Come curare una distorsione della caviglia

di Elena Bussolaro difficoltà: media

Come curare una distorsione della cavigliaLeggi La distorsione alla caviglia va curata con attenzione per ripristinare un corretto movimento del piede in breve tempo. Il pronto intervento è indispensabile per stabilirne la gravità e per medicare la parte dolorante. Vediamo alcuni consigli per agire in modo corretto e velocizzare la guarigione.

1 Le distorsioni della caviglia sono le più frequenti dell'arto inferiore e richiedono una cura particolare per la riabilitazione e la guarigione completa di questa parte. Il trauma è dovuto a una rotazione scorretta del piede, causato da un movimento rapido o a un salto, con conseguente danno all'articolazione. Il primo intervento è fondamentale, per cui è opportuno recarsi al pronto soccorso, soprattutto se la caviglia è dolorante e il movimento è impossibile. Vengono stabiliti dei gradi diversi di gravità per stabilire il tipo di intervento: il livello zero consiste in assenza di gonfiore e dolore che scompare dopo alcuni minuti. Nel primo grado la caviglia si gonfia dopo alcune ore e il movimento è possibile, anche se difficile. Il secondo livello implica una aumento costante del dolore e del gonfiore e impossibilità di movimento, compaiono delle macchie rosse a seguito della rottura di legamenti. Il terzo grado è caratterizzato dall'impossibilità di spostamento, la parte è dolente e bloccata, e sono possibili emorragie interne e rottura dell'osso.

2 Prestare una cura immediata al trauma è fondamentale, soprattutto per ripristinare correttamente il funzionamento dell'arto. La caviglia va protetta con dei bendaggi elastici e va posizionato del ghiaccio lasciandola immobile, quindi la gamba va tenuta in alto. Il bendaggio applicato deve comprimere la parte, permettendo però la circolazione sanguigna: se avvertiamo un formicolio al piede significa che la fasciatura è troppo stretta. A seconda della gravità della distorsione saranno eseguiti gli esami necessari, ad esempio radiografie ed ecografie. Nei primi giorni la caviglia andrà mantenuta immobilizzata e rialzata, i movimenti dovranno essere limitati per non sforzare troppo l'articolazione. Dovremo continuare ad applicare le fasciature per comprimere la parte e mettere il ghiaccio. I cubetti non andranno posizionati direttamente sulla pelle ma nella borsa apposita, togliendola ogni 15-20 minuti per evitare di raffreddare eccessivamente la caviglia. Su istruzione del medico potrà essere necessario anche assumere dei farmaci antinfiammatori per facilitare la guarigione.

Continua la lettura

3 Dopo il primo periodo di guarigione sarà indispensabile la riabilitazione per recuperare la funzionalità dell'articolazione in modo completo, soprattutto per le distorsioni più gravi che richiedono lunghi periodi di immobilità.  La terapia consiste quindi in massaggi drenanti ed esercizi consigliati dal fisioterapista, per ripristinare la corretta postura e il movimento della caviglia.. 

Non dimenticare mai: Per le distorsioni più gravi è indispensabile recarsi al pronto soccorso per un intervento specifico

Come riabilitare la caviglia dopo una distorsione Cosa fare in caso di distorsione alle articolazioni Come rinforzare le caviglie dopo un infortunio Distorsione della caviglia: consigli utili

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili