come rilassare i muscoli del viso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Uno stile di vita frenetico, un'alimentazione sbagliata, ritmi di lavoro stressanti, l'età che avanza, sono le principali cause di un viso tirato e stanco, visibilmente spento. Imparate a massaggiare e rilassare i muscoli del volto, distendete le espressioni rugose e le tensioni caratteristiche di chi ha perso la primaverile freschezza, manterrete cosi la pelle giovane e piacente. Vediamo quindi come fare seguendo questa guida con semplici passi.

27

Occorrente

  • Crema idratante o olio di mandorla prodotti specifici per la pelle ipoallergenici.
37

Il viso è costituito da diverse e ben definite fasce muscolari, ci sono i muscoli frontali (fronte), temporali (tempie) e orbitali (occhi), orbicolari delle labbra e il muscolo del sorriso. Massaggiando e frizionando con precisi e accurati movimenti potete ridonare la tonicità e l'elasticità persa. Prima di tutto la pulizia, è fondamentale per eliminare la pelle dalle tossine e dalle impurità in modo che nulla ostacoli l’assorbimento dei principi attivi contenuti nei prodotti che utilizzerete. Ogni mattina lavate con un sapone adatto al vostro tipo di pelle e sciacquate abbondantemente con acqua fredda per riattivare la circolazione. Applicate una crema idratante sulle guance e distendete i muscoli frizionando con movimenti circolari antiorari che si estenderanno dalle labbra fino alle orecchie per diverse volte. In questo link sono presenti alcuni dettagli aggiuntivi per capire meglio come compiere alcuni esercizi. http://www.psicologiaecomunicazione.it/rilassamento-muscolare-progressivo-utile-per-ansia-e-stress_2769598.html.

47

Con entrambe le mani andate ora a trattare la zona frontale e oculare molto delicatamente, è bene usare prodotti specifici e non irritanti. Con i polpastrelli premete leggermente la parte dove solitamente si formano le borse sotto gli occhi. Partendo dalla radice del naso, esercitando una pressione leggera ma costante, fate scivolare le dita fino all'esterno delle tempie. Successivamente spostatele sulle palpebre esercitando sempre una pressione decisa ma non dolorosa: partendo dalla radice del naso, continuate verso l'esterno. Con le mani piatte e le punte delle dita unite massaggiate "tirando" la pelle dalle sopracciglia all’attaccatura dei capelli.

Continua la lettura
57

Posizionando le dita al centro del mento ed i pollici sotto la mascella fate scorrere le dita fino alle orecchie ruotando i polpastrelli durante il movimento, in seguito sempre con i polpastrelli imprimete delicate pressioni ai lati delle labbra e delle guance.
Per finire, con le mani aperte poste centralmente, coprendo per intero il viso, distendete la pelle facendola scivolare verso le tempie, concludete il trattamento massaggiando e stirando con delicatezza i lobi delle orecchie. I benefici dei massaggi facciali sono evidenti, la pelle del viso "coccolata" per alcuni mesi, appare più liscia, luminosa e questo perché è realmente in salute. Il massaggio riattiva la microcircolazione, rende la pelle più viva e utilizzando creme idratanti specifiche, favorisce l'assorbimento dei principi attivi, effettua anche una sorta di peeling, contribuisce all'eliminazione di tossine e cellule morte accumulate durante la giornata.
Ricorda sempre che sorridere è il miglior trattamento che ogni giorno vi potete regalare perché distende e riattiva tutti e 36 i muscoli del viso. In questo sito è possibile approfindire l'argomento seguendo alcuni consigli presenti e quindi integrando con la guida presente. http://comefare.donnamoderna.com/come-rilassare-i-muscoli-del-viso-10677.html.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ripetete il massaggio la mattina e prima di andare a letto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Esercizi per rilassare le mani

Spesso, non si pensa al ruolo fondamentale che le nostre mani hanno nella nostra vita quotidiana. Esse, infatti, rappresentano il nostro primo e basilare strumento d'azione. Proprio per questo motivo è importante prendersene cura anche attraverso degli...
Fitness

La ginnastica facciale per ringiovanire il viso

Sempre più persone, con l'avanzare dell'età, decidono di ricorrere alla chirurgia estetica con il fine di sembrare più giovanili, senza prestare attenzione al fatto che le rughe sono il frutto dell'esperienza accumulata negli anni; ma, guardandosi...
Fitness

Esercizio: addominali con movimento diagonale

Stanchi dei soliti addominali? Se volete variare il classico e faticoso esercizio potete svolgere esercizi diversi che comunque sollecitano il movimento degli addominali laterali. In questa guida infatti vi suggeriremo cinque esercizi diversi che vi...
Fitness

Come rilassare il collo e la testa

La stanchezza e la tensione al collo come alla testa rappresentano un problema cronico per impiegati, autotrasportatori, rappresentanti e commessi. Il dolore si irradia rapidamente a spalle e schiena. Stare troppe ore seduti ad una scrivania, in un autoveicolo...
Salute

Esercizi per potenziare la vista

Oggigiorno un numero sempre più elevato di persone soffre di problemi legati alla vista. L'ormai sempre più frequente uso di dispositivi elettronici non aiuta, certamente, a mantenere una vista stabile nel tempo. Anzi, è risaputo che una lunga esposizione...
Rimedi Naturali

Come rilassare i piedi affaticati

Chi svolge un lavoro in cui bisogna stare in piedi, gli sportivi, o comunque coloro i quali si dilettano in lunghe passeggiate, al termine dell'attività avranno sicuramente i piedi affaticati. Esistono diversi modi per trattare il dolore e la stanchezza,...
Rimedi Naturali

Esercizi per rilassare gli occhi

Gli occhi sono organi di estrema importanza poiché ci permettono di vedere tutto ciò che ci circonda. Essi sono estremamente delicati e vengono troppo spesso sottovalutati e trascurati. Una serie di studi ha dimostrato che, rilassare costantemente gli...
Rimedi Naturali

Come fare esercizi per rilassare la mandibola

La mandibola è composta da un osso che ha la forma di ferro di cavallo e che costituisce la parte inferiore dello scheletro della mascella. La mandibola è l'unico osso mobile del cranio: la sua mobilità è dovuta ai muscoli masticatori, che permettono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.