Come allenare l'interno coscia con la macchina per i muscoli abduttori

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Mentre arriva la stagione calda e si deve andare a mare, torna prepotentemente alla ribalta la voglia di riprendere la forma fisica per superare la prova bikini, in particolare le donne intensificano i propri allenamento per perdere un po' di peso oppure per tonificare le parti più delicate del corpo. Sicuramente, tra i muscoli più difficili da allenare e da modellare ci sono i muscoli abduttori, cioè l'interno coscia, muscolo che, soprattutto con l'età, perde la proprio tonicità e consistenza. Con questa guida spieghiamo come tonificare questi muscoli tramite strumenti preposti, come la macchina per gli abduttori.

27

Occorrente

  • Macchinario per abduttori
  • Riascaldamento adeguato e intenso
  • Farsi assistere da un trainer
  • Controllo medico
37

Per allenare e dare una forma adeguata ai muscoli abduttori esistono vari tipi di macchinari specifici che si possono facilmente trovare in ogni palestra fornita che stimolano lo sforzo e la contrazione di questi muscoli per allenarli. Naturalmente non tutti hanno il tempo o le possibilità per frequentare le palestre, di conseguenza sono state ideate macchine che, anche a casa, fanno allenare gli abduttori e che si possono acquistare in un qualunque negozio di fitness. Parlando però di muscoli molto delicati che possono compromettere il movimento della gamba e che tende spesso a stirarsi con l'allenamento, meglio agire in sicurezza e farsi assistere sempre da un buon trainer che possa consigliarvi in maniera adeguata.

47

Per iniziare è sufficiente sottoporsi a 2 allenamenti settimanali. Prima di iniziare l'allenamento è opportuno scaldare in modo intenso e corretto i muscoli. Una prima fase di leggero stretching concentrato sulla zona addominale e delle gambe per preparare le fasce muscolari per poi proseguire con una fase di sollecitazione aerobica. A piacere una decina di minuti di step seguiti da altrettanti di ciclette. Oppure una leggera corsa e una sequenza di squat a moderata ripetizione. Terminata la fase di riscaldamento puoi passare alla macchina, con l'assistenza di un trainer.

Continua la lettura
57

Siediti sull'attrezzo mantenendo ben appoggiata la schiena sullo schienale apposito, sempre con un angolo di 90° con le gambe. Non caricate più di 5kg le piastre, soprattutto all'inizio, poni le ginocchia nell'incavo apposito, tenendole sui cuscinetti davanti a te. Sotto il proprio sedile, sulla destra, si trova la leva di sblocco per i divaritori meccanici a forbice dove avete posto le vostre gambe. Prima di sbloccare e tirarlo verso l'alto, inizia a contrarre i muscoli delle cosce all'altezza del ginocchio. A questo punto potete sbloccare definitivamente l'attrezzo, con il peso che ti costringerà a divaricare le gambe: contrasta quindi la forza della macchina espirando e poi torna in posizione di avvio.

67

Per avere degli ottimi risultati si devono eseguire almeno tre serie da venti ripetizioni l'una, si espira qunado si uniscono le ginocchia e si contrasta, quindi, con il carico della macchina, e, ritornando alla posizione di partenza, per ossigenare il tessuto articolare e distendere poi le articolazioni, espira. Come detto in precedenza è meglio farsi assistere da un trainer che, nel caso ci sia un dolore improvviso ai muscoli abduttori, possa bloccare la macchina in maniera tempestiva. Lavorare lentamente aumenta la qualità dell'allenamento ed una volta finito fare dello stretching che può rilassare i muscoli, concentrandosi di più sulla zona addominale, le gambe e la schiena.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavora lentamente e con attenzione perchè l'interno coscia ha muscoli molto sensibili

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come imparare un esercizio di spaccata ginnica

L'esercizio fisico, in età giovanile come da adulti, mantiene sano ed in forma l'organismo. Rafforza i muscoli, il cuore e le articolazioni. Lo sport agonistico va praticato sin da bambini. Tra queste discipline si colloca la ginnastica artistica. Un...
Fitness

5 esercizi per allenare i muscoli dell'esterno coscia

Allenare il proprio corpo è fondamentale, non solo dal punto di vista estetico ma anche posturale. Prendiamo come esempio l'esterno coscia. Spesso infatti, questo muscolo viene allenato il giusto indispensabile. Invece, bisognerebbe dargli molta più...
Fitness

Come togliere la cellulite dall'interno coscia

Ecco che sta per arrivare l'estate e subito ci mettiamo in allarme perché pensiamo che dobbiamo scoprirci e mostrare il nostro corpo non molto perfetto. Una delle cause che ci affligge maggiormente è la cellulite, questo deposito di grasso sottocutaneo...
Fitness

Come allenare i muscoli adduttori a casa

In primavera la maggior parte delle persone, in previsione dell'estate, si mettono in forma tra dieta e palestra, invogliate anche dalle giornate più lunghe e dalle temperature miti. Chi, però, non ha tempo di andare in palestra, perché impegnato con...
Fitness

Come allenare le gambe a casa

L'allenamento è fondamentale per avere un corpo tonico ed una salute di ferro, e le parti che maggiormente devono essere sollecitate sono le gambe, specie per coloro che svolgono un'attività sedentaria o che comunque si muovono poco. La circolazione...
Fitness

Come respirare durante gli allenamenti

Respirare è un gesto naturale che compiamo in modo involontario ed è importante farlo bene, tuttavia quando si fa attività fisica è molto facile sbagliare il ritmo del respiro o persino trattenere il fiato. Il respiro può essere comunque controllato,...
Fitness

Scheda di allenamento in palestra

Lasciati a noi stessi in palestra senza seguire un corso specifico, spesso non siamo in grado di fissarci una scheda di esercizi che possano garantire il giusto allenamento di tutti i muscoli del corpo. In questa guida voglio lasciarti un esempio di scheda...
Fitness

Come allenare i bicipiti in casa

Stanchi di avere due braccia piccole e poco mascoline? Volete finalmente braccia toniche ed allenate? Con questa guida vi illustrerò qualche semplice esercizio da poter eseguire a casa per allenare e sviluppare i vostri bicipiti, senza bisogno di attrezzature...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.