Dipendenza da facebook: come uscirne

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Facebook è, a oggi, la piattaforma sociale più utilizzata e famosa. Ogni anno il numero degli utenti cresce sempre di più, tanto che, secondo diverse ricerche, nel 2015 Facebook vanterà un numero d'iscritti superiore alla popolazione cinese. Tramite questo social network ogni utente possiede un profilo personale, grazie al quale è possibile condividere con i propri amici virtuali foto, stati, giochi e quant'altro. Oggigiorno rappresenta un vero e proprio mezzo di comunicazione, e, come tale, bisogna essere capaci di non abusarne. È consigliabile, infatti, utilizzare Facebook con moderazione, senza scambiare la piattaforma per la vita reale. Pare che molti utenti siano affetti da una vera e propria dipendenza da Facebook: non ti tratta di un disturbo riconosciuto a livello medico, ma certo è che se siamo continuamente collegati alla piattaforma, ci innervosiamo se non abbiamo la connessione a internet, se siamo distratti sul lavoro e a scuola, se perdiamo interesse in ogni altra attività, significa che abbiamo superato il limite! In questa breve guida scopriremo come fare per uscirne.

24

Togliersi da Facebook non è la soluzione

Come tutti i problemi, non serve a molto aggirare l'ostacolo, piuttosto cerchiamo di modificare gradualmente il nostro comportamento, fino ad arrivare a gestire la situazione. Il primo passo da fare è ridurre, poco a poco, le ore che passiamo collegati alla piattaforma. Molto utile, a tal proposito, è installare un software che esegue il controllo delle attività online. Dopo una settimana, per esempio, potremmo controllare quanto tempo abbiamo trascorso su Facebook e quanto abbiamo dedicato alla vita reale. Per ridurre il tempo passato sulla piattaforma, possiamo aiutarci disattivando le notifiche, o disattivando Facebook dal cellulare.

34

Cosa ci attrae

Chiediamoci cosa ci attrae veramente in Facebook. Osservare le vite degli altri? Promuovere la nostra attività? Oppure migliorare la nostra vita sociale? Una volta capito cosa ci lega allo strumento, ricordiamo che ogni attaccamento alle attività altrui nasconde una grande fragilità: eliminare un così impellente bisogno ci renderà più forti. Se tendiamo semplicemente ad osservare le vite degli altri, facciamolo pure. Sforziamoci, però, dopo uno sguardo veloce alla home, di dirigere consapevolmente la nostra curiosità, di non lasciarla in balia di Facebook. Potremmo ascoltare una sola canzone postata da un amico o informarci su una citazione che ha scritto un altro, scegliendo con cura a cosa dedicarci per allargare il nostro sguardo: è un modo per mettere a frutto la curiosità che Facebook può suscitare, in modo però del tutto sterile e improduttivo.

Continua la lettura
44

Interessi comuni

Se, invece, vogliamo promuovere la nostra attività, ricordiamo che la quantità di post irrita chi passa come noi molto tempo online. Scegliamo un post al giorno dedicandovi molta cura. Un prodotto o servizio riceve molta più attenzione quando è più raro. Infine, ricordiamoci che la funzione più nobile dei social network è unire le persone con gusti e interessi comuni e favorire la partecipazione sociale. Ripromettiamoci di leggere gli inviti a eventi, tutti, sempre. Cominciamo a rispondere con un “Parteciperò” e partecipiamo davvero. Non è da escludere che sia proprio Facebook a offrirci occasioni e momenti da trascorrere in compagnia di persone reali.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come aiutare chi ha dipendenza da gioco

Il gioco d'azzardo può causare dipendenza, portando un giocatore compulsivo a sfuggire alla realtà, immergendosi sempre di più in questa attività. Al pari di altre dipendenze, come quella per lo shopping compulsivo ad esempio, va saputa riconoscere...
Psicologia

10 consigli per superare una dipendenza affettiva

Talvolta è difficile superare una dipendenza affettiva causata dalla perdita di qualcuno a cui si voleva bene, o per problemi di cuore. Spesso però ci si accorge che basta trovare una forza insita in noi stessi e si supera qualunque ostacolo. Scoprirete...
Psicologia

Come evitare la dipendenza da tecnologia

La nostra società è sempre più tecnologica e, dunque, sempre più pullulante di milioni e milioni di dispositivi elettronici, dalle funzioni e dagli usi più variegati, come smartphone, tablet, computer e televisori, che in realtà sono solo una piccola...
Psicologia

Come liberarsi dalla dipendenza del fumo

La dipendenza dal fumo, conosciuta anche come tabagismo o dipendenza da nicotina, è un problema che riguarda milioni di persone in tutto il mondo. Il vizio del fumo ha antiche origini, ma ha preso il definitivo sopravvento a partire dagli anni '60 quando...
Alimentazione

Consigli per liberarsi dalla dipendenza della pasta

La pasta è uno degli alimenti più squisiti che una persona possa mai desiderare. Questo primo piatto può essere condito in migliaia di modi e può essere mangiato e gustato in qualsiasi momento della giornata. Anche se si tratta di un piatto genuino,...
Psicologia

Dipendenza da cellulare: una cura in 4 passi

I telefonini di ultima generazione sono strumenti di produttività straordinari, in quanto possiamo avere tutto ciò che vogliamo in qualsiasi luogo e momento della giornata, ma se utilizzati in modo sbagliato, possono condurre addirittura a delle vere...
Psicologia

Dipendenza da cellulare: regole da rispettare

Recenti studi hanno esaminato i possibili problemi intrapersonali e i rapporti sociali con gli insegnanti (nel caso degli adolescenti), a seguito della dipendenza dai telefoni cellulari e del loro impatto sulla psiche. I risultati hanno mostrato che la...
Psicologia

Come uscire dalla teledipendenza

La dipendenza è una variazione di un'abitudine che sfocia in una ricerca molto esagerata del piacere attraverso dei comportamenti eccessivi o l'uso di particolari sostanze. Esistono moltissimi tipi di dipendenze molto differenti fra loro come ad esempio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.