10 modi per superare una giornata NO

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Ci sono giornate che vorresti scrollarti di dosso il più presto possibile. Un esame in cui hai fatto quasi scena muta, la rimozione dell'auto che hai lasciato in sosta vietata, un brutto voto a scuola, problemi sul lavoro... Una di quelle giornata in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato e non ti riesce di raddrizzarla in nessun modo. Il più delle volte ti fai sopraffare dalla frustrazione e finisci per peggiorare le cose. La cosa buona è che questo tipo di giornate sono perfettamente normali nella misura in cui capitano a tutti. C'è sempre un modo per lasciarti la classica nuvola fantozziana alle spalle, anzi ci sono almeno 10 modi per superare una giornata NO.

212

Cammina all'aria aperta

Concediti una breve passeggiata. Il semplice fatto di uscire all'aria aperta e fare quattro passi può rivelarsi un toccasana. Camminare è una delle attività fisiche più salutari, rilascia endorfine e ciò contribuisce a combattere l'ormone dello stress e a migliorare l'umore.

312

Telefona a un amico

Che la tua giornata NO sia al capolinea o sia appena iniziata, prenditi una pausa e telefona a un amico fidato, uno di quelli che sa ascoltare e che magari riesce a tirarti su il morale con una battuta. E se in quel momento ha da fare e taglia corto, puoi sempre telefonare a un altro amico.

Continua la lettura
412

Concediti un sorriso

Talora è sufficiente abbandonarti a un sorriso. Perché il sorriso rallenta il battito cardiaco, allevia lo stress e migliora l'umore. Senza contare che non ti costa nulla e non ha nessuna controindicazione. Anche se forzato, il sorriso ha effetto immediato.

512

Ascolta della buona musica

Imponiti una pausa e ascolta la tua musica preferita. La buona musica lenisce il dolore e stabilizza il livello di alcuni ormoni, in particolare quello dello stress. Provoca una sensazione di calma e induce il corpo a rilasciare endorfine che contrastano il dolore.

612

Piangi

Lasciati andare a un bel pianto. Perché anche le lacrime hanno il potere di eliminare le tossine che hai accumulato nel corso della giornata per via dello stress. Quando piangi, liberi delle sostanze che funzionano da balsamo naturale e rendono il dolore meno intenso di quanto sia.

712

Sfogati

Prenditi qualche secondo e sfogati, beninteso senza farti del male o farne ad altri. Prendi a pugni un cuscino, la porta del bagno (se sei al lavoro) o qualsiasi cosa ti capiti a tiro. Sfogandoti, contribuisci a scaricare l'energia accumulata e ad allentare la tensione.

812

Dissotterra un pensiero positivo

La giornata è andata storta, ma ci sarà pure qualcosa nel recente passato che è andato per il verso giusto. Una piccola nota positiva può avere un enorme effetto benefico in una giornata nera. Un bel pranzo, un incontro interessante, qualsiasi cosa ti consenta di sviluppare un atteggiamento più ottimista.

912

Tieni i brutti pensieri fuori dai social

Va bene condividere la tensione con un tuo amico intimo, con la tua spalla preferita, ma forse è meglio evitare di condividere il tuo status attuale sui social media. Finiresti per ingigantire l'evento e renderti patetico agli occhi dei tuoi contatti.

1012

Modifica la postura

Se sei frustrato cerca di raddrizzare la schiena e ruotare le spalle all'indietro. Quando sei triste solitamente ti afflosci e t'incurvi, ma è vero anche il contrario: lo stato d'animo può essere modificato, per quanto impercettibilmente, adottando alcuni accomodamenti del corpo.

1112

Medita

Ormai anche la ricerca scientifica ha confermato che meditare fa bene. Perché permette un perfetto controllo sul sistema sensoriale e consente di scegliere su cosa orientare l'attenzione. Meditando, farai scivolare sullo sfondo ciò che non vuoi sentire. Oltretutto, il rilassamento produce monossido di azoto, grazie al quale cala la tensione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come superare l'ansia da studio

La pila di libri di testo da dover studiare, soprattutto nel periodo degli esami, sembra quasi trasformarsi in un mostro in procinto di sbranare lo studente terrorizzandolo fino al punto di generare uno stato di ansia e paura. Al fine di non cadere in...
Psicologia

Come superare il trauma del divorzio

Quando i matrimoni terminano e si decide di intraprendere la strada del divorzio, per entrambe le parti può rappresentare un problema soprattutto psicologico; infatti, ogni volta che si arriva alla separazione legale, si prende ufficialmente coscienza...
Psicologia

5 consigli per superare la delusione di una sconfitta

Bisogna sempre essere pronti ad affrontare una sconfitta perché può presentarsi in qualsiasi occasione ed in ogni momento della nostra vita. Imparare a farlo non è assolutamente facile, la capacità dipende in parte anche dal proprio carattere. Le...
Psicologia

Come superare la paura dell'acqua alta

La maggior parte di noi ha una sua paura o fobia, piccola o grande che sia. Possono essere le più disparate, ma tutte creano delle situazioni talvolta imbarazzanti e degli stati d'animo non molto piacevoli, soprattutto quando ci troviamo insieme ad altre...
Psicologia

Blocco emotivo: 5 modi per superarlo

Un blocco emotivo può dipendere da molteplici fattori, come un lutto in famiglia o una notizia negativa. Le reazioni possono essere varie a seconda della persona. Esistono, però, dei modi per poter superare tale blocco emotivo. Nella guida di oggi,...
Psicologia

Come superare la paura del sangue

La paura del sangue è una fobia che accomuna molte persone e, un semplice prelievo per valutare la nostra salute, può diventare quasi una tragedia. Una volta confermata l'esistenza dell'emofobia, esistono molti metodi che contribuiscono a mitigare...
Psicologia

5 consigli per superare la perdita del proprio cane

Il cane è il migliore amico dell'uomo per antonomasia. Non è solo un animale, ma spesso è un amico, un compagno di vita, un vero e proprio membro della famiglia sul quale riversare amore e cure. Perciò quando ci lascia, ci affligge un dolore immenso...
Psicologia

Come superare l'ansia da approccio

All'interno di questa guida andremo a occuparci di conoscenze personali. Nello specifico, vedremo tutte le problematiche inerenti all'approccio, e proveremo a trovare una soluzione. Come avrete già letto nel titolo della guida, ora vedremo come superare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.