Proprietà delle spezie: zafferano, pepe nero e curry

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le spezie sono sostanze ricavate dalle parti coriacee di piante tropicali, quali la corteccia, i semi, le radici, i boccioli e gli stimmi. Sono originarie dell'Oriente in quanto le piante tropicali sono reperibili facilmente in quelle zone, a differenza dei territori europei dove non crescono spontanee. Le medicine tradizionali indiane e cinesi attribuiscono alle spezie il potere di rafforzare tutti gli organi del nostro corpo. Le più famose sono lo zafferano, il pepe nero ed il curry. Ogni spezia possiede delle importanti proprietà benefiche, che andremo ad esaminare nei prossimi passi.

25

Zafferano

Lo zafferano contiene una discreta quantità di vitamina A, B1, B2, C, oli essenziali, carotenoidi, in particolare il licopene, glucosidi, la picrocrocina con sapore amarognolo e la crocina con caratteristiche coloranti. Contiene anche una certa quantità di minerali tra cui il fosforo, il calcio, il magnesio, il potassio, il manganese ed il ferro. Ha proprietà sedative, diuretiche, purgative, antiossidanti, antidepressive, antispasmodiche, antinfiammatorie e tonificanti. Viene utilizzato per curare la gotta, i reumatismi, i disturbi legati alla sindrome premestruale, alla tensione nervosa, agli stati depressivi. Con gli stimmi di zafferano, possiamo preparare un infuso mettendo la dose di una bustina, che si trova comunemente in vendita nei supermercati, in una tazza di acqua tiepida per circa quindici minuti. Ci risulterà utile in caso in caso di astenia celebrale originata da stress lavorativo, per l'inappetenza, per calmare i dolori di stomaco e quelli mestruali, per prevenire l'insonnia e gli attacchi asmatici di origine allergica.

35

Pepe nero

Il pepe nero proviene dall'India Orientale. I nativi ritenevano che questa pianta avesse poteri curativi, in particolare per risolvere le patologie a carico dell'apparato digerente. Con la qualità Piper nigrum si producono altre qualità di pepe. Il più conosciuto è il pepe nero, che viene ottenuto sbollentando per alcuni minuti i frutti acerbi e poi facendoli essiccare. Quest'ultima operazione dura invece alcuni giorni, ottenendo la disidratazione dei frutti con conseguente perdita del rivestimento esterno ed annerimento del grano interno a causa della perdita di acqua. Infatti il suo nome deriva dal suo colore scuro. Il pepe nero appartiene alla famiglia delle piperaceae. La pianta del pepe nero è perenne e può arrivare in altezza fino a 4 metri. Presenta foglie allungate e fiori cadenti e lunghi fino a 7-8 cm. Il frutto è una bacca di colore rosso contenente un solo seme. Con l'essiccazione del frutto si estrae il seme che diventa la spezia. Ma è la piperina contenuta nella polpa e nei semi che gli conferisce il caratteristico sapore piccante.

Continua la lettura
45

Curry

Il curry è una sapiente miscela di aromi e spezie di origine indiana mischiati in quantità variabile, tostati e quindi ridotti in polvere. Appartiene alla famiglia delle zingiberaceae, apiaceae, solonaceae e fabaceae. Nella sua patria d'origine viene considerato un ingrediente insostituibile in cucina e benefico per la salute. Esiste il curry delicato e quello forte. Nella ricetta base di questa spezia troviamo il curcuma, il cumino ed il pepe nero. Tuttavia esistono altre varianti con l'aggiunta di altre spezie. In particolare nelle zone interne dell'India il curry, che prende il nome di Masala, può contare decine di differenti varianti. Il tipico colore giallo oro del curry è da attribuire alla presenza del curcuma, radice che appartiene alla famiglia dello zenzero. Invece il profumo è dovuto alla presenza del coriandolo, ed ancora, l'aggiunta di fieno greco, che di suo è una pianta inodore, gli dona qualità ricostituenti e stimolanti. Infine il sapore piccante del curry è la conseguenza dalla capsaicina presente nelle diverse specie di peperoncini.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se si soffre di particolari patologie, consultare il medico prima di fare uso di spezie.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Le proprietà delle spezie

All'interno della presente guida, andremo a occuparci delle spezie, concentrandoci su quelle che sono le loro proprietà. La guida si dividerà in tre passi, dove proveremo ad argomentare con contenuti questo tema.Le spezie, il cui termine è utilizzato...
Alimentazione

Come utilizzare la curcuma

La curcuma è una pianta, simile allo zenzero, che cresce nelle zone dai climi tropicali umidi e caldi. È una pianta rizomatosa (curcuma longa) i cui rizomi vengono essiccati e ridotti in polvere. Essa è di colore giallo e per tale motivo viene chiamata...
Alimentazione

Curcuma: 10 motivi per inserirla nella dieta

La curcuma è chiamata anche zafferano delle indie, per il suo colore dorato. In cucina ha molti usi. Può essere utilizzata per insaporire piatti a base di carne, di riso, per fare il curry o anche come colorante naturale ed innocuo. Non molti però...
Alimentazione

Come dimagrire usando le spezie

Oltre alle solite diete da seguire per perdere peso, un valido aiuto da aggiungere ai piatti possono essere le spezie. Se vi sentite appesantiti e volete perdere qualche chilo di troppo, ritornando ad un peso forma adeguato, i rimedi naturali sono molto...
Alimentazione

10 cibi da portare in ufficio

Sei abituato a mangiare leggero? Preferisci portarti il pranzo da casa? Il tuo stipendio non ti basta per poterti permettere il pranzo fuori? La pausa è troppo breve per raggiungere un'osteria? In questa guida ti darò delle ricette semplici e veloci...
Alimentazione

Come usare le spezie al posto del sale

Il cloruro di sodio (sale) è un naturale esaltatore di sapidità. Nella tradizione culinaria, arricchisce di gusto le pietanze e conserva a lunga scadenza i cibi tuttavia un consumo eccessivo può nuocere alla salute. Ridurre l'impiego di sale, soprattutto...
Alimentazione

10 ricette di cucina etnica

Se dovessimo pensare a mettere insieme le 10 ricette migliori di cucina etnica ci sarebbe l'imbarazzo della scelta. Si passa dai piatti più che famosi come il Sushi, a quelli provenienti da paesi meno esplorati come Trinidad e Tobago. Il filo conduttore...
Rimedi Naturali

Curcuma: benefici e proprietà

La curcuma si caratterizza per il suo colore giallo ambrato e per il sapore intenso e muschiato. Utilizzata per la preparazione del curry, impartisce alle pietanze un tocco speciale ed unico. La polvere di curcuma si ottiene dai rizomi di una pianta erbacea...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.