10 alimenti da non tenere in frigo

tramite: O2O
Difficoltà: media
112

Introduzione

Il frigo, è un luogo in cui conservare alcune tipologie di alimenti, per mantenerli freschi, sani e intatti. Non tutti gli alimenti pero' necessitano di essere tenuti in frigo poiché potrebbero rovinarsi e perdere il loro intenso sapore diventando quasi immangiabili. Per non rischiare di rovinare il cibo e le varie pietanze, eccovi dunque i 10 principali alimenti da non tenere mai in frigo.

212

La pizza

La pizza, è uno degli alimenti da non mettere mai in frigo. Se vi è avanzata della gustosissima pizza, conservatela nel cartone della pizzeria o del luogo in cui l'avete acquistata ed evitate di riporla in frigo. La pizza messa nel frigo, diventerebbe priva di sapore, dura e quasi disgustosa.

312

Le mele

Per evitare di farle diventare immangiabili, farinose e troppo mature, evitate di conservare le mele (di qualsiasi tipologia) in frigo. La temperatura ambiente, non troppo fredda, è ideale per il mantenimento di questo dolce e delizioso frutto.

Continua la lettura
412

Le banane

Un altro frutto non indicato da mettere in frigo, sono le banane. Per evitare che le banane assumano un colore scuro e per evitare che diventino troppo mature e dolci, lasciatele fuori dal frigo insieme al resto della vostra frutta. Le banane, essendo molto delicate, a bassissime temperature diventerebbero nere e immangiabili.

512

Lo zafferano

Estremamente delicato, raffinato e prezioso, lo zafferano è uno degli alimenti più sconsigliati da conservare in frigorifero. Il frigorifero, con le sue temperature, brucerebbe tutta l'intensità di questo meraviglioso alimento. Dopo aver aperto la confezione dello zafferano, ponetelo in un barattolino di vetro ermetico e conservatelo in un luogo fresco e asciutto.

612

L'aglio

Per mantenere l'aglio duro, profumato e carico delle sue molteplici proprietà, non ponetelo mai in frigorifero. L'aglio ha bisogno di aria, di respirare e di mantenersi sempre duro e intatto. Il frigorifero, renderebbe l'aglio molle e rovinerebbe tutte le sue caratteristiche.

712

Il basilico

Fresco, verde e profumatissimo, il basilico è un altro degli alimenti da non riporre in frigo. Le fredde temperature del frigo, anneriscono e appassiscono in tempi davvero rapidi le foglie del basilico facendolo diventare quasi privo di odore e di sapore.

812

L'avocado

L'avocado è un frutto molto delicato. Conservare questa delizia in frigo, rovina non solo la maturazione del frutto, ma anche il suo sapore e la sua consistenza. Ponete l'avocado fuori dal frigo ad una temperatura fresca e asciutta per gustarlo al meglio.

912

Il caffè

Il caffè è uno degli alimenti da non mettere mai in frigo. Il caffè, è come una spugna che cattura tutti gli odori e dunque non sarebbe indicato chiuderlo in frigo in mezzo a formaggi, verdure e altri alimenti. Il miglior posto in cui conservare il caffè è il vetro. Chiudete il vostro caffè macinato in un barattolo ermetico di vetro e conservatelo all'interno di un'armadietto della vostra cucina.

1012

Il pane

Anche il pane, proprio come il caffè, all'interno del frigorifero diventerebbe una vera e propria spugna cattura odori. Le basse temperature, fanno perdere al pane sapore, croccantezza e friabilità. Il pane conservato in frigo, diventa quasi sempre con una consistenza simile alla gomma ed è davvero sgradevole.

1112

Le cipolle

Anche le cipolle sono un alimento sconsigliato da tenere in frigo. Le cipolle hanno un forte sapore e un intenso profumo e dunque è altamente sconsigliato chiuderle in luoghi sigillati e freddi. Il frigo, renderebbe le cipolle molli, senza sapore e senza alcun profumo.

1212

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

I 10 cibi peggiori da mangiare la sera

L'organismo sia a pranzo che a cena, deve assumere dei cibi facili da digerire, soprattutto quando ci si stende a letto per riposare. È importante dunque selezionare tutti i vari tipi di cibo, adatti per essere digeriti più facilmente durante le ore...
Alimentazione

Come idratarsi e alimentarsi in caso di dissenteria

La dissenteria o diarrea è una sintomatologia piuttosto comune. Le cause che portano a questa malattia sono moltissime. La dissenteria può propagarsi a causa di batteri o virus, oppure a causa di allergia, alimenti, farmaci e problemi fisici. In realtà...
Sessualità

Alimenti che migliorano l'erezione

L'erezione è fondamentale per appagare il desiderio sessuale di ogni uomo. Purtroppo a volte si soffre di disturbi legati alla disfunzione erettile. Lo stress, le poche ore di sonno ed il fumo sono solo alcuni fattori che condizionano notevolmente l'erezione...
Rimedi Naturali

Come prevenire gas intestinali e flatulenze

La produzione di gas intestinali è una fisiologica funzione del nostro organismo, non è possibile evitarla. Il 10% è prodotta dall'azione dei batteri naturalmente presenti nel tratto gastro intestinale che sono necessari per la rielaborazione (fermentazione)...
Alimentazione

5 alimenti che abbassano la pressione del sangue

La pressione alta, nota anche come "il killer silenzioso" è un'epidemia nella nostro Paese. La prima accortezza generale è quella di limitare il consumo di sale. Possiamo sostituirlo con due valide alternative: il sale di sedano ed il gomasio. Inoltre,...
Alimentazione

10 cibi che causano gonfiore addominale

Il gonfiore addominale annovera tra le sue cause principali la presenza di gas in eccesso all'interno dello stomaco. Detti gas possono a loro volta dipendere da numerose cause differenti, una tra le quali è senza dubbio l'alimentazione: latte, formaggi...
Alimentazione

Frutta e ortaggi stagionali del mese di ottobre

La frutta e gli ortaggi sono elementi fondamentali per osservare una sana e corretta alimentazione. Non a casa sono anche gli alimenti più consumati sulle tavole di tutti gli italiani. Sempre più attenzione però va fatta proprio quando si va a fare...
Alimentazione

6 alimenti da evitare per la pancia gonfia

Circa il 60% della popolazione italiana, soffre di gonfiori addominali. È un fenomeno abbastanza diffuso, soprattutto tra le donne. Non è solo un disagio estetico, ma un vero e proprio malessere. Le cause possono essere diverse, come lo stress, uno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.