Alimenti da evitare dopo una colecistectomia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando i dolori alle spalle e al fianco vi assalgono, spesso può trattarsi di complicanze legate alla colecisti. Spesso, a causa di problematiche complesse, è necessario eseguire un intervento di colecistectomia, ovvero di rimozione della cistifellea o della colecisti. L'intervento si esegue in day hospital ed è abbastanza semplice e di routine, ma la cosa importate dopo l'intervento, è quella di seguire una dieta sana evitando determinati alimenti. Ma quali sono i cibi da mettere da parte subito dopo l'intervento?

26

Cioccolato

Il cioccolato, è uno dei cibi da tralasciare e mettere da parte subito dopo l'intervento e per i mesi successivi. La cioccolata di qualsiasi tipo, è molto irritante e non è adatta subito dopo aver subito l'operazione. Assumere cioccolato, può aumentare i dolori post operatori e può causare l'aumento di diarrea, spesso già presente dopo l'intervento.

36

Alcool

Appesantire il fegato dopo un intervento di colecistectomia, è assolutamente sbagliato. Il fegato è indebolito dall'intervento e dalla rimozione della colecisti e dunque ha necessità di purificarsi con alimenti adeguati. Mai quindi assumere alcolici, cocktail e sostanze contenenti minime percentuali alcoliche perché potreste causare seri problemi all'organismo.

Continua la lettura
46

Formaggio

I formaggi stagionati, sono molto grassi e inadatti ad una dieta povera di sostanze grasse e dannose per il fegato. Dopo un'intervento alla colecisti, è importante mantenersi leggeri, assumere al massimo formaggi cremosi e magri e mai stagionati o troppo salati perché potreste appesantire il lavoro del fegato e delle vie biliari.

56

Caffè

Anche il caffè è un nemico della colecisti. Dopo un intervento di colecistectomia, è importante dimenticare per alcuni mesi l'uso del caffè perché è parecchio irritante e potrebbe aumentare la diarrea causata solitamente dall'intervento. Cercate al massimo di assumere dei decaffeinati o al massimo dell'orzo una o due volte a settimana al massimo senza mai abusarne.

66

Burro

Nulla è più grasso del burro. Evitatelo e cancellatelo completamente da una dieta dopo un intervento di colecistectomia. Il burro aumenta il lavoro del fegato, lo fa faticare e innalza i livelli di colesterolo, aumentando anche il grasso nel sangue e il lavoro delle vie biliari. Sostituite il burro con olio extravergine d'oliva, sempre in moderate quantità, dosandolo e senza abusarne in maniera eccessiva perché potrebbe risultare anch'esso pesante dopo l'intervento alla cistifellea.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Radice di curcuma: proprietà e benefici

La curcuma è una pianta di origine indiana. È conosciuta anche come curcuma longa o zafferano delle Indie, ma per semplificare il suo nome si abbrevia in curcuma. È dalla radice di questa pianta che si estrae la spezia: prima la radice viene bollita...
Alimentazione

Curcuma: 10 motivi per inserirla nella dieta

La curcuma è chiamata anche zafferano delle indie, per il suo colore dorato. In cucina ha molti usi. Può essere utilizzata per insaporire piatti a base di carne, di riso, per fare il curry o anche come colorante naturale ed innocuo. Non molti però...
Rimedi Naturali

Cardo mariano: le proprietà

È una pianta medicinale ottima per depurare il fegato da danni di origine diversa. Si trova di solito in tutta l'area del mediterraneo e vengono utilizzati soprattutto i semi e i fiori per creare estratti, gocce o compresse. Questa pianta officinale...
Alimentazione

Gli alimenti che mantengono sana la cistifellea

La cistifellea, comunemente nota come bile, è molto importante. La ragione di questo sta nel fatto che la cistifellea è essenziale per l'assimilazione dei grassi. Se questo componente della nostra dieta non viene assimilato può dar luogo ad effetti...
Rimedi Naturali

Guida alla erbe ayurvediche

Una delle più antiche arti di guarigione è quella ayurvedica. Questa antica arte indiana, affonda le sue radici nello scorso millennio, quando la medicina tradizionale ancora non esisteva. L'ayurvedica è basata sulle erbe e sui massaggi nei punti del...
Rimedi Naturali

Bacche di crespino: proprietà, benefici e dove trovarle

Il crespino o Berberis vulgaris, è una pianta sempreverde, un arbusto cespuglioso che può raggiungere i 2/3 metri di altezza. Possiamo trovarlo nelle zone montuose, in Italia, il crespino, si sviluppa sulle Alpi e sugli Appennini. Ha un gambo grigio-giallo,...
Rimedi Naturali

Come depurare l'organismo con le erbe

Camomilla, finocchio, malva, biancospino e aloe sono solo alcuni esempi di erbe depurative che, sciolte in acqua calda, purificano l'organismo dall'interno aiutando il naturale processo di eliminazione delle tossine. Con un'azione graduale e lenta, le...
Rimedi Naturali

Pilosella: proprietà, usi e controindicazioni

Nei periodi più caldi dell'anno, dopo periodi di alimentazione sproporzionata ovvero ricca di grassi e zuccheri (tipiche dei periodi e delle festività invernali/primaverili), il nostro organismo ha bisogno di una fase di depurazione. Il nostro corpo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.