Come eseguire correttamente le spinte su panca piana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I muscoli pettorali sono croce e delizia per tutti coloro che praticano il body building. Quelli che si avvicinano a questo sport tendono di solito a allenare sempre questo grande muscolo, magari trascurando i muscoli della parte inferiore del corpo, creando in questo modo una sproporzione fisica. Molti body builders, soprattutto quelli che sono ancora alle prime armi, si allenano incessantemente sulla panca piana, eseguendo esercizi di distensione orizzontale, distensioni su panca piana inclinata e distensioni su panca piana declinata. Come avrete capito, se volete un torace perfetto non esiste esercizio migliore di quello eseguito alla panca piana. Le spinte su panca piana, infatti, rappresentano dei veri e propri movimenti atletici, in quanto vanno eseguiti secondo delle regole ben precise. È bene precisare, a tale proposito, che una tecnica errata può portare a conseguenze molto dolorose e quindi potreste farvi male. Inoltre, ovviamente, un allenamento di questo tipo risulta essere ottimo anche per tutto il resto del corpo. Rinunciate, se siete dei principianti, a cimentarvi da soli in questi allenamenti: il consiglio principale è infatti quello di farvi seguire da un personal trainer, così da evitare movimenti errati che non sono allenanti e, soprattutto, possono essere dannosi. Se, invece, avete già un po' di esperienza, potete seguire i consigli che vi daremo nei passi seguenti: in particolare vedremo come eseguire correttamente le spinte sulla panca piana.

27

Occorrente

  • Panca piana con bilanciere e pesi.
37

Per iniziare, posizionate il bilanciere sugli appositi sostegni, sui bracci della panca, dopodiché mettete lo stesso peso ai lati del bilanciere secondo le vostre capacità di sforzo. Nonostante dobbiate cercare sempre di spingere al massimo, l'errore più comune dei principianti è quello di caricare eccessivamente il peso, incorrendo così nell'esecuzione scorretta del movimento oltre che al rischio di farsi male per la caduta del bilanciere. Quando andrete ad eseguire l'esercizio con pesi importanti, è sempre bene farsi seguire da una persona durante le varie fasi dell'esercizio.

47

Se iniziate ad allenarvi dopo un lungo periodo di inattività, per un uomo di media costituzione, il peso iniziale può essere 20 kg, 10 Kg per ogni lato del bilanciere, ma ovviamente è un peso indicativo: scegliete sempre il peso in base alle vostre capacità, eseguendo delle ripetizioni lunghe, tipo 4 x 12, allo scopo di riattivare la muscolatura per poi eseguire con più facilità degli sforzi maggiori che avverranno in seguito. Una volta che avrete capito quale è il giusto carico per l'esercizio, potete iniziare con le ripetizioni. Per concludere, ricordatevi di non esagerare con le ripetizioni e con il peso, ma eseguite sempre l'esercizio aumentando il carico e le ripetizioni in modo graduale.

Continua la lettura
57

Distendetevi sulla panca in modo che il bilanciere sia poco al di sotto delle clavicole, dopodiché centrate il bilanciere in modo tale che sia equidistante dal vostro punto di osservazione, garantendovi così un bilanciamento perfetto. Per quanto riguarda l'impugnatura, molti bilancieri hanno dei segni indicativi, in caso contrario cercate di impugnare alla stessa distanza dal centro, facendo in modo che le vostre mani risultino distanziate quanto la larghezza delle vostre spalle. A questo punto potete iniziare l'esercizio, compiendo dei movimenti lenti e costanti, sia in fase di spinta che di discesa, ricordandovi di espirare durante la fase di sforzo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerca sempre di capire se il bilanciere è in equilibrio sollevandolo leggermente prima di iniziare una serie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come allenare i pettorali interni

Per allenare i pettorali, il movimento consiste nel portare il braccio più vicino alla linea esterna attraverso una contrazione efficiente. Tradizionalmente, gli esercizi ben noti come il pullover e la distensione su panca con bilanciere, lavorano per...
Fitness

Esercizio: Distensioni Su Panca Inclinata

Le distensioni su panca, che in inglese conosciamo col nome di "bench press" compongono un esercizio fisico che si esegue con i pesi. Esso fa parte di un gruppo di tre esercizi fondamentali per la disciplina sportiva del powerlifting. Chiunque faccia...
Fitness

Esercizi per aumentare la massa muscolare

Aumentare la massa muscolare significa indurre un'ipertrofia muscolare. L'ipertrofia si ottiene sollecitando i due costituenti principali del muscolo: le miofibrille e il sarcoplasma. Le miofibrille si sviluppano ed aumentano di numero quando sono sottoposte...
Fitness

Come allenare i pettorali in palestra

Durante un allenamento in palestra (o anche a casa) si deve rispettare una scheda relativa al carico di lavoro per ogni zona del corpo. Tra i vari gruppi muscolari ne esiste uno che bisognerebbe sempre allenare, ma al quale spesso si dà ben poca importanza....
Fitness

Come esercitare i pettorali

L'allenamento dei pettorali, è uno degli esercizi più semplici dal punto di vista tecnico, ma richiede molta attenzione e con costanza nel tempo, affinché possa portare a buoni risultati. Bisogna correggere innanzitutto alcuni luoghi comuni, infatti...
Fitness

Esercizi: distensioni con manubri su panca piana

Mantenere il proprio corpo sempre in esercizio è veramente molto importante. Tuttavia molto spesso non abbiamo molto tempo per frequentare le palestre per cui potremo eseguire dei semplici esercizi in casa nel nostro tempo libero. In questa guida, in...
Fitness

Come Eseguire L' Esercizio Croci Su Panca Piana

Se siete dei patiti del fitness e l'obbiettivo che vi siete prefissati è di migliorare il vostro fisico, rendendolo magari 'scolpito', ma non sapete da dove iniziare, niente paura, perché questa guida è tutto ciò di cui voi avete bisogno! Con pochi...
Fitness

5 esercizi per definire i pettorali

L'estate è l'occasione giusta per scoprire il proprio fisico e mostrare agli altri i frutti di grande fatica. Il pettorali sono un aspetto importante per definire un corpo atletico e prestante e, per potenziare questa parte dell corpo, l'allenamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.