Cosa fare in caso di vertigini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Spesso ci preoccupiamo perché all'improvviso, mentre ci alziamo dal letto o ci allacciamo le scarpe, non avvertiamo più il nostro senso di equilibrio a causa delle vertigini. Il cervello, non riceve più gli stimoli esterni in maniera corretta e avvertiamo un senso di rotazione di tutto ciò che ci sta intorno. La vertigine è una devianza momentanea del cervello che provoca instabilità e compromette l’equilibrio fisico della persona ed è uno dei disturbi più diffusi e più fastidiosi. L’individuo sente all'improvviso un forte senso di vuoto, la vista si appanna e la terra sembra non essere più sotto i piedi. A volte capita di vedere una luce bianca e si ha la sensazione che tutto gira intorno alla propria testa. La condizione di disagio sembra passare solo se ci si stende e si riposa per un paio di minuti. Ma qual è la cosa giusta da fare in caso di vertigini?

25

Esistono diversi tipi di vertigine e si distinguono in base alla durata del fenomeno stesso. La vertigine che dura poco viene chiamata posizionale o Cupololitiasi VPPB (Vertigine Parossistica Benigna), ed è causata alcune volte da un’infezione all'orecchio. Si formano dei piccoli ossalati di calcio o detriti a carico del sistema vestibolare che vanno a compromettere l’equilibrio nei vari spostamenti quotidiani. Spesso il tutto si risolve con una visita dall'otorino che effettuerà una manovra particolare per verificare la presenza di questi “sassolini” all'interno dell'orecchio. Se invece il fastidio qualche ora o addirittura giorni interi, siamo in presenza di un'infezione, quindi bisognerebbe avvertire subito il medico che prescriverà accurate visite per verificarne la causa. Alcuni problemi, possono portare ad avere vertigini: artrosi cervicale, colpo di frusta, la malattia di Meniere, labirintiti, intossicazioni ecc.. L’importante è mantenere la calma e capire bene da dove può provenire il disagio. Non dobbiamo spaventarci, ma dobbiamo indagare bene, fare le varie visite e seguire tutte le terapie che ci verranno assegnate per far sparire questo disturbo una volta per tutte.

35

Ma vediamo ora cosa fare se siamo vittime delle vertigini. Prima di tutto, oltre a mantenere la calma, dobbiamo cercare di trovare un punto fermo nella stanza dove appoggiarci e mantenere l’equilibrio per tutto il durare della sensazione. Sediamoci su una sedia comoda oppure distendiamoci su un divano ed accertiamoci che il disturbo ci sia passato prima di rialzarci. Cerchiamo di non guidare mai in questo stato, potremmo incorrere in pericoli per noi e per gli altri ed evitiamo lo stress e tutte le condizioni che ci possono creare preoccupazione o ansia. Sembra assurdo, ma purtroppo a volte anche la stanchezza e la debolezza possono portare a disturbi del genere.

Continua la lettura
45

Se avvertiamo un po' di nausea è necessario mangiare qualcosa a base di zenzero perché è uno dei rimedi naturali più efficienti contro questo sintomo. Nel caso la sensazione di giramento di testa non passa, raggiungiamo il pronto soccorso più vicino per tranquillizzarci. La vertigine non è una malattia, ma un sintomo, e quindi è importante scoprire qual è la causa scatenante, attraverso varie analisi ed indagini. Se abbiamo paura dell’altezza, si tratterà di "vertigini d’altezza", chiamate così per consuetudine, ma in realtà si tratta soltanto di un disturbo d’ansia chiamato “Acrofobia”. Esso è un disturbo psichico che comporta un disagio psicologico nel momento in cui il soggetto si trova ad altitudini elevate e non percepisce bene il distacco dal suolo. La sensazione è quella di avere le vertigini, ma la causa va ricercata nella mente e nel proprio inconscio. Anche qui bisogna ricercare il problema all'interno della propria personalità e cercare di capire con l’aiuto di un psicologo, da quale paura nasce questa sensazione per poterla combattere.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Rimedi naturali per alleviare i sintomi da pressione bassa

Sono soprattutto le donne ad avvertire i sintomi della pressione bassa: vertigini, leggere nausee, sensazione di freddo, difficoltà a tornare alla posizione eretta da seduti o sdraiati, generale senso di fiacchezza. Nonostante l'ipotensione non sia da...
Salute

Come affrontare valori di pressione bassa

La pressione sanguigna bassa nota anche come ipotensione si manifesta nelle arterie, e le cause non sono addebitabili ad alcune patologie specifiche per cui non c'è da preoccuparsi. Tuttavia se scende a livelli troppo bassi, può limitare la quantità...
Psicologia

Come affrontare la paura del vuoto

La paura del vuoto, conosciuta anche come acrofobia, si può presentare in diverse forme e di intensità differenti. Essa si può considerare a tutti gli effetti un disturbo invalidante in quanto può impedire alla persona lo svolgimento di una vita....
Alimentazione

Come riprendersi da una sbornia

Alcune occasioni di festa, in allegra compagnia di amici, rischiano talvolta di trasformarsi in serate fin troppo vivaci. Spesso, infatti, succede che quando si è in compagnia, un bicchiere tiri l'altro, ed alla fine ci si ritrova ed essere vittime di...
Psicologia

Come superare la paura delle scale mobili

Ci sono gesti di tutti i giorni che per alcune persone possono diventare veri e propri calvari. Questo perché tali persone provano nei confronti di un oggetto o un'azione una paura o addirittura una fobia. C'è chi ha paura di ragni e insetti. Chi non...
Salute

Come fare se si tappa l'orecchio

Quante volte nella vita si tappa un orecchio per cause comuni e non sempre particolarmente gravi? Tante! Vi sembra di essere dentro una bolla e nei casi peggiori avvertite dolore, vertigini e perdite. Lo sgradevole inconveniente del quale vi parlerò...
Rimedi Naturali

Come preparare un enolito di belladonna

Ci sono alcune patologie che possono trarre vantaggio dall'assunzione di una preparazione a base di vino. Questa preparazione si chiama enolito e si tratta di un vino medicinale chiamata anche tintura vinosa. Nel vino si mettono delle droghe vegetali...
Salute

Come liberare orecchie dal cerume

Il cerume nell'orecchio è prodotto fisiologicamente dalle ghiandole ceruminose e ha una funzione antibatterica. Grazie al suo pH acido, mantiene la superficie del dotto sempre umida, formando uno strato protettivo dagli agenti esterni. Il cerume defluisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.