Come si balla Waka Waka

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

È difficile non aver mai sentito l'orecchiabile motivetto della canzone Waka Waka; inno ufficiale dei mondiali di calcio del 2010 in Sud Africa, e tormentone dell'estate di quell'anno, è stata interpretata dalla pop star colombiana Shakira, riscuotendo da subito un enorme successo (e qualche critica...), ed arrivando al primo posto nella classifica italiana dei brani più scaricati. Il jingle accattivante, lo sfondo del campionato calcistico e l'interpretazione della cantante ne hanno fatto un brano capace di raggiungere le vette delle classifiche nazionali di molti Paesi, diffondendo in contemporanea il balletto relativo, semplice e divertente. Vediamo allora insieme come si balla il Waka Waka.

24

Come tutti i balli che interpretano i tormentoni estivi, anche questo è facile da eseguire e piuttosto ripetitivo, composto da otto semplici mosse che andranno poi ripetute durante l'intero ritornello "Tsamina mina eh eh Waka waka eh eh Tsamina mina Zangalewa This time for Africa" (anche se non conosciamo il significato delle parole probabilmente ricordiamo perfettamente la tiritera e la melodia che l'accompagna!). Letteralmente, le parole "waka-waka" significano "cammina-cammina", ed infatti i movimenti sono associati ai passi, eseguiti ancheggiando a ritmo.

34

Partiamo dalla posizione iniziale, con le mani giunte stile "preghiera", palmo contro palmo (ricordate?); iniziamo adesso ad eseguire i movimenti correlati, che sono: per il primo passo portiamo il piede destro in avanti, continuando il movimento anche con l'anca, portando le braccia a destra, proseguiamo poi allo stesso modo dalla parte sinistra, portando il piede sinistro avanti, infine torniamo indietro prima col piede destro e poi con il sinistro eseguendo sempre le stesse mosse. Facciamo attenzione ad andare a tempo, seguendo la ritmicità della musica.

Continua la lettura
44

Nella seconda parte della sequenza, cominciamo marciando sul posto, sempre a tempo di musica, e portiamo per due volte di seguito le mani unite verso l'alto, continuando a marciare (spostando conseguentemente le anche) per altre due volte di fila apriamo infine le mani al cielo. I movimenti sono questi, da ripetersi continuando a tenere il ritmo. Questo simpatico balletto è perfetto per divertenti serate in gruppo, magari con effetto karaoke (data la semplicità del testo), ad esempio per animare una festa di compleanno.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come si balla l'An Dro

Detta anche "la danza dei mignolini", l'An Dro ha origine nella Francia settentrionale e più precisamente nella Bretagna (ossia la Regione del Morbihan). Nell'antica civiltà Bretone tutte quante le danze si ballavano in cerchio chiuso e si chiamavano...
Fitness

Come Si Balla La Rumba

Per chi è appassionato dei balli latino americani, sa che la rumba rappresenta la base per poter intraprendere questo tipo di hobby; i suoi movimenti sensuali e fluidi collocano questo ballo tra i preferiti nelle varie balere. Questa disciplina ha origini...
Fitness

Come si balla il circolo circassiano

Come ogni Paese che rispetti la tradizione anche l? Italia vanta innumerevoli balli tipici di ogni regione. Il ballo unisce gli animi ed è un'ottima occasione per ridere e fare festa. Per i più portati o per i meno capaci, la danza popolare è un primo...
Fitness

Come Si Balla La Limousine

Se siamo degli amanti del ballo ma non abbiamo mai avuto modo di poter apprendere i vari passi e e le varie tecniche tipiche di ogni tipologia di ballo, potremo o iscriverci presso degli appositi corsi dove, un maestro preparato potrà insegnarci la danza...
Fitness

Come Si Balla Il Tacco E Punta

In tutto il mondo, cosí come in Italia, le serate danzanti caratterizzano le feste più belle: dalle sagre cittadine ai matrimoni, danzare è una delle attività ricreative più popolari. Le tantissime sale da ballo esistenti inoltre registrano sempre...
Fitness

Come Si Balla La Mazurca

La mazurca è un ballo che fa parte della tradizione polacca e ampiamente diffuso in tutta l'Europa dell'Est. Nata come danza popolare, la mazurca si diffuse in fretta anche fra i ceti medio alti e in tutto il Vecchio Continente, grazie a brani resi celebri...
Fitness

Come Si Balla Il Foxtrot

Se state leggendo questa guida e non avete la più pallida idea di cosa sia il Foxtrot, cercheremo di spiegarvi brevemente in cosa consiste. Si tratta di un ballo di origini americane, il cui nome letteralmente significa "trotto della volpe". Esistono...
Fitness

Come si balla il Boogie Woogie

Desiderosi di scendere in pista sulle note del Boogie Woogie, ma non sapete ballarlo? Innanzitutto, prima di cominciare, bisogna sapere che Boogie Woogie vuol dire "girare insieme". Si tratta infatti di un ballo di coppia e il nome deriva dal fatto che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.