10 modi per sviluppare l'intelligenza emotiva

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Gestire le proprie emozioni, non è spesso facile per tutti. Non tutti sono infatti in grado di percepire e capire le proprie emozioni, valutando ciò che è positivo, ciò che è negativo e ciò che è giusto sentire dentro di se. In questa guida vi indicheremo 10 modi per sviluppare e capire la propria intelligenza emotiva.

211

Capire come ci si sente

Per capire le proprie emozioni, è necessario concentrarsi su se stessi, senza ignorare le proprie sensazioni interne. Per sviluppare l’intelligenza emotiva di un bambino, per esempio, è necessario dirigerlo verso le proprie emozioni, facendolo concentrare su ciò che sente realmente dentro.

311

Mettere a fuoco le sensazioni

Per capire le emozioni e dirigersi verso le direzioni corrette di ciò che si sente, è necessario mettere a fuoco le proprie sensazioni, senza giudicarle troppo velocemente e senza rischiare di confondersi e di non capire i propri sentimenti.

Continua la lettura
411

Capire i collegamenti tra le sensazioni

Per capire le proprie sensazioni e per far sviluppare l'intelligenza emotiva di un bambino, bisogna per esempio far capire i vari collegamenti fra ciò che si sente dentro e ciò che lo provoca. Le emozioni difficili, le sensazioni piacevoli, devono sempre essere captate e capite.

511

Collegare le emozioni interiori con l'esterno

Oltre a capire le sensazioni interne e i vari sentimenti che si sviluppano, è importante capire, ciò che dall'esterno ha provocato tale sensazione piacevole o non piacevole. Bisogna dunque capire bene come concentrarsi per educare l'intelligenza alle emozioni.

611

Sentire le sensazioni del corpo

Le sensazioni, vanno anche educate gestendo le sensazioni corporali e quelle mentali. La paura e l'ansia, non solo possono provocare sensazioni mentali spiacevoli, ma possono anche dare sensazioni corporali specifiche come ad esempio il nodo allo stomaco che si prova quando si è stressati o ansiosi.

711

Chiedere consiglio agli altri

Sfogarsi, chiedere il parere a qualcuno o ascoltare qualcuno, può essere il giusto metodo per educare la mente a gestire le sensazioni. Chiedere consiglio agli altri su come reagire e su che tipo di sensazioni è giusto provare, è sempre un buon metodo per capire.

811

Valutare il proprio stato di benessere

Valutare il proprio stato di benessere, è un modo per sentirsi bene, per sentirsi sicuri e per capire che in un determinato momento si sta provando una bella sensazione, una piacevole sensazione o una forte sensazione. Questo è un ottimo modo per sviluppare la propria intelligenza emotiva.

911

Ascoltare se stessi

Quando si deve educare la propria intelligenza emotiva, è importante capire cosa si sta provando, perché si sta provando e perché tra un fattore esterno e uno interno si forma una determinata sensazione. Ascoltare se stessi, significa capire e gestire le sensazioni.

1011

Scrivere le proprie sensazioni

Scrivere i sentimenti belli e cattivi che la mente e il corpo può sentire, è un modo per stare bene, per capire ciò che si sta provando e ciò che si è provato. Scrivere aiuta a capire meglio la propria mente, a capire le sensazioni che si provano e a star bene.

1111

Capire l'esterno

Educare l'intelligenza alle sensazioni, significa capire bene come connettere i propri stati d'animo a ciò che succede fuori dalla sfera emotiva casalinga o mentale. Bisogna quindi valutare non solo le proprie sensazioni che provengono dagli stati d'animo, ma anche da ciò che succede intorno.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

5 modi per valorizzare le capacità e il talento dei bambini

Tutti i bambini sono una fonte inestimabile di capacità nascoste che non aspettano altro di emergere. Ogni bambino ha un talento per qualcosa: musica, disegno, danza, cucina, scrittura o addirittura scienza ed è compito dei genitori aiutarli a farli...
Psicologia

5 modi diversi per chiedere scusa in amore

In amore non sempre tutto è rose e fiori e può capitare spesso di litigare con il/la proprio/a partner. L'importante rimane fare pace e per farlo uno dei due, se non entrambi, deve scusarsi con l'altro. Non sempre le scuse sono ben accette e occorre...
Psicologia

Blocco emotivo: 5 modi per superarlo

Un blocco emotivo può dipendere da molteplici fattori, come un lutto in famiglia o una notizia negativa. Le reazioni possono essere varie a seconda della persona. Esistono, però, dei modi per poter superare tale blocco emotivo. Nella guida di oggi,...
Psicologia

5 modi per affrontare gli esami universitari

Gli esami sono un ostacolo costante nella vita di ogni studente, e nel caso di quelli universitari riescono a suscitare forse il maggior carico d'ansia e timore rispetto a quelli delle scuole inferiori. Infatti, in vista di uno o più esami universitario...
Psicologia

10 modi per superare una giornata NO

Ci sono giornate che vorresti scrollarti di dosso il più presto possibile. Un esame in cui hai fatto quasi scena muta, la rimozione dell'auto che hai lasciato in sosta vietata, un brutto voto a scuola, problemi sul lavoro... Una di quelle giornata in...
Psicologia

10 modi per cambiare un atteggiamento sbagliato

Ognuno di noi ha un proprio carattere, una propria personalità e un particolare modo di fare che lo contraddistingue dalle altre persone. Tuttavia, ci sono degli atteggiamenti propri di ognuno che possono essere considerati sbagliati dai più, e quindi...
Psicologia

5 modi per rendere la tua vita meno stressante

In un'epoca in cui lo stacanovismo non è più un aspetto caratteriale ma quasi un dovere costituzionale in aggiunta a una famiglia a cui badare e centellinare ogni spesa per arrivare a fine mese, lo stress è diventato il miglior amico di quasi tutta...
Psicologia

I modi migliori per interrompere una convivenza

Una convivenza non è mai semplice. Che sia una semplice convivenza tra ragazzi oppure una convivenza tra due persone mature, ci sono sempre dei problemi e delle difficoltà. Spesso questi problemi si possono superare, ma in alcuni casi la gravità è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.