Come Togliersi Un Cerotto Senza Farsi Male

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Sembra una sciocchezza, ma imparare a togliersi un cerotto senza farsi male, può tornare molto utile. Quando si parla di cerotti si pensa solo a quelli piccoli e magari posti sopra a delle insignificanti ferite. Bisogna però considerare a volte le lesioni su cui si pone questa copertura non sono molto piccole, sono ipersensibili e i cerotti a volte sono ben attaccati sopra. In questa guida ti insegnerò un piccolo trucco per evitare di trascorrere quei due-tre minuti di sofferenza quando ti accingi a toglierti un cerotto. Qualcuno potrebbe dirti di fare piano prolungando la "tortura" oppure di dare uno strappo secco sentendo un dolore lancinante. Niente di tutto ciò! Vediamo come puoi fare.

24

La prima cosa da fare, quando vorrai toglierti un cerotto senza farti del male, consisterà, ove possibile, nel depilare la parte contusa preventivamente. Al momento dello strappo i peli non almeno non si attaccheranno dolorosamente al cerotto quando poi dovrai toglierlo. Questo step può ovviamente essere effettuato sia nel caso di una piccola contusione sia se la ferita più estesa. Dovrai comunque fare attenzione alla lama usata per depilarti, perché avendo la zona più sensibile potrebbe facilmente crearti delle irritazioni.

34

La seconda cosa da fare è quella di bagnare copiosamente la parte incerottata con acqua tiepida o con dell'alcool (non ti è consigliato se non sopporti l'eventuale bruciore). In questo modo la colla del cerotto, venendo a contatto col liquido, si scioglierà e in certi casi sarà sufficiente affinché questo venga via da sé, risparmiandoti il fatidico momento dello strappo. Dovrai fare in modo che sia bagnato su tutti i lati per evitare che si stacchi bene solo da una parte e poi rimanga attaccato dall'altra.

Continua la lettura
44

A volte però, anche dopo l'applicazione di acqua tiepida, il cerotto può risultare ancora abbastanza saldo da poter levare. Questo succede solitamente quando si lasciato il cerotto troppo a lungo, o quando hanno un collante un po' più forte del normale. Il mio consiglio è questo: dovrai partire con lo staccare lentamente i quattro angoli, che solitamente sono quelli più critici. La parte centrale del cerotto ha infatti quel cuscinetto di garza protettivo che non incolla e dovrebbe venir via senza troppi fastidi. Cerca di fare l'operazione senza fretta e di fare attenzione alla ferita sottostante per evitare di peggiorarla o di riaprirla. Distrarti ti aiuterà a non focalizzare la tua mente sulla parte dolorante quindi metti un bel sottofondo musicale e vedrai che in poco tempo nemmeno ti accorgerai di averlo tolto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Consigli per aiutare la cicatrizzazione di una piccola ferita

Capita spesso di cadere e sbucciarsi o di procurarsi in altri modi delle piccole ferite per le quali non conviene recarsi in ospedale o in primo soccorso. Infatti queste ferite sono di solito così piccole da non richiedere il consulto e la cura di un...
Salute

Come curare il giradito

Il giradito è un'infezione abbastanza comune che si manifesta prevalentemente tra le persone che amano rosicchiare le loro unghie e pellicine, anche se può verificarsi a livello dei piedi negli atleti che praticano sport di endurance o in pazienti diabetici....
Rimedi Naturali

Ranuncolo bulboso: usi e proprietà curative

Il Ranuncolo bulboso o Ranunculus bulbousus, comunemente conosciuto come ranuncolo selvatico ed in alcune regioni definito come "rapa di Sant'Antonio, è una pianta erbacee appartenente alla famiglia delle Ranuncolacee. Si trova su tutto il territorio...
Salute

Consigli d'uso del dentifricio secco

Il tubetto del dentifricio non viene mai sfruttato fino in fondo: infatti, spesso capita che il resto del prodotto all'interno di esso diventi secco e, quindi, non più utilizzabile per lavarsi i denti, perché impossibile da spremere sullo spazzolino....
Salute

10 consigli anticellulite

La pelle ''a buccia d'arancia'' può risultare davvero sgradevole e fastidiosa per chi ne soffre. Per fortuna guarire (o evitarla) non è impossibile. In questa lista troverete degli accorgimenti semplici ed efficaci per combattere la cellulite. Si tratta...
Salute

Come togliere una spina infilata nella pelle

È capitato a tutti almeno una volta, di sentire quella fastidiosa sensazione di puntura di spillo nelle mani o nei piedi e tutti abbiamo cercato disperatamente di trovarne la causa, scrutando e schiacciando morbosamente la zona infastidita. Ebbene si,...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dei chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono delle spezie utilizzate particolarmente in Cina, oltre che come ingredienti da aggiungere per ottenere un determinato tipo di profumo. Oggi sono molto usati anche nei paesi europei, in quanto innumerevoli risultano i benefici...
Rimedi Naturali

I 10 usi dell'olio 31

L'olio 31 è un prodotto erboristico molto versatile: la sua formulazione totalmente naturale, a base di 31 erbe officinali, lo rende adatto a svariate applicazioni, per tutta la famiglia. Essendo un olio molto concentrato, composto da essenze distillate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.