Come fare workout a casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Nella società di oggi la palestra è oltre che uno sport un'occasione sociale. Ma è possibile conciliare i benefici fisici e psicologici dell'allenamento con la serenità che infonde il fatto di essere tra le mura della propria casa? Ed è possibile farlo senza disporre centinaia di metri quadri e senza dover allestire una costosissima palestra, con macchinari professionali difficili da usare? Sempre più persone credono di sì, e, se seguono un programma serio e calibrato come quello qui descritto, scopriranno - settimana dopo settimana - di aver ragione! Allora, siete pronti per l'allenamento? Si parte col workout domestico!

29

Occorrente

  • Un locale tranquillo, non necessariamente ampio
  • Un materassino da campeggio
  • Un tapis - roulant (se proprio non vi va di correre nel quartiere)
  • Tanta costanza e un po' di sudore!
39

Ogni sessione deve iniziare con almeno un quarto d'ora di riscaldamento muscolare. Ricordatevi, non sarete mai sufficientemente allenati per evitare spiacevolissimi infortuni se riterrete superflua questa premessa! Io vi consiglio una corsa lenta di 15 minuti (o poco più) con ritmo decrescente: gli ultimi 5 minuti devono essere percorsi con estrema lentezza in modo da ottimizzare le prestazioni. Ovviamente potrete decidere di utilizzare un tapis roulant, ma una corsetta per le vie del quartiere risponde adeguatamente alla stessa necessità, e in molti casi risulta decisamente più piacevole.

49

A fine corsa, è il momento dello stretching, per conferire la necessaria tensione ai muscoli: ricordate però di non esagerare e di procedere come sempre con gradualità! Fate esercizi semplici, e non affidatevi a guide eccessivamente complesse: ad esempio, appoggiate una mano al muro e afferrate con l’altra mano il piede opposto cercando di avvicinare il più possibile il tallone al gluteo: sentirete i muscoli che lavorano allungarsi. Cercate di mantenere una posizione diritta senza inarcare la schiena. Ripetete l'esercizio per entrambi i piedi per un minuto circa.

Continua la lettura
59

Ora è il momento di riscaldare i muscoli delle gambe, già parzialmente sciolti con la corsa breve dell'inizio: piegate le ginocchia e restate rannicchiati, per poi saltare verso l'alto e tornare nella posizione di partenza. Ripetete 4 o 5 volte, anche questa volta per 60 - 90 secondi.

69

Il riscaldamento dei muscoli delle braccia si fa in piedi con le gambe leggermente divaricate. Distendete le braccia in avanti, parallele a terra. Formate nell'aria un cerchio ampio prima con un braccio e poi con l’altro (come se doveste nuotare). Questo esercizio va eseguito 15 volte ruotando in avanti il primo braccio e altrettante l'altro. Infine va ripetuto invertendo il senso di rotazione.

79

Ora state pronti, perché finalmente entriamo nel vivo dell'allenamento!
Si comincia solitamente con gli addominali alti. Mettetevi supini, su una superficie stabile ma morbida e distendete le gambe a terra, con i palmi delle mani a terra, vicini ai glutei. Alzate lentamente le gambe piegandole fino a quando le ginocchia formeranno un angolo di 90° con il pavimento. Portate le ginocchia fino al petto e lentamente riportate le gambe a terra. L'esercizio deve essere completato senza distaccare la schiena da terra. A regime, dovreste riuscire a completare 3 serie da 15 senza troppa difficoltà. Ma ricordate: per i primi tempi sarà il vostro fisico a segnalarvi il limite, e voi non dovrete avere fretta di superarlo.

89

Proseguiamo con gli addominali bassi. Sdraiatevi a terra supini, flettete le gambe in modo da poggiare le piante dei piedi a terra. Con le mani dietro la nuca, sollevate lentamente il tronco, cercando di mantenere i gomiti aperti e di non sforzare il collo. Giunti con la fronte prossima alle ginocchia, restate immobili 4 -5 secondi, e tornate alla posizione di partenza. Un livello discreto di allenamento vi permetterà di eseguire 3 serie da 15 movimenti continui. Abbiate cura di mantenere il bacino a terra durante l'esecuzione.

99

Per allenare i muscoli delle braccia, i classici piegamenti non possono mancare. Distendetevi a terra, e posizionate le mani, con i palmi aperti verso terra, all'altezza delle spalle, poco più esternamente delle stesse. Ora sollevate il vostro corpo, che rimarrà teso, distendendo le braccia, e puntando saldamente a terra con le dita dei piedi. Alla successiva discesa, sempre molto lenta, non posate il corpo a terra, ma mantenete sempre 5 - 10 cm dal suolo. 3 serie da 10 piegamenti sono primo traguardo di rispetto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come organizzare un workout quotidiano leggero ed efficace

Organizzare un leggero workout quotidiano è un metodo piuttosto efficace per mantenere in allenamento tutte le parti del corpo, in modo tale che l'intero fisico risulti sempre pronto a sostenere eventuali esercizi più intensi o, più semplicemente,...
Fitness

10 workout per un addome piatto

Fare allenamento è fondamentale per mantenere, con il trascorrere del tempo, un corpo tonico e snello. Oltre ad una sana alimentazione è fondamentale camminare per almeno 30 minuti al giorno ed eseguire degli allenamenti specifici. In questa guida vi...
Fitness

Come potenziare i muscoli con un workout veloce

Il modo più veloce per potenziare i muscoli con un rapido workout è smettere di provare a diventare muscoloso nel minor tempo possibile e concentrarti di più su ciò che puoi cambiare del tuo stile di vita, per far crescere i muscoli in un intervallo...
Fitness

Come dimagrire con il workout tabata

Per prendersi cura del proprio corpo, al giorno d'oggi, ci sono a disposizione svariate metodologie. Tutte o quasi, sono basate sull'attività fisica che, se viene svolta in maniera corretta e regolare, consente di raggiungere dei risultati davvero sorprendenti....
Alimentazione

I migliori spuntini pre-workout

Per ottimizzare le tue prestazioni in vista di un allenamento, devi mangiare e soprattutto mangiare bene! La scienza ha ormai confermato l'importanza dell'assunzione di carboidrati prima dell'esercizio fisico poiché oltre a migliorare le prestazioni...
Fitness

Le migliori proteine post workout

Se per mantenere sano il nostro corpo pratichiamo il workout, è importante dopo ogni seduta, integrarlo con proteine, visto l’enorme dispendio di energia che questa tipologia di fitness comporta. Nei passi successivi troviamo una lista con le migliori...
Fitness

HIIT: tecniche per rimettersi in forma

La primavera è il periodo ideale per rimettersi in forma. Pertanto, adottare sane abitudini alimentari, bere due litri di acqua al giorno e praticare regolarmente del movimento. Passeggiate all'aperto, corsa, allenamento aerobico ed anaerobico garantiscono...
Fitness

Esercizi da fare con la pedana oscillante

La pedana oscillante è un ottimo strumento d'allenamento, infatti la si può trovare in tantissime palestre, sia nelle sale pesi che nelle sale d'atletica, il suo scopo è di allenare tutti quei processi sensoriali e cognitivi che riguardano la propriocezione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.