'è un ragazzo pensieroso che fissa il vuoto. Si chiama Willis Haviland Carrier. Ha ventisei anni ed è ingegnere. Non sta pensando ad una piacente ragazza con cui uscire. Ha appena avuto una visione che lo porterà...
Salute

Palming: cos'è e come eseguirlo

Computer, TV, smartphone affaticano la vista, causando la fastidiosa sensazione di corpo estraneo, ipersensibilità alla luce, annebbiamento o sdoppiamento della visione, bruciore e secchezza oculare. Il Palming, tecnica assolutamente naturale, rilassa...
Salute

Consigli per aiutare la cicatrizzazione di una piccola ferita

Capita spesso di cadere e sbucciarsi o di procurarsi in altri modi delle piccole ferite per le quali non conviene recarsi in ospedale o in primo soccorso. Infatti queste ferite sono di solito così piccole da non richiedere il consulto e la cura di un...
Salute

Come fare bene i lavaggi nasali

Il naso rappresenta una parte importantissima del nostro apparato respiratorio ed, in generale, del nostro corpo. Ci permette non solo di respirare, ma anche di godere dei profumi dell'ambiente che ci circonda. Inoltre, il naso permette di selezionare...
Salute

Cefalea: 5 rimedi omeopatici

Emicrania, cefalea o mal di testa: il nome conta poco rispetto ai disagi che provoca. Un disturbo fastidioso, ma non sempre sintomo di qualche cos'altro. Il mal di testa può essere anche passeggero e dovuto solo al vissuto della giornata o alle emozioni...
Salute

Come smettere di sentire caldo mentre dormi

L'arrivo della bella stagione porta con se, insieme alle vacanze al mare, anche qualche scocciatura, come un forte aumento delle temperature che non solo fanno soffrire di giorno sotto al sole, ma non permettono di riposare bene la notte per colpa dell'afa...