Guida agli alimenti ricchi di istamina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'istamina è una sostanza che l'organismo rilascia in modo naturale tramite granulociti basofili e mastociti, quando il nostro corpo viene a contatto con una sostanza allergizzante. Se mangiamo un cibo a cui siamo allergici, le cellule che abbiamo menzionate, liberano l'istamina provocando un'immediata vasodilatazione ed edema locale. A sua volta poi l'istamina libera un'altra sostanza, che è la responsabile della sensazione di prurito e dolore. Tante persone manifestano allergie di diversi tipi, ma quelle alimentari sono le più frequenti, comune e pericolose, senza dubbio. Attraverso questa guida breve, cercheremo perciò, di indicarvi quali sono gli alimenti che sono più ricchi di istamina e, che potrebbero essere i responsabili di fenomeni allergici spiacevoli.

25

I formaggi

Gli alimenti che sono più ricchi di istamina ci sono i formaggi fermentati: ricotta salata, fontina, blue stilton, gorgonzola, provolone, emmental, pecorino, robiola, parmigiano, roquefort. Generalmente i formaggi essendo molto stagionati, hanno presenti un'alta percentuale di istamina.

35

I pesci

I pesci sono un'altra categoria di cibi a cui fare molta attenzione per l'istamina, soprattutto se essi sono conservati sotto olio, sotto sale, oppure affumicati, come ad esempio il tonno, alici, sardine e bottarga. Anche il pesce fresco non è esente da rischi, esempio tonno, alici e salmone, così come anche quello surgelato. Dobbiamo citare anche la carne generalmente in scatola, il cui consumo durante l'estate aumenta molto, poi anche l'albume d'uovo e il fegato di maiale possono essere pericolosi. Sono da consumare anche con molta cautela i frutti di mare ed i crostacei. Gli insaporitori di alimenti come ad esempio il lievi di birra, aceto, estratte di carne, potrebbero presentare anche loro un rischio per la presente di istamina. Devono essere consumate con molta moderazione alcune sostanze piacevoli, come il cioccolato ed il caffè, di cui difficilmente riusciamo a fare a meno.

Continua la lettura
45

Il consumo

In generale occorre comunque moderare il consumo di tutti i cibi fermentati, cioè di insaccati di bue, e di maiale; bevande fermentate come il vino, la birra, gli alcolici in genere, e anche le bevante gassate. Alcune verdure, strano però vero, non sono esenti di pericoli. Il pomodoro, che è tra le verdure estive più consumate; gli spinaci, buonissimi sia cotti che crudi ed i crauti hanno tutti una buona percentuale di istamina.

55

La frutta

Ricche di istamina, è la frutta, anche se può sembrare molto strano. È contenuta nella frutta fresca, più precisamente: lamponi, fragole, ribes, ananas, uva, banane, agrumi in generale. Inoltre anche nella frutta secca come noci, mandorle, nocciole, arachidi, è presenta l'istamina.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

I benefici della vitamina C

Quante volte, da bambini, vi siete alzati dal letto trovando la tavola della colazione apparecchiata con una bella spremuta d'arancia appena fatta? E quante volte vi siete sentiti ripetere dai vostri genitori "dovete bere la spremuta, perché la vitamina...
Rimedi Naturali

Ortica bianca: usi e proprietà curative

L'ortica bianca, è un arbusto che fa parte della famiglia delle Lamiaceae. Scientificamente essa è conosciuta con il termine di Lamium Album. Inoltre, è considerata dagli esperti una pianta piccola perenne e specialmente erbacea. In questo articolo,...
Alimentazione

Le proprietà del ribes rosso

Il ribes rosso è un arbusto perenne facente parte della famiglia delle Sassifragaceae. Lo troviamo in moltissimi piatti, data la bellezza dei frutti: sono spesso usati come guarnizione in pasticceria. Tuttavia, il ribes rosso è un alimento dalle potenti...
Rimedi Naturali

Tisane drenanti e depurative

Le tisane drenanti e depurative sono da sempre un rimedio fitoterapico facili e veloci da preparate e, soprattutto, perfette per depurare l'organismo, in particolare il fegato, la colicistii e la bile, e per contrastare la cellulite e la ritenzione idrica....
Alimentazione

5 cibi fermentati che migliorano la digestione

Oggi giorno è tanta l'attenzione riservata ai batteri buoni (in particolare quelli presenti nel nostro intestino) capaci di migliorare la digestione, aumentare le difese immunitarie e, secondo alcuni studi preliminari, questi possono anche aiutare a...
Alimentazione

Azotemia alta: cibi da evitare

L’azotemia è un termine clinico che indica il quantitativo di azoto non proteico presente nel sangue umano, e se i valori vanno oltre il limite, si possono verificare fenomeni strani, come ad esempio la perdita di conoscenza per alcuni secondi, e...
Alimentazione

Psoriasi e alimentazione: cosa evitare di mangiare

Bisogna saper distinguere ogni forma di dermatite, certamente con l'ausilio di un buon medico per capire la gravità della patologia che potrebbe essere lieve e risolutiva, o cronica. È bene tener conto che nel primo caso, con la cura giusta si guarisce,...
Salute

5 consigli per evitare le allergie in primavera

La primavera è probabilmente la stagione più attesa dell'anno: le giornate si allungano e le temperature iniziano a riscaldarsi, offrendoci la possibilità di uscire da casa e vivere la natura che meravigliosamente rinasce.Purtroppo per chi soffre di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.