Come curare un occhio nero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'ematoma che si viene a formare con un occhio nero non è facile da nascondere: l'alone che rimane può durare per settimane e cambia colore col passare dei giorni virando dal bluastro al verdognolo e al giallo man mano che il versamento di sangue sottocutaneo viene riassorbito. Si può, tuttavia, occultare indossando un paio di occhiali scuri e favorirne la guarigione con dei piccoli accorgimenti. Vediamo come curare un occhio nero.

26

Occorrente

  • Ghiaccio
  • Burro
  • Pomata
  • Frutta e ananas
36

Fare degli impacchi a base di camomilla e menta

Per calmare il gonfiore, facciamo degli impacchi a base di camomilla o di menta, note per le proprietà antinfiammatorie. Prepariamo un decotto, lasciamolo raffreddare ed applichiamolo con l'aiuto di garze sterili. Ripetiamo il trattamento per 3 o 4 giorni in modo da favorire il processo di naturale guarigione. Appena possibile rechiamoci in una farmacia per acquistare una pomata specifica, in commercio si trovano anche unguenti o gel acquistabili senza obbligo di ricetta, quindi immediatamente fruibili ma ricordiamo di applicare il farmaco evitando sempre di contaminare l'interno dell'occhio.

46

Evitare di dormire a pancia in giù

Continuando, evitiamo di dormire a pancia in giù o con il viso affondato nel cuscino: in linea di massima, per evitare l'insorgere di gonfiore e il peggiorare del livido manteniamo la parte colpita al di sopra della linea del cuore. L'ideale quindi sarebbe evitare di stendersi, almeno negli istanti immediatamente successivi all'evento traumatico, per rallentare il flusso sanguigno diretto all'occhio. Anche l'alimentazione aiuta a ridurre l'ematoma: una dieta bilanciata, ricca di proteine, vitamine e minerali è l'ideale ma, soprattutto l'ananas, contenendo la bromelina faciliterà la guarigione. Mangiamo, quindi, il frutto fresco o acquistiamone le capsule, reperibili in erboristeria o farmacia.

Continua la lettura
56

Mettere del ghiaccio sull'ematoma

In conclusione, ricordiamo che dopo il trauma bisogna intervenire subito con ghiaccio o impacchi freddi: se in casa non li abbiamo a disposizione, possiamo ricorrere ad una lattina fredda oppure ad una confezione di surgelati. Allevieremo il dolore ed eviteremo la formazione del livido rallentando la circolazione del sangue. Non mettiamo il ghiaccio a diretto contatto con la pelle ma utilizziamo un sacchetto di plastica avvolto in un asciugamano per evitare le ustioni da freddo. Per un sollievo immediato è consigliabile spalmare del burro sulla zona colpita, stando attenti a non farlo andare all'interno dell'occhio, per ottenere una sensazione di fresco che dovrebbe placare il dolore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I possibili rimedi per contrastare l'insorgere del livido sono efficaci solo se applicati immediatamente dopo il trauma
  • Un occhio nero può essere il risultato di una semplice ecchimosi o di danni più rilevanti. E' sempre buona norma sottoporsi ad un controllo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come curare gli ematomi

Quando si urta contro qualcosa, oppure si provoca un trauma di entità più o meno lieve ad una parte del corpo, si viene a formare un ematoma. Questo tipo di lesione si caratterizza per la comparsa di gonfiore e macchie scure sulla zona che ha subìto...
Salute

Come trattare una contusione al ginocchio

Nelle miriadi di movimenti e percorsi quotidiani, è purtroppo possibile che a volte sorga qualche piccolo incidente, anche domestico. Anzi, la percentuale di incidenti di questo tipo è molto più alta di quello che si possa credere. Nell'effettuare...
Rimedi Naturali

Consigli naturali contro la tendinite

La tendinite è un' infiammazione dei tendini, quel tessuto fibroso che lega i muscoli alle ossa. Le cause che la provocano sono molteplici, ma solitamente è dovuta a sforzi eccessivi in attività sportive o fisiche. Le parti del corpo nelle quali si...
Rimedi Naturali

Come aiutare la guarigione di una ferita  con i sali da bagno

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, a capire come poter aiutare la guarigione di una ferita, con l'utilizzo dei sali da bagno. Cercheremo di attuare tutto ciò, mediante il classico metodo del fai da te, che ci da una...
Rimedi Naturali

Come curare le ragadi anali con rimedi naturali

Per lo più localizzate nella regione anale, le ragadi sono un'ulcerazione mucoepidermica longitudinale e di aspetto ovale, situate nella porzione più esterna del canale anale, sul fondo di una sua plicatura radiale. La sede più colpita è la parte...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dell'agnocastro

L’agnocastro (Vitex agnus-castus) appartiene alla famiglia delle Verbenaceae e costituisce una pianta spontanea dei territori dell'Europa: nella Penisola Italiana, esso cresce prevalentemente in prossimità dei fiumi e sulle terre estremamente umidi....
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici della calendula

La calendula è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Sinandrali. Le foglie sono ricoperte da una leggera peluria e l'odore è sgradevole, i fiori sono di colore giallo intenso tendente all'arancione. L'impiego in fitoterapia e in...
Salute

Come curare una distorsione della caviglia

La distorsione alla caviglia si deve curare con attenzione al fine di ripristinare un corretto movimento del piede e quindi la sua completa autonomia in breve tempo. È indispensabile un intervento tempestivo per stabilire l'entità del danno e per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.