Come Aiutare L'Attività Intestinale

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'attività intestinale rappresenta, sicuramente, una delle funzioni corporali fra le più importanti, dal momento che libera l'organismo umano dalle scorie che il nostro corpo scarta dagli alimenti e che possono essere dannose. In effetti quando per diversi giorni il nostro intestino è bloccato e si riesce ad evacuare con una regolarità ottimale, si presentano diversi disturbi fastidiosi come il gonfiore addominale, un senso di nausea, una certa stanchezza fisica ed anche anche mal di testa. Questi sintomi ci fanno capire, in buona sostanza, che il nostro corpo si sta intossicando ed è necessario intervenire e ricorrere ai ripari. In questa semplice ed esauriente guida, nello specifico, vedremo quali sono le principali cause che rallentano l'attività intestinale e come è possibile aiutare ed eliminare questo disturbo molto comune.

26

Occorrente

  • Due bicchieri di acqua.
  • frutta e verdura.
  • Attività fisica.
36

La stitichezza costituisce, come detto, un problema molto diffuso al giorno d'oggi. Molto probabilmente è correlato alla vita frenetica degli ultimi decenni. Non avere la possibilità di usufruire di un bagno, infatti, costringe il nostro corpo ad affrontare delle giornate intere senza riuscire ad avere una corretta evacuazione e, di conseguenza, ad essere di malumore. Purtroppo è proprio lo stress una delle cause principali che portano ad avere una riduzione dell'attività intestinale. Naturalmente non soltanto ad esso si devono i problemi legati alla stitichezza. Si possono anche aggiungere una cattiva alimentazione ed una ridotta attività fisica. A seguire vi forniremo alcuni semplici accorgimenti in grado di trattare questo disturbo.

46

Sono tanti i rimedi per questo genere di problema. Quello che vi vogliamo proporre in questa guida è sicuramente molto efficace e consente di praticarlo in tutta serenità e senza dover sostenere una spesa esorbitante. Esso prevede di bere due bicchieri abbondanti di acqua in prima mattinata, possibilmente prima di fare colazione. L'acqua, infatti, idrata il nostro intestino, stimolando la sua attività. Inoltre l'acqua rende più morbide le feci, in caso di stitichezza occasionale. Ma questa è soltanto una delle tante buone abitudini che occorre adottare, in quanto ve ne sono altre molto più efficaci. Ad esempio l'assunzione quotidiana della frutta fresca come le pere, i kiwi, le prugne, le pesche e cosi via, rappresenta un buono stratagemma in grado di trattare la stitichezza. Naturalmente bisogna dare ampio spazio alle verdure fresche ed a quelle cotte.

Continua la lettura
56

Inoltre, alla frutta ed alla verdura devono essere aggiunti degli alimenti ricchi di fibra come i cereali ed i legumi. Citiamo, inoltre, lo yogurt, che dovrebbe essere assunto quotidianamente. Lo yogurt va bene sia se viene fatto in casa, sia se viene acquistato. L'importante è che sia di ottima qualità, e che contenga i probiotici. Sono da evitare, invece, gli alimenti eccessivamente asciutti, le fritture, le bevande gassate ed i cibi che presentano rinomate proprietà astringenti come le banane ed i limoni. Per concludere, anche l'attività sportiva aiuta moltissimo la motilità intestinale. Anche una semplice camminata attiva il proprio intestino. Se seguendo tutte queste accortezze non si riesce ad ottenere nessun genere di risultato, si possono provare degli integratori specifici per questo tipo di disturbo e naturalmente e necessario chiedere consiglio al proprio medico curante.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • per disagi importanti rivolgersi al medico.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Consigli per il gonfiore addominale

Prendersi cura del proprio corpo è molto importante, anzi è imperativo per poter condurre una vita sana e completa. Purtroppo però a causa della vita stressante e movimentata a cui siamo soggetti, non sempre è possibile curare il nostro corpo a dovere....
Rimedi Naturali

I 5 lassativi naturali più efficaci

La stitichezza è uno dei disturbi del corpo più frequenti in età moderna. Essa consiste nella difficoltà di svuotare in parte, o addirittura in tutto, l'intestino attraverso le feci. Numerose sono le cause che possono condurre a tale problema: dallo...
Alimentazione

5 estratti che aiutano il tuo intestino

La differenza fondamentale fra estrattore e frullatore risiede nel fatto che il primo funziona essenzialmente a freddo, estraendo lentamente il succo da frutta e verdura e separandolo dalle fibre. Il frullatore invece lavora velocemente, emettendo calore...
Rimedi Naturali

I migliori rimedi naturali per una buona digestione

Godere di una buona digestione è indispensabile per il benessere psicofisico di ogni individuo. Indipendentemente dalla dieta seguita, non è insolito soffrire di problemi quali meteorismo, mal di stomaco, acidità. Molti sono infatti i fattori che possono...
Alimentazione

Come abbinare correttamente i cibi per il benessere intestinale

Il benessere intestinale è assicurato quando si ha uno stile di vita sano composto da un’alimentazione equilibrata, da una buona flora intestinale, da un’attività fisica costante, da relazioni soddisfacenti, da benessere mentale e da ridotte forti...
Alimentazione

Le proprietà benefiche della prugna

La prugna è un frutto tipico della stagione estiva che contribuisce in vario modo al benessere del corpo. È un frutto caratterizzato da un bassissimo contenuto calorico ma, allo stesso tempo, è molto ricco di sostanze utili per l’organismo, come...
Rimedi Naturali

Come migliorare la flora intestinale

È sempre in contunuo aumento la percentuale di persone che soffre di problemi intestinali. Tali problematiche creano non poche limitazioni nello svolgimento di compiti della vita quotidiana. Nasce quindi l'esigenza di prendere provvedimenti al fine di...
Alimentazione

Le proprietà dei fagioli

I fagioli non sono altro che i semi contenuti nel baccello prodotto dalla pianta del fagiolo e fa parte della famiglia delle leguminose. In commercio lo si può trovare, fresco, secco o in scatola. Le varietà dei fagioli più conosciuti e consumati in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.