10 buoni motivi per ridurre lo zucchero

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Non allarmatevi, ma si nasconde qualcosa nel vostro cibo: a partire dai cereali mangiati per la prima colazione, passando per il condimento sulla vostra insalata, fino ad arrivare al ketchup sulle vostre patatine fritte, una sostanza che crea dipendenza è in agguato in molti alimenti che non avremmo davvero mai sospettato. Stiamo parlando dello zucchero, componente temuta e molto più detestata del semplice grasso o del colesterolo, che è diventato il nemico numero uno della nostra salute. Nel suo stato naturale, lo zucchero, è relativamente innocuo e anzi, è una componente essenziale al corretto funzionamento del nostro organismo: lo zucchero semplice, e quindi buono, si trova ad esempio nella frutta, nella verdura e nei prodotti lattiero-caseari sotto forma di fruttosio o lattosio. Il problema nasce quando si aggiunge lo zucchero agli alimenti durante la loro lavorazione o prima della sua assunzione per aggiungere sapore, consistenza o colore. Per questo motivo, spesso e volentieri, anche gli alimenti e le bibite meno sospette, contengono un'altissima quantità di zuccheri nocivi per la nostra salute. Mangiare troppe di queste calorie vuote ha molti effetti sulla salute, la più ovvia ed importante e l'aumento di peso in quanti, l'aggiunta di zucchero, spinge i livelli di insulina fino a compromettere il corretto funzionamento del metabolismo. Ma gli effetti sulla linea non sono i soli, scopriamo tutti i 10 buoni motivi per ridurre lo zucchero.

211

Abbassa la pressione sanguigna

L'obesità, una delle principali conseguenze di eccessiva assunzione di zuccheri aggiunti, è un importante fattore di rischio per la pressione alta. Nuovi studi dimostrano che hanno aggiunto nella dieta senza zuccheri indipendenti da aumento di peso-può anche aumentare la pressione sanguigna. E questo non è poco: la pressione alta aumenta il carico di lavoro del cuore e delle arterie e può causare danni nel corso del tempo a tutto il sistema circolatorio. Tutto questo può portare malattie cardiache, attacchi di cuore, ictus, danni renali, malattie delle arterie e altre condizioni coronariche gravi. Riducendo quindi l'assunzione di zucchero, la pressione sanguigna si abbassa e, tutte queste problematiche, sono scongiurate.

311

Abbassa il colesterolo cattivo

Le persone che consumano molti zuccheri aggiunti hanno maggiori probabilità di avere bassi livelli di HDL, o colesterolo buono, livelli più elevati di LDL, o colesterolo cattivo, e più elevati livelli di trigliceridi o grassi nel sangue. Colesterolo cattivo nel sangue e grassi intasare le arterie e vasi sanguigni, che porta a diseas cuore.

Continua la lettura
411

Riduce il rischio di attacchi cardiaci

Le persone con una maggiore assunzione di zucchero aggiunto hanno un notevole aumento del rischio di attacchi di cuore, rispetto a quelli con più bassa assunzione. Riducendo quindi l'assunzione di zuccheri, tra le tante patologie e problematiche derivabili, si ha una minore possibilità di avere un attacco cardiaco.

511

Riduce la possibilità di carie

Uno degli effetti dell'elevata assunzione di zuccheri è sicuramente quello di una maggiore propensione alla formazione di carie e di problematiche legate al cavo orale. Evitare grosse quantità di zuccheri e accompagnare il tutto con una buona e regolare igiene orale, ci mette al riparo da queste fastidiose problematiche.

611

Aumenta la reattività celebrale

Come abbiamo detto prima, gli zuccheri possono comportare problemi al cavo orale erodendo lo smalto dei denti ma, ciò che fa ancora più paura è che, lo zucchero, può erodere anche la nostra reattività celebrale. Una recente ricerca dimostra infatti che, mangiare troppi zuccheri, può causare danni anche gravi alla funzione cognitiva e ridurre le proteine ​​che sono necessarie alla memoria e alla reattività. Evitare quindi un'elevata assunzione di zuccheri risulta essere un ottimo metodo per preservare, non solo il nostro corpo, ma anche la nostra mente.

711

Riduce il rischio di Alzheimer e demenza

Una dieta ricca di zuccheri aggiunti riduce la produzione di una sostanza chimica nota come fattore neurotrofico derivato dal cervello (BDNF), che aiuta il modulo cervello nuovi ricordi e ricordare il passato. I livelli di BDNF sono particolarmente bassa nelle persone con un metabolismo glucosio (diabetici e pre-diabetici) e un basso livello di BDNF è stato collegato alla demenza e all'Alzheimer.

811

Riduce il rischio di depressione

In una recente indagine condotta sulle diverse reazioni degli individui che assumono diversi quantitativi di zuccheri, gli adulti più anziani, che avevano bevuto più di quattro porzioni di soda zuccherata al giorno, avevano il 30% di probabilità in più di risultare positivi alla diagnosi di depressione rispetto alle persone che avevano bevuto bibite senza zuccheri. Per funzionare correttamente, il cervello, dipende da un rifornimento costante di sostanze chimiche come glucosio e insulina. Quando il glucosio (altro nome dello zucchero) entra nel corpo, l'insulina apre le porte delle celle per consentirgli l'ingresso nelle cellule. Tuttavia, quando il cervello subisce picchi di zucchero continui, l'insulina diventa più immune ai suoi effetti e quindi meno efficace. Questo, a sua volta, può favorire la formazione di sintomi legati alla depressione e all'ansia.

911

Aiuta a superare la dipendenza da zuccheri

Ridurre l'apporto di zuccheri, aiuta sicuramente, seppur in modo graduale, a superare quella che, in realtà, è una vera e propria dipendenza. È stato infatti scientificamente provato che, gli animali che assumono quantità eccessive di zucchero, sviluppano sintomi di dipendenza fisica e segni di astinenza. Questo perché, la dopamina, il neurotrasmettitore responsabile della sensazione di benessere del cervello, viene rilasciata proprio durante l'assorbimento di zucchero. Il problema è che, mangiando troppi zuccheri, si spegne il ricettore della dopamina, il che significa che ci vuole sempre più zucchero per raggiungere ed accendere quei segnali di piacere. In uno studio, la vista di un frullato, risulta attivare gli stessi centri neurologici che si attivano quando una persona affetta da tossico-dipendenza vede la cocaina!

1011

Aiuta a mantenere la pelle giovane e pulita

Per quanto riguarda la bellezza, anche questo fattore ne risente qualora assumiamo troppi zuccheri! Questi, infatti, possono rendere la pelle opaca e rugosa a causa di un processo chiamato glicazione (o glicosilazione non enzimatica), dove lo zucchero nel sangue si attacca alle proteine ​​per formare prodotti finali di glicazione avanzata. Questo comporta una minore formazione di enzimi e antiossidanti e porta ad un più rapido invecchiamento cellulare e dei tessuti. Riducendo gli zuccheri, quindi, faremo un favore anche alla nostra pelle, favorendo apporti di vitamine e proteine necessarie al giusto funzionamento cellulare.

1111

Aiuta ad assaporare meglio gli alimenti

Non sottovalutate è il fattore del gusto! Mangiare alimenti senza zuccheri aggiunti vi farà assaporare al meglio gli alimenti per quello che sono realmente, senza sapori esasperati e magari poco riconducibili allo stato naturale del cibo o della bibita prescelta. Inoltre, senza gli zuccheri aggiunti, sarà più facile assimilare le proprietà benefiche nutritive dell'alimento prescelto!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Trucchi per calmare la fame

Quando la fame ci assale, la causa è la grelina, un ormone rilasciato quando lo stomaco è vuoto; questo fa innescare una reazione a catena nel corpo, generando la fame. Pertanto, è necessario abbassare i livelli di grelina durante il giorno in modo...
Alimentazione

Curcuma: 10 motivi per inserirla nella dieta

La curcuma è chiamata anche zafferano delle indie, per il suo colore dorato. In cucina ha molti usi. Può essere utilizzata per insaporire piatti a base di carne, di riso, per fare il curry o anche come colorante naturale ed innocuo. Non molti però...
Alimentazione

Guida agli alimenti che contengono zuccheri raffinati

Lo zucchero è un prodotto della fotosintesi tra acqua e anidride carbonica ed è presente in tutte le piante. A livello commerciale, però, si rende economicamente indicato estrarlo solo dalla barbabietola e dalla canna da zucchero. Nonostante quel suo...
Alimentazione

Le 10 colazioni a base di frutta più gustose

La frutta è uno degli elementi base che compongono la dieta mediterranea, tanto utilizzata nel nostro paese. Iniziare la giornata con una ricca colazione a base di frutta e cereali può notevolmente determinare la corretta funzionalità di tutto il nostro...
Alimentazione

Bibite gassate: conseguenze sull'organismo

Le bibite gassate hanno avuto in Italia, come in Europa, un forte incremento commerciale dal 2000 ad oggi. Solo nel nostro paese, infatti, vengono consumati circa 3 miliardi annui di bibite gassate. Queste bevande analcoliche, anche se popolari e apparentemente...
Alimentazione

10 errori da evitare a tavola

Quando si tratta di alimentazione tanti sono gli errori molto facili da commettere, a volte addirittura senza neanche accorgersene. Sappiamo che, parte della nostra salute, proviene dalle abitudini che abbiamo a tavola e, sicuramente, un'attenzione in...
Rimedi Naturali

I benefici delle foglie di ulivo

L'ulivo è senza alcun dubbio una delle piante più preziose per la nostra salute, non solo perché dai suoi frutti, le olive, si ricava un buonissimo olio, ma anche perché con le sue foglie di possono preparare tisane, infusi e decotti che rappresentano...
Alimentazione

Controindicazioni del miele

Il miele è un alimento ricco di sostanze nutritive. È costituito per la maggior parte da zuccheri come il glucosio, il fruttosio e maltosio, ma contiene anche tanti sali minerali, ferro, fosforo, magnesio e calcio, una percentuale di vitamine, acqua,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.