Come tonificare gli adduttori

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Riuscire a rimanere in perfetta forma rappresenta uno degli obiettivi di tutti quanti, donne o uomini che siano. Non c'è niente di più piacevole che stare bene con il proprio corpo, ed avere una perfetta tonicità muscolare ed un fisico sano ed atletico. Per mantenersi in una condizione di forma ottimale è necessario seguire un'alimentazione sana ed equilibrata, che deve essere sempre abbinata ad una costante attività fisica. Ad ogni modo, è fondamentale precisare che non occorre seguire delle lunghe ed estenuanti sedute in palestra, dal momento che molti esercizi possono essere effettuati comodamente nella propria abitazione, a corpo libero oppure utilizzando dei piccoli attrezzi. Naturalmente, per evitare di farsi male e per ottenere degli ottimi risultati è necessario eseguire gli esercizi nella maniera corretta. Per questa ragione, almeno inizialmente sarà necessario farsi seguire da un buon allenatore. Un altro aspetto che è fondamentale precisare e sapere è che ciascun gruppo muscolare necessita di esercizi differenti. Nei passi seguenti di questa guida, nello specifico, ci occuperemo degli adduttori e vedremo come procedere per tonificare questi muscoli nel migliore dei modi.

28

Occorrente

  • Tuta sportiva
  • Tappetino
38

L'esercizio fisico migliora le condizioni di salute, tra cui anche l'aspetto psicologico

Come tutti quanti sanno, effettuare un esercizio fisico rappresenta un'attività molto importante, sia in giovane età che quando si è in fase più avanzata con gli anni. L'attività fisica, infatti, è in grado di stimolare la produzione di alcuni ormoni, i quali consentono di mantenerci sempre in perfette condizioni di salute, ma non solo. Infatti, l'esercizio fisico ci aiuta anche sotto l'aspetto psicologico, dal momento che muoversi comporta un rallentamento del pensiero. Questo rappresenta il motivo per il quale se si tende a rimuginare molto spesso e si è particolarmente stressati, l'esercizio fisico può essere assolutamente d'aiuto. Anche l'intero organismo, comunque, è in grado di giovare degli effetti dell'attività fisica, migliorando la pressione arteriosa ed il battito cardiaco, oltre ad imparare a controllare il respiro. Tra l'altro, il controllo del respiro rappresenta anche una tecnica importante per la gestione delle ansie. Per concludere, l'ultimo motivo di praticare una buona attività fisica, ma non meno importante, è dato dal fatto che è piacevole avere un corpo tonico, sodo ed in forma. Ovviamente viene da chiedersi come occorre comportarsi per fare tutto questo, senza spendere soldi, e per migliorare la propria qualità di vita e la forma fisica. La risposta a queste domande è abbastanza semplice, intuitiva e fattibile anche a casa. Si ha la necessità di disporre solamente di qualche consiglio, di un po' di tempo, di poco materiale e di tanta pratica.

48

Gli esercizi sugli adduttori aiutano a migliorare i movimenti legati all'articolazione dell'anca

Innanzitutto è necessario scegliere quale parte del proprio corpo si intende migliorare e tonificare, dal momento che ciascuna sezione necessita di esercizi differenti tra di loro. Una volta selezionata la zona nella quale si vuole agire, è possibile andare a stimolare accuratamente i muscoli che si desiderano. Per quanto concerne gli adduttori, innanzitutto, è necessario precisare che rappresentano i muscoli interni della coscia. In buona sostanza si tratta del gruppo muscolare maggiormente profondo e forte della coscia, ed è indispensabile per compiere i movimenti corretti con l'articolazione dell'anca, oltre che a mantenere in equilibrio il bacino. Sono dei muscoli davvero potenti, ed è fondamentale allenarli per ottenere un interno coscia tonico ed un'ottima funzionalità dell'articolazione.

Continua la lettura
58

Gli esercizi sugli adduttori si devono effettuare con un vestiario comodo e l'uso di un tappetino

Per eseguire gli esercizi sugli adduttori è necessario vestirsi in maniera comoda. Quindi è preferibile indossare una tuta con dei pantaloni morbidi, i quali possano consentire di semplificare i movimenti. Tra l'altro, è fondamentale stendere un tappetino sul pavimento. Dopodiché ci si potrà sdraiare sopra di esso, con una gamba tesa verso l'alto ed una piegata a costituire un triangolo, per poi mantenere il piede a martello per tendere i muscoli nel migliore dei modi. Inoltre si deve mantenere il peso sopra un braccio, che è fondamentale per sostenere la testa in alto. Successivamente si deve muovere la gamba tesa con il piede a martello, per poi alzarla all'altezza dell'anca e ripetere il medesimo movimento inspirando quando l'arto inferiore tende a salire, ed espirando quando scende. Occorre anche ripetere il movimento in questione quante più volte vi riesce. In seguito si potrà cambiate gamba, mantenendo sempre la stessa posizione che è stata utilizzata per la gamba appena allenata.

68

Gli adduttori possono essere allenati anche mediante l'uso di una palla

Un altro esercizio molo utile per tonificare l'interno coscia e gli adduttori prevede l'utilizzo di una palla. A tal scopo, occorre precisare che in commercio esistono delle fitball apposite. Tuttavia per svolgere questo tipo di esercizio sarà sufficiente utilizzarne una qualsiasi, purché sia abbastanza morbida e flessibile. Per eseguire l'esercizio in questione occorre stendersi sopra un tappetino, con gli arti inferiori piegati, ed è necessario posizionare la palla tra le ginocchia e le braccia distese lungo i fianchi. Successivamente, puntando i piedi, è necessario sollevare il bacino e contemporaneamente stringere la palla tra le cosce. Per concludere, è fondamentale fare una precisazione. Ci si deve, infatti, ricordare di espirare quando si sale, e di inspirare nel momento in cui si scende.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come evitare lo stiramento degli adduttori

Praticare esercizio fisico è molto importante per la salute. È un'attività che si dovrebbe svolgere in ogni fase della propria vita. Bambini, adulti e anziani possono ugualmente tenersi in forma. Naturalmente per ogni età esistono carichi di lavoro...
Fitness

Come eseguire lo stretching per gli adduttori

Siete degli amanti della palestra? Oppure vi piace andare a correre? Se la risposta a queste domande è si, allora saprete sicuramente che prima di eseguire correttamente una sessione di allenamento è indispensabile fare un po' di riscaldamento. Allo...
Fitness

Come allenare i muscoli adduttori

Quando si tratta di allenamento fisico spesso si sottovaluta l'importanza di un allenamento specifico per certi muscoli. L'allenare i muscoli adduttori, per esempio, è molto difficile. Esercizi come la cosrsa o la ciclette non riescono ad avere un gran...
Fitness

Affondi: gli errori più comuni

Gli affondi, eseguiti sia lateralmente che frontalmente, con attrezzi oppure semplicemente a corpo libero, sono di sicuro fra gli esercizi più utili per rafforzare e tonificare i muscoli di gambe, cosce e glutei. Tuttavia gli affondi, così come gli...
Fitness

Come togliere la cellulite dall'interno coscia

Ecco che sta per arrivare l'estate e subito ci mettiamo in allarme perché pensiamo che dobbiamo scoprirci e mostrare il nostro corpo non molto perfetto. Una delle cause che ci affligge maggiormente è la cellulite, questo deposito di grasso sottocutaneo...
Fitness

Come aumentare la mobilità articolare delle anche

Le anche sono fondamentali perché sono le giunture che collegano il nostro busto agli arti inferiori e sono quindi tra le articolazioni più sollecitate di tutto il corpo in ogni movimento che compiamo. Quando l'età avanza dobbiamo assicurarci che le...
Fitness

Breve anatomia dei glutei

Le natiche costituiscono la parte superiore della coscia e quella inferiore del tronco dei primati. La parola "natiche", anche dette glutei o chiappe o culo (volgare derivante dal latino culus) o fondoschiena, sedere o posteriore o di dietro o deretano...
Fitness

Come imparare un esercizio di spaccata ginnica

L'esercizio fisico, in età giovanile come da adulti, mantiene sano ed in forma l'organismo. Rafforza i muscoli, il cuore e le articolazioni. Lo sport agonistico va praticato sin da bambini. Tra queste discipline si colloca la ginnastica artistica. Un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.