Come estrarre gli aculei di ricci di mare

di Andrea C. difficoltà: media

Come estrarre gli aculei di ricci di mare   pianetamamma.it È estate e ed arrivato il tempo di iniziare le agognate vacanze in spiagge con acque cristallina, facendo lunghe passeggiate e escursioni subacquee. Ma anche i posti più idilliaci possono nascondere delle insidie. Infatti nuotando o passeggiando nell'acqua potreste incappare in meduse, ricci di mare o anche tracine o scorfani le cui punture certo non sono letali, ma potrebbero crearvi seri fastidi. In particolare mi soffermerò a spiegarvi a come fare per estrarre gli aculei di ricci di mare.

Assicurati di avere a portata di mano: ago o spilla o pinzetta amuchina o un qualsiasi disinfettante pomata a base di ittiolo pomata a base di cortisone

1 Il riccio di mare è un organismo molto diffuso nel mare Mediterraneo e lo si trova in genere sulle rocce e raramente nella sabbia. Le sue spine sono formate da solfato di calcio, carbonato di magnesio, carbonato di calcio e diossido di silice. Se penetrano nella pelle possono provocare non solo un forte dolore con arrossamento a causa della penetrazione, ma nel tempo anche edema e infezioni. Infatti una volta che gli aculei sono penetrati non si dissolvoo e perciò devono essere asportati. Quindi quando venite punti da un riccio di mare, come prima cosa se riuscite uscite dall'acqua evitando di poggiare la parte lesa, poiché oltre a procurarvi dolore potreste peggiorare la situazione.

2 Sedetevi e cercate di procurarvi un disinfettante a base di cloro o se non lo avete immergete la parte lesa in acqua salata. Fatto ciò dovete cercare di rimuovere tutte le spine she sono penetrate con una pinzetta o un ago sterile (se non li avete e le spine sono superficiali cercate di estrali con le dita). Se avete dolore potreste alleviarlo versando dell'acqua calda. Fate attenzione quando estraete gli aculei poiché è un operazione molto delicata da fare delicatamente, poiché potreste provocare infezioni o ascessi futuri. Se siete stati fortunati e gli gli aculei sono penetrati solo superficialmente non avrete nessun problema, una volta tolti basterà solo disinfettare la zona interessata.

Continua la lettura

3 Se invece sono penetrati in profondità e non riuscite a toglierli andate in farmacia a comprare una pomata a base di ittiolo.  La pomata va applicata e lasciata per un periodo sulla zona interessata, poiché facilita l'espulsione dell'aculeo.  Approfondimento Ricci di mare: come difendersi (clicca qui) Oppure potreste bagnare la parte lesa più volte al giorno con acqua e aceto e coprirla con una garza imbevuta di sempre di aceto.  Potete usare anche una crema a base di cortisone per ridurre il gonfiore e l'infiammazione.  In ogni caso nei giorni seguenti usate una crema antibiotica e coprite la zona con una garza.  Se però avete ancora degli aculei che non riuscite ad eliminare recatevi da un dottore, perché potrebbe essere necesarria l'asportazione chirurgica tramite previo esame radiografico
È consigliabile se andate a mare in una spiaggia ricca di ricci o comunque se camminate in vicinanza di scogli in acque non profonde indossare sempre delle scarpette di gomma.. 

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Occhio ai brutti incontri a mare

Come Curare La Puntura Della Tracina Come curare una puntura di ape Come curarsi senza farmaci Come medicare un'ustione domestica

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili