Consigli per smettere di mangiare le unghie

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quasi tutti hanno avuto il vizio di mangiarsi le unghie nella vita. Questo gesto quasi involontario può avvenire durante momenti di noia, di ansia o di nervosismo. Mordere le unghie è un'abitudine che spesso inizia durante l'infanzia: studi, infatti, dimostrano che il 60% dei bambini e il 45% degli adolescenti si mordono abitualmente le unghie. Questo è un vizio che diventa però meno frequente dopo i 18 anni di età, anche una buona parte continua anche in età adulta. Ma ecco alcuni consigli per smettere di mangiare le unghie.

26

Occorrente

  • Consapevolezza del problema, recupero della fiducia e dell'autostima.
36

I rimedi

Tra i rimedi più comuni e immediati ce ne sono due che possono essere d’aiuto a chi ha un disturbo leggero. Il primo consiste nell'utilizzare uno speciale smalto, reperibile in commercio, dal sapore sgradevolmente amaro che dovrebbe dissuadere dal gesto. Il secondo consiglia di fare una manicure sulle unghie rovinate in modo da creare almeno lo scrupolo di non rovinarla e di tenere a portata di mano una limetta da passare ripetutamente quando è forte l’impulso di ricominciare.

46

La consapevolezza

Farsi aiutare da amici e familiari può essere utile per evidenziare ogni volta il comportamento sbagliato e tentare di uscire dall'abitudine. Ma è solo acquisendo la consapevolezza che si ottengono i risultati migliori. Per esempio, si può tentare di modificare il punto di vista, diventando osservatori critici di se stessi, guardando dal di fuori i singoli movimenti della mano che si alza e si avvicina alle labbra con i denti pronti ad afferrare l’unghia su di un lato per staccarne una striscia lasciando il bordo frastagliato e incerto, malridotto e tanto lontano dalle belle immagini oggi molto in voga della nail art o della flessuosa raffinatezza di una mano ben curata che sa parlare di noi e della nostra classe.

Continua la lettura
56

Comprensione della difficoltà

Lo sforzo più grande da fare per superare l’onicofagia sta nella comprensione della difficoltà e nel superamento delle condizioni di disagio che l’hanno generata. Dal punto di vista psicologico, il gesto di portarsi le mani al viso comunica uno stato di tensione ed emotività, come si fa quando si spostano i capelli ripetutamente o ci si tocca il naso, gli occhi e le sopracciglia e, ancora peggio, anche le labbra. Mettere le dita in bocca rappresenta una gratificazione infantile e dona tranquillità, ma può essere causa di bolle ed infezioni se le mani non sono appena lavate. L’azione del rosicchiamento disegna uno stato di aggressività rivolto a qualcosa che si ha intenzione di demolire ed è spesso una risposta allo stress.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Da un unto di vista pratico si possono coprire le unghie con smalti dal sapore amaro, si possono distogliere gli impulsi distruttivi dedicandosi ad altre occupazioni, si può richiedere l'aiuto di amici e familiari

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Consigli per togliere un vizio

La maggior parte degli esseri umani (adulti o bambini) compiono dei gesti oppure seguono specifiche abitudini che a lungo andare si trasformano in vizi. Qualche vizio è innocente (come nascondere le cose o mangiarsi le unghie). Altri vizi possono essere...
Psicologia

Come liberarsi dalla dipendenza del fumo

La dipendenza dal fumo, conosciuta anche come tabagismo o dipendenza da nicotina, è un problema che riguarda milioni di persone in tutto il mondo. Il vizio del fumo ha antiche origini, ma ha preso il definitivo sopravvento a partire dagli anni '60 quando...
Alimentazione

8 motivi per smettere di bere alcol

L’alcol è una delle bevande più consumate al mondo. Sempre più spesso utilizziamo questa bevanda per movimentare una serata noiosa oppure come mezzo per togliere la timidezza quando ci troviamo in un locale notturno e non conosciamo nessuno. Ma oltre...
Psicologia

Procrastinare: 7 modi per smettere

Ci sono talmente tante cose da fare che rimandare, spesso, può rappresentare la soluzione più comoda; ciò non significa però, che sia la migliore. Nella guida che segue, a tal proposito, cercheremo di fornire alcuni suggerimenti su come smettere di...
Psicologia

Come smettere di essere pigri

Spesso, il problema più grande che ci attanaglia è la dura e dolce pigrizia. Ne soffre chiunque, dal papa al maggiordomo di Lara Croft. Ma quali sono i rimedi per smettere di essere pigri? Esistono guide che spiegano come fare? Be', mio caro lettore,...
Alimentazione

Come smettere di mangiare i dolci

Stare in forma è una delle regole principali per stare bene e in salute e per rendere tutto ciò possibile, abbiamo bisogno di osservare alcune regole fondamentali. Innanzitutto occorre seguire una corretta alimentazione evitando soprattutto zuccheri...
Alimentazione

5 motivi per smettere di mangiare carne

Da molte parti ormai si sente continuamente ripetere che mangiare carne - in particolare quella rossa - fa male e che quindi si dovrebbe limitarne il consumo al minimo indispensabile. Altrettanto spesso vengono elogiati da più parti i benefici di una...
Alimentazione

Come smettere di mangiare di notte

Mangiare di notte è una cattiva abitudine, che lo fanno soprattutto le persone che hanno problemi di stressa e soffrono di ansia. L'insonnia è una vera e propria patologia, che comporta cattivi comportamenti. La notte il cibo si accumula più facilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.