10 alimenti che aiutano il sistema nervoso

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Il sistema nervoso è sicuramente uno degli apparati più importanti di tutto quanto il nostro organismo, e volge funzioni importanti inerenti alla sfera intellettiva, come la capacità di memorizzare eventi, apprendere nozioni, oppure comandare gli altri distretti del corpo, mediante la trasmissione di impulsi elettrici. In questa semplice ma esauriente guida vi elencheremo 10 tra gli alimenti che aiutano il sistema nervoso a svolgere le sue importanti funzioni.

211

I cereali integrali

La vitamina B1, la vitamina B6 e la vitamina B9 sono sostanze fondamentali per il corretto funzionamento del cervello e dell'intero sistema nervoso. La prima, detta anche tiamina, è contenuta nel germe di grano e stimola un buon funzionamento della memoria. La vitamina B6, invece, si trova nel pane e nella pasta integrale, e riveste un ruolo altrettanto importante per gli organi nobili del corpo umano. La vitamina B9 è presente nel grano integrale, nel farro e nell'orzo, ed ha l'importante qualità di garantire un perfetto afflusso ematico al sistema nervoso.

311

Le noci e le nocciole

Alcuni alimenti ricchi di proteine e di acidi grassi essenziali sono le noci e le nocciole. Questi alimenti contengono quantità non indifferenti di omega 3 ed omega 6, che contrastano l'insorgenza del colesterolo cattivo (LDL), favorendo il corretto scambio di sostanze da parte delle cellule nervose (neuroni). In più, contengono anche vitamina E, vitamina B6 e proteine vegetali. La vitamina E, ad esempio, contrasta l'insorgenza di patologie oculari, oppure a carico della pelle e del sistema cardiovascolare. Questi alimenti, pertanto, contrastano l'insorgenza del declino cognitivo.

Continua la lettura
411

I mirtilli

I mirtilli sono altri alimenti consigliati, in quanto contrastano lo sviluppo dei radicali liberi, rinforzando i neuroni e combattendo patologie neurologiche tipiche dell'età avanzata (e non solo) come il morbo di Alzheimer o la demenza senile. Mantengono, pertanto, una buona elasticità mentale, rafforzando la memoria ed il livello cognitivo.

511

I semi di girasole

I semi di girasole, invece, sono consigliati dal momento che tra i loro componenti presentano un precursore del cosiddetto ormone della felicità (ossia la serotonina). In poche parole, la funzione di questo composto chimico è quella di ostacolare patologie psichiatriche come insonnia o depressioni, che sono sicuramente molto invalidanti e peggiorano la qualità della vita. Da notare, tra l'altro, che presentano una dose di vitamina B non indifferente.

611

I semi di zucca

Non possiamo dimenticarci di citare i semi di zucca, in quanto sono alimenti estremamente completi, per la presenza di svariati elementi essenziali. Tra questi, citiamo la presenza di sali minerali come lo zinco, oppure la vitamina A e la vitamina E, ed i grassi omega 3 ed omega 6. Lo zinco, non tutti quanti sanno che apporta a benefici non da poco sulla capacità ci concentrazione e contribuisce a migliorare la memoria. Invece, la vitamina A ha un'importanza non da poco, riguardo la capacità visiva e nello specifico rafforza la retina. Sappiamo benissimo che la vista rientra negli organi sensoriali, controllati dal sistema nervoso.

711

I pomodori

Precedentemente abbiamo parlato di alcuni alimenti che contrastano lo sviluppo dei radicali liberi. Parliamo, quindi, di sostanze antiossidanti, che ostacolano lo sviluppo delle malattie tipiche del declino cognitivo (come il morbo di Alzheimer), oppure di forme neoplastiche (tumorali). I pomodori rappresentano dei cibi abbastanza completi, in quanto la presenza del licopene ha la funzione di combattere l'insorgenza di queste temibili patologie.

811

I broccoli

Una verdura che è in grado di migliorare la performance cerebrale è sicuramente rappresentata dai broccoli. In particolare, presentano un'alta concentrazione di vitamina K, che riveste un ruolo importante per quanto concerne la coagulazione del sangue e la fissazione del calcio nelle ossa. Tuttavia, non tutti sono al corrente che questa vitamina ha la capacità di prevenire dei processi infiammatori a carico delle cellule del sistema nervoso, ostacolando il declino cognitivo.

911

Il pesce grasso

In precedenza si era parlato della capacità delle noci e delle nocciole di contrastare l'insorgenza delle patologie a carico del sistema cardiovascolare e dell'intero flusso ematico. Il pesce grasso, anch'esso, contiene gli acidi grassi essenziali, che sono molto importanti per sviluppare lo sviluppo del morbo di Alzheimer e di disfunzioni a carico della memoria. La presenza degli omega 3, tra l'altro, ostacola l'accumulo di LDL nelle arterie, anche coinvolte nella circolazione cerebrale. Tutto questo, pertanto, aiuta a mantenere il sistema nervoso in perfette condizioni.

1011

Il tè verde

Il tè verde rappresenta una bevanda che apporta ad innumerevoli benefici per l'intero sistema nervoso. Tra le tante funzioni che apporta, infatti, influenza positivamente sulla capacità di memoria, di attenzione, di concentrazione, contrasta la fatica mentale, migliora l'apporto di dopamina al cervello, stabilizza i valori glicemici. Queste qualità sono rese possibili dalla presenza delle catechine e dei polifenoli, agenti con importante azione antiossidante.

1111

Il cioccolato fondente

Per concludere questa lista di alimenti benefici per il sistema nervoso, non ci rimane che citare il cioccolato fondente. Parliamo di cioccolato fondente, perché contiene sicuramente meno carboidrati rispetto a quello dolce. Inoltre, grazie alla presenza del cacao, dei flavonoidi e di agenti antiossidanti, migliora lo stato di buon umore grazie alla produzione di endorfine. Quindi, contrasta la depressione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

10 alimenti che aiutano durante l'influenza

L'influenza è una malattia molto fastidiosa da contrarre. Rende debole il nostro corpo, causa mal di testa e nei bambini può causare anche nausea. Vi proponiamo pertanto una lista di 10 alimenti che aiutano durante l'influenza. Spiegheremo in che modo...
Alimentazione

I migliori integratori per il sistema nervoso

Ad oggi sono presenti numerosi integratori per l'organismo umano, che spaziano dalle funzioni prettamente fisiche a quelle neurologiche.Si possono trovare integratori naturali alle erbe, ma anche dei veri e propri medicinali.In entrambi i casi è consigliato...
Alimentazione

10 alimenti che aiutano la memoria

Se siete alla ricerca di qualcosa che aiuti la vostra memoria, ecco i 10 alimenti migliori che aiutano realmente a mantenere attiva la vostra mente. Molti alimenti infatti, grazie alle loro miracolose proprietà antiossidanti, riescono a favorire la capacità...
Alimentazione

Alimenti che aiutano la tiroide

La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla, o di H, posta nella regione anteriore del collo che secerne ormoni utili al buon andamento dell'organismo e in particolare del metabolismo. Quando questo organo non funziona bene si vengono a creare degli...
Alimentazione

Alimenti che aiutano a guarire dalla cistite

La cistite è un disturbo che affligge moltissime persone, in particolare donne: è un'infiammazione delle vie urinarie che provoca dolore e fastidio durante la minzione, nonchè il bisogno di andare in bagno molto di frequente. Gli esperti sostengono...
Alimentazione

Alimenti che aiutano a dormire meglio

L'insonnia è un problema sempre più diffuso nella società contemporanea. Lo stile di vita che molte persone sono costrette ad adottare non aiuta a conciliare il sonno. Poca attività sportiva, lavoro fino a tardi e pasti veloci sono i peggiori nemici...
Alimentazione

Alimenti che rinforzano il sistema immunitario

La natura ci offre una moltitudine di alimenti che rinforzano in nostro sistema immunitario perché ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Frutta di stagione, verdure ed ortaggi in primis non dovrebbero mai mancare nelle nostre case per il...
Alimentazione

5 cibi che aiutano a rilassarsi

L'ansia aumenta la produzione del cortisolo e degli altri ormoni legati allo stress. Gli alimenti che riducono lo stress, infatti, sono in grado di stabilizzare il proprio stato d'animo, migliorando la nostra capacità di far fronte a situazioni ansiogene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.