I consigli per dormire con il mal di schiena

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chi di noi non ha mai avuto un mal di schiena? Lenire questi malanni non è facile, andiamo sempre di corsa movimenti sbagliati, mancanza di attività fisica, elementi che contribuiscono alla sofferenza. In questa guida cercheremo di dare i consigli per dormire con il mal di schiena, dolore dovuto a problemi muscolari o movimenti azzardati, cattiva postura questo doloroso e talvolta debilitante fastidio colpisce spesso una gran parte della popolazione diventando un vero tormento rendendoci incapaci di dormire.

26

Occorrente

  • materasso e rete noon usurati
36

La prima attenzione dobbiamo orientarla al nostro materasso e il suo supporto è essenziale che entrambi gli elementi siano nuovi e non usurati dal tempo, per la rete sono preferibili le doghe in legno, capaci di offrire maggiore resistenza impedendo al materasso di infossarsi eccessivamente, quello a molle richiede un'asse di legno importante per migliorare la stabilità, come pure il cuscino riveste molta importanza che sia sotto il capo, o dietro la schiena, o sotto il bacino, allenterebbe i muscoli che purtroppo sono infiammati, prendersi qualche antinfiammatorio e antidolorifico potrebbe essere anche molto efficace sta a noi riconoscere la terapia adeguata.

46

Ognuno di noi usa determinate posizioni per dormire come stare a pancia in su il cuscino avrà la giusta altezza e morbidezza per garantire al tratto cervicale della colonna vertebrale la giusta curvatura fisiologica, per chi soffre di lombalgia è consigliabile uno sotto le ginocchia per mantenere la normale curva del corpo, impedendo ai tendini di stirarsi e creare tensione nella zona lombare, diciamo trucchi che possono allietare le nostre notti insonni. Non dimentichiamo il calore, un panno caldo localizzato dietro la schiena ha il potere di far circolare il sangue a tutto il corpo e questo si rivela molto efficace.

Continua la lettura
56

Dormire sul fianco non è l'ideale a meno che le gambe non siano distese nel caso non riusciate ad evitare una posizione raggruppata un cuscino tra le ginocchia aiuterà a rilassarci riducendo la pressione sui nervi della nostra schiena e permettendo al bacino di assumere una posizione naturale e senza stress, diventerebbe uno stratagemma per chi soffrisse di dorsalgia. Insomma posizionare il cuscino nelle zone che sentiamo dolenti è un ottima soluzione, se purtroppo continuasse, rivolgiamoci a uno specialista che ci indicherà movimenti specifici fatti in casa oppure in palestra, una pangera farebbe da supporto alle vertebre traumatizzate.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • fare sempre un po di movimento sano

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.