Esercizi per tricipiti con manubrio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Come non tutti sanno, sviluppare il muscolo tricipite, può essere davvero complicato, soprattutto per chi è alle prime armi. Il muscolo tricipite è il muscolo posteriore del braccio, ed è quello che ci permetti di lanciare o sollevare qualsiasi cosa. Come implica il suo nome, ha tre capi: capo lungo, capo laterale e capo mediale. L'azione principale del tricipite è quella di estendere l'articolazione del gomito e stabilizzare l'articolazione della spalla. Se non sai come poter eseguire dei corretti esercizi per i tricipiti con manubrio, stai tranquillo, sei capitato nella sezione giusta. Questa guida offre un semplice esercizio che permette a chi ne usufruisce di potenziare uno dei muscoli che usiamo quotidianamente: i tricipiti. Ci sono essenzialmente due tipi di esercizi per poter sviluppare i tricipiti: uno per mezzo di un bilanciere (che, di solito, trovate in palestra) e l'altro con un comune manubrio. Questo esercizio si può eseguire sia stando seduti che in posizione eretta.

27

Occorrente

  • Passione e tenacia
37

Per cominciare afferrate bene il manubrio con una impugnatura ben salda, e posizionare il braccio in posizione verticale in modo da posizionarlo di fianco alla testa, ma mi raccomando, il braccio non deve stare in posizione completamente dritta, ma leggermente piegato con il gomito, in modo tale da non aggravare il peso sulle ossa. La mano può anche avere il pollice che "guarda" davanti a te, il risultato che si ottiene è praticamente lo stesso. Ricordate di mettervi davanti ad uno specchio quando eseguite questo esercizio in modo tale da correggere la vostra posizione ogni qualvolta commetterete degli errori.

47

In secondo luogo, flettete il braccio in alto e in basso dietro la nuca con 3 serie da 15 flessioni del braccio (se non riuscite ad eseguirne 15 potete anche ridurre). Mi raccomando a non superare i 90° di angolo tra il braccio eretto e la posizione finale, altrimenti si può rischiare anche un elongazione del muscolo. Un altro errore molto comune può essere quello di tenere il braccio non completamente in verticale, ma questo errore può essere corretto tenendo l'altra mano sotto il gomito per aiutare il corretto movimento. Un utile consiglio da tenere a mente è sicuramente quello delle fasi di respirazioni: l'inspirazione si dovrebbe fare nel movimento dal basso verso l'alto e l'espirazione durante il movimento dall'alto verso il basso.

Continua la lettura
57

Una variante di questo semplice esercizio può essere la direzione del movimento del braccio; anzichè finire il movimento dietro la nuca, il braccio può anche finire il suo esercizio con la mano vicino alla spalla.
Il secondo esercizio per potenziare i tricipiti si può tranquillamente eseguire in una palestra, attraverso un bilanciere con manubrio orizzontale (la differenza sostanziale è che con questo macchinario si allenano i tricipiti di entrambe le braccia contemporaneamente). In particolare, si procede in questo modo: ci si mette in posizione eretta davanti al manubrio, si seleziona il peso da sollevare ed il movimento delle braccia è dall'alto verso il basso, perché questo è uno dei pochi esercizi per le braccia che non sfidano la forza di gravità come gli altri. Inoltre, se non si sono mai allenati i tricipiti delle proprie braccia all'inizio potrebbe risultare abbastanza faticoso e un po' difficile, soprattutto per quanto riguarda il macchinario che si usa in palestra.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per prevenire il fastidioso affaticamento, potete bene, dopo ogni serie, dell'acqua-limonata zuccherata.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Tricipiti: gli esercizi più efficaci per modellarli

Il tricipite, o più tecnicamente tricipite brachiale, è un muscolo a tre ventri che si trova sulla parte dorsale del braccio. Ha il compito fondamentale di estendere l’avambraccio ed è essenziale anche per il movimento di retroversione della scapola....
Fitness

Come sviluppare i tricipiti

Allenare il proprio corpo e mantenersi in forma è fondamentale per avere una vita sana e attiva. Molte persone per fare ciò si iscrivono in palestra seguendo i corsi proposti oppure rivolgendosi a qualche personal trainer. Per ogni gruppo muscolare...
Fitness

Esercizi per aumentare la massa muscolare

Aumentare la massa muscolare significa indurre un'ipertrofia muscolare. L'ipertrofia si ottiene sollecitando i due costituenti principali del muscolo: le miofibrille e il sarcoplasma. Le miofibrille si sviluppano ed aumentano di numero quando sono sottoposte...
Fitness

Come utilizzare un vogatore per allenamento a casa

Allenarsi costantemente è il modo migliore per mantenersi in forma e condurre una vita sana, con rischi per la salute limitati. Si può decidere di iscriversi in palestra e seguire un programma di allenamento dato da un personal trainer, oppure decidere...
Fitness

Esercizio: estensione tricipiti con elastico

I tricipiti, fanno parte di quei muscoli che alleniamo in forma ridotta rispetto ai bicipiti; questo perché i bicipiti, rimangono più a vista e pensiamo che allenandoli, di conseguenza alleniamo anche gli altri. Non è così, infatti i tricipiti se...
Fitness

Come potenziare i muscoli con un workout veloce

Il modo più veloce per potenziare i muscoli con un rapido workout è smettere di provare a diventare muscoloso nel minor tempo possibile e concentrarti di più su ciò che puoi cambiare del tuo stile di vita, per far crescere i muscoli in un intervallo...
Fitness

Allenamento tricipiti e pettorali: flessioni a diamante

Le flessioni a diamante sono gli esercizi giusti per lo sviluppo e potenziamento dei tricipiti brachiali e muscoli pettorali. Richiedono che l'atleta che ha intenzione di farli abbia sulle spalle qualche settimane almeno di allenamento o, per lo meno,...
Fitness

10 tipi di piegamenti sulle braccia per tricipiti scolpiti

I piegamenti sulle braccia (detti anche flessioni) sono il miglior esercizio per chi vuole sviluppare i tricipiti non possedendo alcuni tipo di attrezzatura o non avendo la possibilità di andare in palestra. Il tricipite è un muscolo situato dietro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.