Come lenire il mal di denti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le cause che determinano il mal di denti sono innumerevoli, ma quella più ricorrente è la carie, poiché colpisce le persone ad ogni età -compresi i bambini anche molto piccoli. Per prevenire la carie, si sa, è imprescindibile provvedere ad una igiene orale approfondita. È dunque importante spazzolare i denti almeno tre volte al giorno, soprattutto dopo aver masticato dei dolci (dei quali ovviamente non bisogna mai abusare perché costituiscono la prima minaccia per l'insorgere delle carie). Tuttavia se già avete un mal di denti insopportabile preferite socuramente sapere come alleviare il dolore aiutandovi con alcuni rimedi naturali. Nello specificare che il il mal di denti prevede obbligatoriamente l'intervento di uno specialista, vediamo come lenirne il dolore con sostanze naturali e del tutto innocue.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • chiodi di garofano
  • foglie e capolini fioriti di dragoncello
  • rosmarino, origano e timo
  • fiori di malva
36

Il primo dei rimedi consigliati è il decotto a base di chiodi di garofano: il suo effetto anestetizzante, lenisce il dolore acuto al dente contribuendo a dar sollievo. Mettete dunque a bollire 5 chiodi di garofano in 200 ml di acqua per un tempo 10 minuti. Lasciate raffreddare l'infuso che avete ricavato, scorporando i chiodi di garofano con un colino. Usate poi il ricavato per fare dei risciacqui in bocca. Se volete potete anche applicare il chiodo di garofano direttamente nella cavità del dente dolorante e tenerlo sulla zona per qualche minuto, sino a quando non noterete dei miglioramenti.

46

Un altro rimedio naturale prevede il ricorso al dragoncello. Questa pianta perenne, dalle foglie decorative, possiede dei componenti attivi dati dai tannini, da un glucoside, da un principio amaro e da un olio essenziale con proprietà in grado di lenire il mal di denti. Procuratevi perciò delle foglie e capolini fioriti freschi di dragoncello e, dopo averli tritati finemente, racchiudeteli all'interno una garza; utilizzate poi il sacchetto ottenuto per applicarlo sulla parte dolorante.

Continua la lettura
56

Se invece desiderate preparare una tintura da conservare per poi poterla usare all'occorrenza, seguite questa procedura: lasciate macerare 20 g di queste piante aromatiche: origano, rosmarino e timo in un litro di alcool a 90°per due settimane. Terminata l'attesa, filtrate il preparato, aiutandovi con un colino; dopo di che conservatelo all'interno di una boccetta di vetro scuro accuratamente chiusa: questa tintura potrete utilizzarla sciacquare i denti, in caso di dolore. Ed infine il rimedio naturale più noto e che è sempre bene ricordare: il decotto di malva. In questo caso fate bollire 40 g di fiori di malva in 500 ml di acqua per 10 minuti; lasciate il tutto a riposare per 5-6 minuti. Dopo di che filtrate il tutto mediante un colino e preparate una garza intrisa del decotto per poterla applicare sulla guancia che nasconde il dente dolorante.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si desidera ricordare che tali rimedi naturali hanno la funzione di calmare temporaneamente il dolore, in attesa della visita da parte di un medico specializzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dei chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono essenzialmente dei boccioli che vengono raccolti e ricevono un percorso di essiccazione. Essi sono molto diffusi soprattutto nella zone che ...
Salute

Come pulire l'apparecchio ortodontico

I denti sono una parte preziosa di cui è importante prendersi cura, mediante una corretta igiene orale ed effettuando controlli medici periodici. Il portatore di ...
Rimedi Naturali

Come curare i geloni con rimedi naturali

I geloni, o "eritema pernio", sono un'irritazione cutanea causata dall'esposizione dell'epidermide al freddo intenso e umido. Si localizzano più frequentemente sulle nocche ...
Rimedi Naturali

Come trattare i denti sensibili

I denti sensibili sono un problema abbastanza comune. La sensazione di freddo quando mangiamo un gelato è davvero sgradevole. Come lo è quella di caldo ...
Rimedi Naturali

Come riconoscere le proprietà salutari dell'origano

L'origano è una pianta aromatica dalle innumerevoli virtù culinarie e medicinali, anche se per alcuni queste qualità salutari possono essere difficili da riconoscere. Sin ...
Alimentazione

5 alimenti che rovinano la pelle e i denti

Tra le tante cause che provocano problemi alla cute e ai denti, vi è anche un'alimentazione scorretta, specie se a base di cibi malsani ...
Alimentazione

5 cibi che aiutano a sbiancare i denti

Quando la voglia di avere dei denti bianchi è in cima alla lista dei desideri, è giusto sapere che ciò è possibile, consumando dei cibi ...
Alimentazione

5 buone regole per la salute dei tuoi denti

Mantenere denti e gengive in salute è importante, ad ogni età. Un bel sorriso è il migliore biglietto da visita per presentarci agli altri; inoltre ...
Rimedi Naturali

Luppolo: proprietà e utilizzo

Il luppolo è una pianta perenne rampicante che cresce spontanea nelle regioni a clima temperato. Di essa si utilizzano le infiorescenze ricche di oli, resine ...
Rimedi Naturali

Come far cicatrizzare le gengive

Con una cattiva igiene dei denti e del cavo orale, specialmente in seguito ad un pasto copioso e ricco di zuccheri o grassi, si corre ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.