Come sviluppare l'intensità nell'allenamento di Basket

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'intensità di una sessione di allenamento può essere valutata sia in base al grado di difficoltà che in base alla durata. Bisogna dire che il metabolismo adoperato durante il basket è prevalentemente di tipo anaerobico, infatti gran parte dello sforzo si esercita in brevi scatti, con brevi interruzioni all'interno. Attraverso i passi seguenti ci occuperemo di vedere come è possibile sviluppare l'intensità nell'allenamento di questa disciplina, cercando di realizzare un adattamento alle esigenze di energia anaerobica di un lavoro molto intenso di tre minuti o meno, tenendo anche conto del mantenimento dell'energia aerobica.

28

Occorrente

  • Campo da basket
  • Palestra
  • Alimentazione
38

Innanzitutto è importante sapere che anche il sistema aerobico necessita di attenzione. Un sistema aerobico efficiente, infatti, aiuterà il corpo a tollerare meglio gli eventuali aumenti del livello di acido lattico, inoltre faciliterà l'eliminazione dell'acido lattico e aumenterà la velocità di recupero. Questo, a sua volt, a permetterà al giocatore di effettuare delle prestazioni ottimali più a lungo. Per sviluppare una solida base aerobica bisognerà impegnarsi in un'attività costante, ma non molto faticosa, da 20 fino a 60 minuti. Potete anche utilizzare gli esercizi del sistema anaerobico per lavorare al vostro sistema aerobico: basterà diminuire semplicemente l'intensità, eseguire gli esercizi per un tempo più lungo ed abbreviare l'intervallo di riposo tra i segmenti di allenamento.

48

Un modo molto semplice per determinare l'intensità del lavoro è quello di controllare la frequenza cardiaca. Se siete in grado di continuare una conversazione mentre mantenete una frequenza cardiaca dal 65% al 90% del vostro ritmo cardiaco previsto, avrete un buon indicatore di uno sforzo al di sotto dei vostri limiti.

Continua la lettura
58

Per una valutazione non approfondita del vostro ritmo cardiaco massimale (approssimativamente 10 battiti al minuto) basterà semplicemente sottrarre la vostra, età da 220. Per esempio un giocatore di 17 anni ha una frequenza massimale cardiaca prevista di 203 (220 - 17 = 203). Ora ipotizziamo che lo stesso atleta voglia allenarsi al 70% del suo ritmo cardiaco di massima. Moltiplica semplicemente 203 per 70% ed ottieni 142,1. Questo significa che l'atleta dovrebbe raggiungere e mantenere un ritmo cardiaco di circa 142 battiti al minuto durante la seduta di allenamento.

68

Ad un allenamento intenso deve essere anche abbinata un'alimentazione idonea e adeguata al tipo di sforzo. Innanzitutto, non bisogna mangiare eccessivamente prima di uno sforzo fisico: questo aiuta ad aumentare il livello di testosterone e ad avere una risposta ormonale ottimale. Qualche eccezione può essere fatta per un caffè di tanto in tanto, che consenta di sedare l'appetito prima dell'allenamento più impegnativo. L'assunzione di alimenti, invece, è vietata nella fase successiva, poiché rischia di rallentare i traguardi muscolari raggiunti. Una volta che sarà terminato l'allenamento, invece, è più che consigliato fare un pasto, soprattutto se si predilige del cibo di rapido assorbimento e facile digeribilità, capace di sfruttare al meglio lo stato anabolico dell'organismo e consenta al corpo di veicolare le energie verso il ripristino muscolare. Inoltre bisogna considerare che dopo l'allenamento aumenta la sintesi proteica e la capacità di inglobare glucosio nei muscoli: questo significa che gli aminoacidi delle proteine vengono trasportati nei muscoli con rapidità a beneficio della tonicità e prestanza muscolare. Quindi è il momento migliore per mangiare, assumendo sia dei carboidrati che delle proteine. L'allenamento, quindi, inizia in palestra ma si completa a tavola!

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' sconsigliato mangiare prima di un allenamento, in quanto riduce le prestazioni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come organizzare un programma di allenamento

Volete una pelle giovane e liscia? Volete avere un fisico atletico per scoprirvi un po' di più al mare? O semplicemente per stare bene? Non importa se i motivi sono questi o no, l'importante è volere. Oggi andremo a vedere come organizzare un programma...
Sessualità

Attività fisiche per migliorare il sesso

L'attività sessuale, è importante per l'uomo e per la donna ma spesso ci si stanca a fare determinati movimenti per che non si ha un fisico allenato, che resiste allo stress e allo sforzo fisico. Esistono svariate attività sportive da poter fare anche...
Salute

Come allenarsi per ridurre il battito cardiaco

Sia che si tratti di esercizi per la meditazione o semplicemente per rilassarsi e contro l'ansia, sia che rallentare il proprio battito cardiaco serva per scopi terapeutici, esistono dei sistemi per riuscire ad ottenere buoni risultati semplicemente con...
Fitness

Come fare cyclette per dimagrire

Inventata nel 1968, la cyclette è un attrezzo per l'home fitness che permette simulare l'andare in bicicletta in un luogo chiuso. E ha diversi vantaggi, perché consente di fare attività fisica a qualsiasi ora, anche se fuori fa molto freddo, piove...
Fitness

Come sentire il polso

Sentire il polso significa rilevare la frequenza cardiaca, poiché le espansioni arteriose vanno e vengono con la stessa regolarità con cui il cuore pompa il sangue e poi ricarica. Le pulsazioni si fanno sentire in determinati punti del corpo, in particolar...
Fitness

Qualità Dell'allenamento: L'importanza Dell'intensità

Un allenamento, che si svolga in palestra oppure a casa, ha dei principi cardine che non devono mai essere dimenticati, primo fra tutti quello dell'intensità ed in secondo luogo l'impegno. Nella guida che segue, a questo proposito, vedremo alcuni consigli...
Fitness

Le Risposte Ormonali All’allenamento Nel Fitness E Body Building

Ogni volta che decidiamo di sottoporci a un allenamento fisico sportivo, dobbiamo tenere conto di quali risposte ormonali verranno messe in atto dai nostri apparati e sistemi. Le risposte ormonali successive ad un allenamento sportivo possono variare...
Fitness

I benefici della cyclette

Un regolare esercizio fisico aiuta a gestire il proprio peso, rinforza il sistema immunitario e riduce il rischio di sviluppare malattie croniche; inoltre, contribuisce al miglioramento del tono dell'umore e a rafforzamento della propria capacità di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.