Le proprietà dell'olio di melaleuca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La Melaleuca Alternifolia è una pianta proveniente dall'Astralia. Si conosce anche con il nome di "Tea Tree" (letteralmente "albero del tè") e fa parte dela stessa famiglia dell'eucalipto. Da questa rigogliosa specie arborea si ricava un olio che presente diverse prorietà. Per ottenerlo, occorre effettuare una distillazione con le foglie e il vapore acqueo. Le proprietà dell'olio di melaleuca sono molteplici e le analizzeremo dettagliatamente qui di seguito, nei passaggi di questa pratica guida. La pianta viene infatti utilizzata per diversi scopi, sia in ambito cosmetico che terapeutico. Andiamo dunque a conoscere questa portentosa pianta più da vicino.

27

Occorrente

  • Olio di Malaleuca
  • Olio di mandorla, argan o oliva
  • Mezzo bicchiere di acqua
  • Cotton fioc
37

Proprietà antibatteriche

L'olio di melaleuca e le sue proprietà sono famosi sin dai tempi antichi. Gli aborigeni utilizzavano questa pianta per curare al meglio sia il corpo che lo spirito. Di recente, anche il mondo occidentale ha iniziato ad interessarsi alle cure naturali. Ecco perché abbiamo riscoperto le tradizioni di questa parte del mondo così distante da noi. L'olio di melaleuca si sfrutta principamente per la sua efficace azione antibatterica. Esso infatti interviene in soccorso della pelle infetta, contrastando le infezioni. Grazie a questo prodotto dagli effetti miracolosi, la cute riacquisisce vigore e tono. L'olio di melaleuca si applica in piccole quantità sulle imperfezioni localizzate, oppure si diluisce in altri olii, come quello di mandorla, argan, oppure oliva.

47

Proprietà antisettiche e decongestionanti

L'olio di melaleuca agisce anche come antisettico, decongestionante e tonico venoso. Grazie ad esso si possono curare facilmente le infezioni del cavo orale, come ad esempio le gengiviti e le afte. La sua funzione di riequilibrante per le mucose aiuta a neutralizzare quei fastidiosi gonfiori che colpiscono la bocca. In questi casi, possiamo utilizzare l'olio di melaleuca in diversi modi. Abbiamo infatti la possibilità di fare dei risciacqui con 2-3 gocce di olio diluito in mezzo bicchiere di acqua. In alternativa, nel caso delle afte possiamo applicare il prodotto direttamente su di esse. Picchiettando delicatamente con un cotton fioc sulla zona interessata, riusciremo a ridurre la dimensione dell'afta e ne favoriremo la scomparsa in tempi brevi.

Continua la lettura
57

Proprietà antinfiammatorie e cosmetiche

In caso di sinusite, mal di gola, congiuntivite e disturbi di natura circolatoria, l'olio di melaleuca si rivela un valido alleato. Le sue proprietà antifiammatorie gli consentono di contrastare egregiamente tutte le infiammazioni dovute a raffreddori e problemi di circolazione. Inoltre, il prodotto si può impiegare come cosmetico. Il suo aroma molto intenso, fresco e fortemente erboso funziona da tonico sia per il corpo che per la mente. In qualità di tonico, aiuta e riequilibrare il ph della pelle, eliminando rossori e fastidi di tipo pruriginoso. Per quanto riguarda la cura della mente, invece, esso funziona alla perfezione in aromaterapia. Come possiamo ben vedere, l'olio di melaleuca è un ottimo passe-partout per alleviare tutte le nostre sofferenze psicofisiche.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Applichiamo l'olio di melaleuca direttamente sulla zona interessata dall'infiammazione e agirà in breve tempo.
  • Sfruttiamo le doti curative dell'olio di melaleuca per sottoporci a sedute di aromaterapia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come curare le micosi ai piedi

Curare il proprio corpo è veramente importante se non si vuole rischiare di ammalarsi o di andare incontro a fastidiosi problemi.Tuttavia, vi sono alcune parti del nostro corpo che necessitano di maggiore cura e attenzione rispetto alle altre, i piedi...
Rimedi Naturali

Cajeput: proprieta benefiche

Il cajeput è un olio essenziale che viene estratto da un albero chiamato "Melaleuca cajuputi", appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, conosciuto anche come legno bianco o albero del tè. L'albero di cajeput è originario della pianura costiera della...
Rimedi Naturali

Come lenire le scottature

Le scottature sono delle ustioni che comportano lesioni a carico del tessuto cutaneo. A seconda della gravità, si possono manifestare reazioni differenti, come arrossamenti o vesciche. Per lenire la sensazione di bruciore e il dolore, occorre intervenire...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per micosi delle unghie

A volte, quando si frequentano palestre o piscine, possiamo andare incontro a delle piccole infezione, che però non vanno certamente trascurate. Molto spesso capita di contrarre la micosi alle unghie. Questa colpisce soprattutto gli arti inferiori e...
Rimedi Naturali

Come lenire il rossore dei brufoli

I brufoli, o foruncoli, sono infiammazioni alle ghiandole sebacee relative ai follicoli piliferi: rappresentano, soprattutto per gli adolescenti, una grande fonte di disturbo, imbarazzo e dolore. Di fatto, si tratta di una vera e propria infezione della...
Rimedi Naturali

Olio essenziale di niaouli: come si usa e perché

L'olio essenziale di niaouli si ottiene dalla distillazione dei rami e delle foglie della Melaleuca veridiflora, pianta tipica australiana. L'essenza vegetale ha un profumo intenso, simile alla canfora. Ha azione antisettica, antispasmodica, vermifuga,...
Rimedi Naturali

Tea tree oil: come utilizzarlo per eliminare la forfora

Il tea tree oil è un olio essenziale che si ricava dalle foglie della pianta del tè (melaleuca alternifolia). Esso è utilizzato specialmente per la cura di patologie dell'epidermide, tra cui forfora e dermatite seborroica. Il prodotto ha spiccate proprietà...
Rimedi Naturali

Come togliere le verruche con tea-tree oil

Il tea-tree oil è un olio naturale al 100% che può essere impiegato per una molteplicità di usi. Uno di questi è la cura delle verruche, che solitamente si formano sui piedi a causa della prolungata camminata su scarpe alte, strette e scomode. Essendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.