10 consigli per drenare i liquidi in eccesso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

La ritenzione idrica è un problema che accomuna molte persone. A soffrirne sono soprattutto le donne, che si ritrovano a combattere gli inestetismi tipici del problema. La cosiddetta "pelle a buccia d'arancia" è uno dei sintomi della ritenzione idrica. Per ridurre il problema dobbiamo drenare i liquidi in eccesso. E noi daremo 10 utili consigli per ottenere buoni risultati.

212

Bere molta acqua

Questo suggerimento potrà suonare come un paradosso. In realtà bere tanta acqua aiuta anche la sua frequente eliminazione. È consigliabile assumerla fuori dai pasti, in modo che l'acqua non provochi gonfiore addominale. Ricordiamo di bere almeno 2 litri d'acqua ogni giorno.

312

Praticare attività sportive

Il movimento aiuta a drenare i liquidi in eccesso. Sono di particolare aiuto gli sport aerobici, che migliorano la circolazione sanguigna. Sì, dunque, a lunghe passeggiate veloci o a una bella corsa in bicicletta. Possiamo allenarci giornalmente: sarà sufficiente mezz'ora di attività.

Continua la lettura
412

Eliminare dalla dieta alcuni alimenti

I cibi ricchi di sale possono favorire la ritenzione idrica. Pertanto è consigliabile eliminarli dalla dieta o ridurne considerevolmente il consumo. Cerchiamo quindi di limitare i formaggi stagionati e gli insaccati. Evitiamo anche i sottaceti e gran parte delle fritture.

512

Assumere più potassio

Se il sale è un nemico, il potassio è un alleato. Per drenare i liquidi in eccesso dobbiamo quindi inserire nell'alimentazione dei cibi ricchi di potassio. Tra questi troviamo le banane, i semi oleosi (frutta secca), l'avocado e i legumi. Eccellente fonte di potassio è anche la quinoa.

612

Preparare dei frullati alla pera

La pera, in abbinamento con alcune piante, può diventare estremamente drenante. Nello specifico il frullato di pera e dente di leone aiuta notevolmente a drenare i liquidi in eccesso. Basterà frullare la polpa del frutto con un infuso di dente di leone.

712

Bere del succo di cocomero

Se esiste un frutto irresistibile, specialmente in estate, questo è il cocomero. Il suo succo ha un forte potere drenante e può quindi aiutarci contro i liquidi in eccesso. Il cocomero è leggero e ricco di vitamine e acqua. Se preferiamo, possiamo gustare anche la polpa, beneficiando degli stessi effetti.

812

Preparare delle zuppe calde

Alcune zuppe calde invernali si possono preparare con ingredienti fortemente drenanti. È il caso di cipolle e sedani. Questi alimenti hanno anche un potere depurante, capace cioè di eliminare le tossine. Ogni volta che prepariamo una zuppa o uno stufato non dimentichiamo di aggiungere cipolle e sedani. Conferiranno anche più gusto al piatto.

912

Massaggiare il corpo con una spazzola

Le spazzole di crine o di setole naturali sono ottime per dei massaggi a secco. Questi aiutano a riattivare la microcircolazione. Ciò permette di drenare i liquidi in eccesso e migliorare la salute dei tessuti, oltre che il loro aspetto. Tuttavia tali massaggi sono efficaci anche sotto la doccia.

1012

Consumare del tè verde

Le proprietà drenanti del tè verde sono ormai molto note. Il tè verde è un'ottima fonte di antiossidanti, che ci aiutano a combattere gli effetti negativi dell'invecchiamento. È estremamente diuretico, perciò aiuterà notevolmente nell'eliminare i liquidi in eccesso.

1112

Preparare infusi a base di equiseto

L'equiseto combatte la ritenzione idrica tanto quanto il tè verde. Oltre a ciò contiene minerali essenziali, tra i quali il silicio. Questo minerale agevola la produzione di urina, senza però provocare la perdita di minerali. Tè e infusi facilitano l'assunzione di acqua al di fuori dei pasti.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Attività fisica: consigli per una corretta idratazione

L'idratazione è alla base di una sana attività fisica. Quando si svolgono degli allenamenti sia di tipo impegnativo che semplici, è fondamentale non sottovalutare mai l'importanza dei liquidi. L'acqua è infatti un elemento essenziale per la sopravvivenza,...
Fitness

5 consigli per evitare i crampi muscolari

I crampi muscolari possono colpire davvero chiunque e non solamente gli sportivi, amatoriali o agonisti che siano. Questo disturbo è in sostanza un irrigidimento, o tenace contrazione sempre involontaria di un determinato muscolo, che appunto non si...
Fitness

Consigli per la corsa in salita

Non c'è dubbio che la corsa in salita sia uno dei mezzi allenanti più diffusi fra i podisti di qualsiasi livello. In salita, infatti, si possono riprodurre quasi tutti i lavori che normalmente si svolgono sul piano, dagli sprint alle prove medie. La...
Fitness

Consigli per avere una pancia piatta in 4 settimane

Ci siamo guardati allo specchio con più attenzione del solito e il risultato è che abbiamo messo su pancia. Quell'odioso adipe che sporge guardandoci di profilo bisogna eliminarlo! Ma come poter fare? Mettiamoci all'opera con molta buona volontà e...
Fitness

10 consigli per tornare ad allenarsi dopo una malattia

Ricominciare a fare sport dopo una malattia non è sempre facile. Bisogna infatti tener conto del periodo più o meno lungo di pausa che si è fatto. Se comunque si è trattato di una semplice influenza non superiore a quattro giorni è possibile riprendere...
Fitness

Come togliere la cellulite dall'interno coscia

Ecco che sta per arrivare l'estate e subito ci mettiamo in allarme perché pensiamo che dobbiamo scoprirci e mostrare il nostro corpo, non sempre perfetto. Una delle cause che ci affligge maggiormente al giorno d'oggi è la cellulite. Se ne parla tanto,...
Fitness

10 consigli per la corsa mattutina

Con l'arrivo della bella stagione c'è solo un chiodo fisso nella mente degli uomini e delle donne che tengono al proprio benessere e alla propria forma fisica: tornare tonici e snelli in vista dell'estate. Uno dei modi più salutari per tonificare e...
Fitness

7 consigli per praticare il Downhill

Il Downhill è una disciplina nella quale si guida ad alta velocità una bicicletta in discesa e fuoristrada. Scopriremo 7 preziosi consigli per praticare questa attività. Certo, è importante conoscere bene il tipo di bicicletta da poter utilizzare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.