Calendula arvensis: utilizzi e proprietà curative

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La calendula arvensis (conosciuta popolarmente con il termine di fiorrancio selvatico) è un arbusto appartenente alla categoria delle "Asteraceae". È diffusa in particolar modo lungo la costa mediterranea in particolar modo in: Marocco, Algeria, Egitto, Medio Oriente, Caucaso, Italia, Spagna, Francia. Questo arbusto era già utilizzato dagli Egizi e dai Greci a scopi terapeutici. Questa guida vi spiegherà, attraverso i passi successivi, quali sono gli utilizzi e le proprietà curative di questa famosa pianta.

24

Vediamo i suoi utilizzi... Grazie a tutte le peculiarità elencate nei passi precedenti, la calendula arvensis funge principalmente da antinfiammatorio, cicatrizzante, rinfrescante, lenitivo, emolliente, antisettico, immunostimolante, riepitelizzante. In campo terapeutico ed erboristico, infusi e polveri di questa pianta rendono più attivo e libero il flusso sanguigno, riducono la nascita dei radicali liberi, regolano tutte le funzioni cardiovascolari, controllano la sudorazione e rilassano i muscoli. Le creme prodotte da questa pianta risolvono dermatiti, pruriti ed eritemi; per via orale trattano afte, stomatiti, gengiviti e paradentiti. In cucina invece, il fiorrancio selvatico viene sostituito allo zafferano in quanto dà ai piatti un colore giallastro. Si inserisce in piatti cotti al forno, nel riso, nelle salse; i petali possono inserirsi in insalate e creme. In campo agricolo essa è adoperata come concime naturale ed antiparassitario (specialmente nelle coltivazioni di fragole e patate) poiché le sue radici, penetrando sotto terra, danno una maggiore. Ventilazione al terreno.

34

Vediamo le sue caratteristiche... È una pianta scaposa, terofita, erbacea, annuale. Ha un fusto eretto che può raggiungere un'altezza massima di cinquanta centimetri. Per quanto concerne le foglie, sono alternate e spatolate, hanno una sottile peluria. L'infiorescenza è costituita da un capolino di colore arancione. L fioritura inizia nel mese di maggio e settembre. I frutti crescono sotto forma di cipsele. Inoltre cresce prettamente in estesi prati pieni di sole, bordi stradali.

Continua la lettura
44

Vediamo le sue proprietà... Gli elementi curativi della calendula arvensis si trovano solitamente nei capoli quando inizia la loro fioritura. Tali elementi sono: alcoli triterpenici, cumarine, flavonoidi, glicosidi triterpenici, caroteneidi, calendulosidi, polisaccaridi, fenoli, resine, acidi clorogenici, taraxasterolo, oli essenziali, mucillagini. Per quanto riguarda il pigmento giallo, esso è ricco di licopene, violaxantine, carotene.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Erba di San Pietro: Utilizzi e proprietà curative

L’erba di San Pietro (conosciuta scientificamente con il nome di Tanacetum Balsamita) è una pianta che appartiene alla famiglia delle “Composite”. Quest’arbusto è originario del Caucaso e dell’Asia Occidentale. In alcune zone dell’Italia...
Rimedi Naturali

Lunaria annua: utilizzi e proprietà curative

La lunaria annua (conosciuta popolarmente con il termine di “Moneta del Papa”) è una pianta facente parte della famiglia delle “Brassicaceae”. Fu classificata per la prima volta dal famoso biologo Carl Von Linné ed è conosciuta anche con la...
Rimedi Naturali

Erba sofia: utilizzi e proprietà curative

L’erba sofia (conosciuta scientificamente con il nome di Descurainia Sophia) è una pianta che fa parte della famiglia delle “Brassicaceae”. Essa è originaria e diffusa in particolar modo in Africa settentrionale e in Asia meridionale. Il primo...
Rimedi Naturali

Erba brusca: utilizzi e proprietà curative

L’acetosa è una pianta erbacea perenne che si trova in tutta Italia. La troviamo anche in Europa e dove il clima è prettamente freddo come in Asia e nell'America del Nord. Come la maggior parte dei vegetali il botanico svedese Carl Nilsson Linnaus...
Rimedi Naturali

Tarassaco: utilizzi e proprietà curative

L'utilizzo di sostanze prodotte in laboratorio può essere fastidioso per qualcuno che vuole essere curato usando sostanze naturali e non nocive per la salute, dato che può esserci l'inusuale pensiero che le sostanze "non naturali" siano nocive e causino...
Rimedi Naturali

Tormentilla: utilizzi e proprietà curative

Ci sono molte persone che considerano la medicina tradizionale incapace di curare determinati disturbi, come fanno invece diversi rimedi naturali, che sono composti principalmente da erbe curative particolari. A differenza dei farmaci classici, infatti,...
Rimedi Naturali

Ruta: utilizzi e proprietà curative

Le erbe naturali possono essere trovate anche nelle normali erboristerie che hanno tutte le conoscenze degli utilizzi e delle proprietà delle piante che vengono vendute in esse. Si deve, però, tenere presente che, oltre agli effetti benefici che le...
Rimedi Naturali

Agrimonia: proprietà curative e utilizzi

L´agrimonia è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Rosaceae note fin dall´antichità per le loro proprietà curative. La specie più comune è l´Agrimonia eupatoria, nota anche come erba di S. Guglielmo, erba del taglio o erba vettonica....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.