Come praticare la meditazione tibetana

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella guida che andremo a sviluppare, lungo i passi che seguiranno la breve introduzione che state leggendo, andremo a occuparci di meditazione. Per essere più specifici, andremo a spiegarvi come praticare la meditazione tibetana, attività che potrebbe essere particolarmente interessante, Possiamo incominciare le nostre valutazioni su questa tematica.
La vita può condurre, delle volte, ad affrontare delle situazioni piene di stress, che fanno perdere tutta la forza e l'energia. Il lavoro, i vari impegni della vita quotidiana, le problematiche di qualsiasi natura possono portare un individuo a dei livelli di stress molto elevati, che necessitano di essere contrastati adeguatamente, per non incorrere in disagi ancora più grandi.

26

La preparazione dell'ambiente

Tanto per cominciare, dovrete prendere in considerazione il fatto che, per poter riuscire a praticare questa tipologia di meditazione, è strettamente necessario poter avere a propria disposizione una stanza della casa che sia isolata dal rumore e che sia abbastanza ampia. Dentro la stanza che sceglierete per praticare meditazione, dovrete posizionare dell'incenso o, in alternativa, qualche candela profumata. Il profumo emanato dalla candela, chiaramente, dovrà essere di vostro gradimento, e dovrà indurvi a un più facile rilassamento. Per aiutarsi ancora meglio nella meditazione, è consigliato mettere della musica leggera di sottofondo, che può essere selezionata. In modo accurato. Dagli innumerevoli video che la piattaforma Youtube mette a disposizione degli utenti. Per concludere, è necessario rimediare un tappetino in spugna su cui sedersi, onde evitare il contatto diretto con il pavimento. Un tappetino di questo genere può essere facilmente reperito nei negozi di fitness molto ben riforniti. In alternativa, è anche possibile sfruttare un normale tappeto presente in casa, ovviamente pulito.

36

Il posizionamento

Una volta che sarete arrivati fino a questo punto, dovremo proseguire descrivendo la tecnica relativa alla meditazione tibetana. Il posizionamento di base dovrà essere su un tappeto, seduti a gambe incrociate. Trovate su questa base, una posizione di pieno confrorto, specialmente per quanto riguarda la zona degli arti inferiore. Qualora fosse presente nella stanza una fonte di illuminazione piuttosto invadente, allora dovrete spegnerla, accendendo esclusivamente le vostre candele. Inoltre, è necessario stare in silenzio nel modo più assoluto. È fondamentale lasciare andare via tutti quanti i pensieri, sia negativi che positivi, che passano per la propria mente. Non è buona regola fermare i pensieri, oppure reprimerli o prevenirli, ma è necessario fare agire in totale libertà la propria mente, in modo da comportarsi da semplici spettatori, come se si stesse assistendo ad un film. Limitandosi ad osservare la mente, è possibile svuotarla dai tanti pensieri negativi, ed acquistare una maggiore sicurezza e consapevolezza nei propri mezzi.

Continua la lettura
46

La respirazione

Chiaramente, durante lo svolgimento di questi specifici esercizi rilassanti, potrete supportare questo percorso verso il rilassamento attraverso il ritmo della respirazione. Dovrete modificare gli atti respiratori, andando ad inspirare con il naso, brevemente, ed espirare con la bocca in maniera più lunga. Dovrete, inoltre, durante l'atto di espirazione dalla bocca, far uscire tutta l'aria presente nei vostri polmoni. In questa modalità si creeranno degli stati di rilassamento molto profondi. Inoltre, è buona regola mantenere gli occhi chiusi durante la pratica di questa meditazione, dal momento che ci si concentrerà maggiormente su sé stessi, senza essere sottoposti a fonti di distrazione di vario genere. È anche possibile bere una tisana rinfrescante, dopo lo svolgimento di questa pratica, in modo che rigeneri e depuri anche tutto il proprio organismo. Il consiglio conclusivo che vi diamo è quello di praticare questa meditazione per almeno trenta minuti al giorno, nel caso in cui si ha accumulata una quantità elevata di stress. In questa maniera, infatti, ci si rilasserà con più facilità, eliminando quei fastidiosi e cattivi pensieri.
In ultima analisi, eccovi un link utile per approfondimenti: http://www.meditazionetibetana.org/.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

I migliori posti per meditare

La meditazione richiede sempre un luogo tranquillo e l'assenza di rumori per essere davvero efficace. Coloro che cercano un luogo ideale possono trovare in questa lista una serie di posti ideali per meditare. Occorre davvero poco per rilassarsi e ritrovare...
Psicologia

5 semplici modi per migliorare la tua meditazione quotidiana

La meditazione è un buon modo per stabilire una connessione tra il corpo e la mente, per scaricare lo stress, per rilassarsi e favorire la pace ed il buon umore. Esistono molte tecniche di meditazione, lo Yoga è solo una fra le più popolari. Qualunque...
Psicologia

Come praticare la meditazione camminata

Sin dalle antichità Siddharta Gautama, conosciuto come Buddha o anche l'illuminato, studiava come praticare le tecniche di meditazione. Vi sono, infatti, 3 tecniche di meditazione da fare: da seduti, sdraiati e perfino alzati. Egli stesso, compiva viaggi...
Fitness

Tutti i benefici della meditazione

Quante volte nel corso dell'anno vivete dei periodi di forte stress e avete avuto voglia di staccare completamente la spina da tutto e tutti? Purtroppo, nell'era frenetica in cui viviamo, siamo costretti ad andare sempre di corsa e a far fronte ad una...
Psicologia

Come rigenerarsi con la meditazione

Per raggiungere l'equilibrio interiore e alimentare il corpo di energia positiva. Nasce dalla consapevolezza che il corpo è in grado di guarire se stesso più di quanto si creda. La meditazione è alla portata di tutti e non è difficile da praticare;...
Psicologia

Come iniziare la meditazione zen

Srcondo diverse fonti la meditazione Zen è un tipo di meditazione ascrivibile al Buddismo giapponese. Per quanto attiene l'etimologia della parola Zen, questa deriva dal termine Zazen, dove "za" significa "da seduti", mentre Zen significa " contemplazione"....
Psicologia

I vari tipi di meditazione in Giappone

L'arte di meditare viene utilizzata per sentirsi bene con se stessi. Le origini sono orientali e vari tipi di meditazione derivano dal Giappone. L'approccio a questo tipo di disciplina riscuote molto successo e viene riconosciuta anche in occidente. La...
Psicologia

I benefici della meditazione camminata

La meditazione camminata è un metodo alternativo per conoscere meglio se stessi. Si tratta di una disciplina che coinvolge insieme mente e corpo. L'ideatore, Thich Nhat Hanh, ne evidenzia gli aspetti positivi, tra cui la consapevolezza ed il miglioramento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.