Come calcolare la durata del ciclo mestruale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il ciclo mestruale è'insieme dei meccanismi che portano la donna all'ovulazione, ossia alla maturazione della cellula uovo (ovocita); inoltre, è sotto il controllo dell'ipofisi (una ghiandola posta alla base del cervello che produce gli ormoni necessari all'ovulazione) e dell'ipotalamo (anch'esso situato nel cervello, regola la produzione degli ormoni da parte dell'ipofisi). La durata del ciclo mestruale è determinata in primo luogo dalla lunghezza della fase follicolare; quest’ultima, pur presentando una durata media di circa 14 giorni, può subire ampie oscillazioni: da 1 a 3 settimane. La fase luteinica, invece è più costante, con durata media di 14 giorni. Nei passi della guida seguente sarà illustrato dettagliatamente come calcolare la durata del ciclo mestruale.

27

Occorrente

  • Calendario
  • Applicazioni adatte per smartphone
  • Pennarelli colorati
  • Memoria disponibile sul telefono
  • Agendina da aggiornare sempre
37

Per ciclo mestruale si vuole intendere l'intervallo che intercorre tra una mestruazione e quella successiva. Il conteggio parte dal primo momento che compare il flusso sanguigno fino al primo giorno del flusso mestruale successivo. Non bisogna però cadere nell'errore di conteggiare i giorni dopo la scomparsa del flusso: bisogna considerare altresì che il ciclo varia in base all'età, motivo per cui è necessario considerare che le persone più adulte avranno dei cicli molto meno stabili rispetto a ragazze giovani alle prime esperienze con le mestruazioni.

47

Mediamente un ciclo mestruale normale può oscillare tra i ventisei e i trentadue giorni. Un ciclo fisiologico normale, sul quale si basano generalmente i conteggi, viene considerato a cavallo dei ventotto giorni; in un caso come questo, l'ovulazione avviene al quattordicesimo giorno. Il periodo fertile di una donna è in genere molto breve e può durare dai tre ai quattro giorni, in quanto entrambi i gameti (ovvero spermatozoi e ovociti), mantengono per sole settantadue ore la capacità di fecondare l'ovulo.

Continua la lettura
57

Per tenere quindi traccia della durata esatta si potrebbe adottare questa metodologia: su di un calendario segnate il primo giorno della comparsa del ciclo; il mese seguente appuntatevi sempre il primo giorno in cui compare il flusso. Il conteggio dei giorni che separano il primo ciclo dal secondo si riferiscono alla durata complessiva. Il flusso mestruale può avere una durata che varia dai due ai sette giorni, in alcune donne però può avere anche, una durata fissa di quattro giorni. Nel caso in cui in questo periodo di conta si verificassero perdite di sangue, non consideratele nel conteggio dei giorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consigliamo di chiedere sempre il parere di una persona esperta, in un consultorio o semplicemente ad un ginecologo, in modo tale da sapere tutto quello che vi serve per stare tranquille.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.