Cosa mangiare per aiutare il fegato

di Stefano Vignati difficoltà: facile

Cosa mangiare per aiutare il fegatoLeggi Per quanto lo si possa sottovalutare, il fegato è uno degli organi più importanti del corpo umano. Esso svolge quotidianamente numerose funzioni vitali per il sostentamento e la manutenzione del corpo; solo per citarne alcune, il metabolismo di alimenti e farmaci, la disintossicazione o eliminazione delle tossine, e ancora la formazione degli agenti responsabili della coagulazione. Proprio per questo motivo, è necessario aiutare il fegato con l'assunzione di determinate categorie di cibo, ma anche mantenerne la salute evitando l'ingestione di cibi dannosi.

1 Vediamo innanzitutto come mantenere il fegato in salute. Per quanto riguarda il consiglio principale, ossia quello relativo alla alimentazione, lo approfondiremo nei passi successivi. Al di là del cibo, però, il fegato trova la sua principale salvaguardia nella attività fisica, che deve essere promossa a cadenza regolare insieme a una dieta equilibrata: evita di sovraccaricare il corpo con esercizi saltuari ed eccessivi, ma cerca di mantenere un piano fisico equilibrato e regolare. Di fianco all'esercizio, è consigliabile anche garantire al corpo il riposo necessario: tra le sei e le otto ore di sonno durante la notte sono sufficienti. Infine, bisogna anche evitare le emozioni forti: rabbia, stress, preoccupazioni,... Insomma, "rodersi il fegato" non è solo un modo di dire!

2 Passando alla alimentazione, vediamo prima di tutto quali cibi aiutano il fegato a mantenere la propria salute. L'assunzione di ortaggi e verdura, specialmente se ricchi di vitamina A (carote o peperoni gialli), e di frutta, in particolare se ricca di vitamina C (agrumi, fragole, ananas,...), sono il primo step. Anche latte e yogurt, ovviamente purché poveri di grassi, devono essere considerati per la propria dieta, accompagnati a una corretta assunzione di liquidi (almeno 1 litro, meglio 2, di acqua al giorno). Ti consigliamo di inserire, inoltre, il pesce, in media per almeno tre volte alla settimana.
Considera poi, perché ricco di cinarina (un importante antiossidante), anche l'inserimento nella tua dieta di carciofi e cardi. Mirtilli e mele, per chiudere con un buon dessert, aiutano anch'esse in maniera preponderante il fegato.

Continua la lettura

3 Consideriamo adesso cosa bisogna evitare nella propria alimentazione per non infiacchire il fegato.  Prima di tutto vanno eliminate le fritture, nonché i grassi saturi (contenuti specialmente nella margarina), e con loro i cibi affumicati o grigliati.  Approfondimento La dieta che rinforza il fegato (clicca qui) Anche il sale costituisce un nemico importante per il fegato, e dovrebbe essere limitato nel condimento dei cibi.  Le bevande alcoliche (vino o birra) o zuccherate (cola,...) appesantiscono il lavoro del fegato e lo affaticano, e dovrebbero anch'esse essere assunte con assoluta attenzione.  Per chiudere, i farmaci non dovrebbero essere mescolati senza la prescrizione del medico: questo, oltre che per un evidente motivo medico e salutare, anche in quanto tocca al fegato la loro lavorazione.. 

Tutto sulla vitamina K Come mantenere il fegato in buona salute Come depurare il fegato Gli alimenti che aiutano la vista

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili